Home News L’orso intrappolato nella plastica, salvato in extremis e per caso -VIDEO

L’orso intrappolato nella plastica, salvato in extremis e per caso -VIDEO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:03
CONDIVIDI

L’orso intrappolato, una brutta vicenda che stava per trasformarsi in una tragedia. Tutto è dipeso dalla plastica riversata nel lago

L'orso nel lago (Foto video)
L’orso nel lago (Foto video)

L’inquinamento è un problema serio che spesso viene sottovalutato, erroneamente. A farne le spese spesso sono gli esseri più fragili e indifesi del pianeta: gli animali. Tra di essi, coloro che soffrono di più sono quelli marini costretti a fare i conti con il loro habitat, invaso continuamente dalla plastica. Ogni giorno è una lotta alla sopravvivenza. Un orso ha rischiato di morire se non  fosse stato istantaneo, l’intervento di un  gruppo di persone. Ecco la sua storia.

Potrebbe interessarti anche: Bambino inseguito da un orso mentre passeggia in montagna – VIDEO

L’orso intrappolato, una vicenda che fa indignare e riflettere 

L'orso in primo piano (Foto video)
L’orso in primo piano (Foto video)

 

Un cucciolo di orso stava nuotando nel lago Marsh Miller, nel Wisconsin, negli Stati Uniti. Il suo insolito modo di attraversare le acque ha attirato l’attenzione della coppia Tricia e Brian Hurt, che insieme al loro figlio Brady si erano recati nel luogo per pescare. Le strane movenze del cucciolo hanno fatto pensare alla famiglia che si trattasse di un cane ma quando si sono avvicinati hanno fatto una triste scoperta. L’animale in questione era un orso che non poteva nuotare bene, a causa del bidone di plastica che gli comprimeva sulla testa. Non potendo vedere bene, il cucciolo era in gravi difficoltà poiché rischiava di morire soffocato.

A quel punto, compresa la gravità della situazione, la famiglia si è avvicinata rapidamente al cucciolo nel disperato tentativo di tirarlo fuori da lì. Purtroppo però il primo tentativo non si è rivelato efficace ma tutti loro non si sono arresi. Con tanta pazienza e forza di volontà sono riusciti ad estrarre il contenitore che gli impediva di respirare, sottraendo il piccolo da una morte certa. Dopodiché, la famiglia è andata in un resort lì vicino dove qualcuno aveva provveduto a contattare spontaneamente il Dipartimento delle risorse naturali del Wisconsin, per recargli soccorso.

La scena della liberazione è stata ripresa e condivisa su Facebook dove ha ricevuto il meritato apprezzamento. Il cucciolo così ha raggiunto la riva e finalmente ha gioito per lo scampato pericolo.

Un grande ringraziamento a tutti i membri che gli hanno restituito la vita che stava per perdere.

(Fonte video: Tricia Hurt)

Benedicta Felice