Home Gatti Il gatto morde i piedi: tutte le cause e quando preoccuparsi

Il gatto morde i piedi: tutte le cause e quando preoccuparsi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:30
CONDIVIDI

Il tuo micio non ti consente di fare un passo senza aggrapparsi alle tue scarpe? Vediamo tutte le cause di un gatto che morde i piedi e come intervenire.

Il gatto morde i piedi
Il gatto morde i piedi: perché lo fa e come farlo smettere (Foto AdobeStock)

Non tanto diversi dai loro amici canini, anche i gatti possono dimostrare un attaccamento morboso nei confronti dei propri padroni. Questo si traduce in atteggiamenti molto affettuosi, anche troppo, come restare attaccati ai lembi dei vestiti a cui riescono ad aggrapparsi. Ma non è solo questione di affetto: non dimentichiamo che i gatti sono predatori e spesso possono considerare ‘prede’ ogni cosa passa loro sotto i baffi. Tuttavia avere un gatto che sta, letteralmente, ‘tra i piedi’ è pericoloso non solo per l’umano che rischia di cadere ma anche per lo stesso micio che potrebbe trovarsi addosso il primo. Ecco perché e come bisogna intervenire se un gatto morde i piedi.

Potrebbe interessarti anche: Perché il gatto morde dopo la doccia? La risposta è nel suo olfatto

Il gatto è cacciatore … quindi morde

Denti del micio
Denti del micio (Foto Pixabay)

Se ci stiamo chiedendo perché il gatto utilizza proprio i morsi per attaccarsi a qualsiasi cosa, compresi i nostri piedi, la risposta è semplice: il micio ci vede come prede. Non dobbiamo mai dimenticare che, per quanto addomesticato, un micio è e resterà sempre un cacciatore e talvolta vede come prede tutto ciò che si muove davanti ai suoi occhi. Se poi si tratta di un ‘oggetto’ in movimento, questo stimolerà ancora di più la sua voglia, il suo istinto naturale di afferrarlo. Ce l’ha nel DNA e non possiamo farci molto, ma ciò non significa che questo comportamento non si possa correggere. Infatti se non vogliamo che il gatto continui a martoriare le nostre caviglie, i piedi e tutto ciò che finisce sotto i suoi artigli, dobbiamo farglielo capire (di seguito vedremo come).

Per il gatto l’agguato è indispensabile: insetti, oggetti e tutto ciò che è in movimento diventa ‘preda’ per lui (Leggi qui: Il gatto morde le caviglie e tende agguati: cause e soluzioni). Se pensiamo che la vita domestica dovrebbe renderlo più mansueto e tranquillo, ciò non vorrà mai dire che il micio riesca a frenare i suoi istinti naturali. Anche in casa quindi il gatto dovrà dare libero sfogo al suo DNA di predatore e compiere agguati, anche se si tratta di piedi e non di vere e proprie prede. Magari è solo il suo modo per richiedere attenzione, quindi prima di ‘dare la colpa’ al suo istinto chiediamoci se siamo noi a non dedicargli abbastanza attenzioni e a farlo sentire solo.

Il gatto morde i piedi: tutte le cause possibili

Il gatto morde i piedi
Il gatto morde i piedi: eccolo alle prese con una ciabatta (Foto AdobeStock)

Vediamo ora quali sono i motivi che spingono un gatto a mordere i piedi e le caviglie dell’uomo, oltre alla sua indole da cacciatore. Solitamente l’agguato è sempre preceduto da una sorta di silenziosa osservazione: il micio vede i piedi e ne studia il movimento per poi colpire al momento giusto.

  • Gioco: il suo passatempo preferito sono gli oggetti in movimento, compresi i nostri piedi.
  • Affetto: potrebbe voler dimostrare il suo attaccamento all’umano afferrando i suoi piedi. Magari questo suo comportamento segue il momento della pappa o delle coccole, e dunque un evento che lo rende particolarmente felice.
  • Noia: una sensazione di stress o di disagio, o appunto di noia, potrebbe spingere il micio a trovare come ‘diversivo’ quello di torturare le nostre caviglie (Leggi qui: 10 Segni di stress nel gatto: ecco a cosa fare attenzione). Se passa troppo tempo da solo, perché il suo umano non ha mai la possibilità di farlo giocare e di stare con lui, potrebbe ‘prendersela’ con i nostri piedi. Aiutiamolo a combattere la noia con giochi e passatempi di ogni tipo (magari anche fai-da-te), così da non subire questa ‘punizione’ una volta rientrati a casa.
  • Patologia: se il gatto non sta bene e si sente debole, è probabile che reagisca con violenza, come a volersi difendere da un ‘nemico’ che non riesce in realtà ad affrontare. Quando sta male vorrebbe in pratica sfogare questa sua frustrazione ma non sa come né con chi, e se la prende con i piedi dell’uomo.

Potrebbe interessarti anche: Il gatto morde quando lo accarezzo: perché lo fa e come farlo smettere

Il gatto morde i piedi: soluzioni

Gatto
Gatto a bocca aperta (Foto Pixabay)

Una volta capita qual è la causa che spinge il gatto a comportarsi in questo modo così dannoso e fastidioso per l’uomo, è opportuno ricorrere ai ripari. Tra i rimedi non figurerà mai la violenza: non si fa, non serve ed assolutamente inutile se non a compromettere il rapporto di amicizia tra umano e felino.

Ignoralo: se un micio si comporta così per attirare la nostra attenzione, la cosa migliore da fare è ‘non dargli quello che vuole’. Infatti se cedessimo alle sue ‘richieste’ capirebbe che quello è il modo giusto di agire per ottenere la nostra presenza e compagnia. La cosa migliore è ignorarlo e lasciarlo solo: è importante non strappargli i lacci delle scarpe o la scarpa stessa dalla bocca, poiché potrebbe essere molto pericoloso per i suoi denti. Ignoriamolo e prima o poi capirà che così non ottiene quello che vuole. Anche sgridarlo potrebbe soddisfare la sua richiesta di attenzioni, quindi restiamo in silenzio e andiamo via. Ricorda che anche sgridarlo, allontanarlo o metterlo in castigo sono modi per rinforzare comportamenti perché se il gatto sta cercando di attirare la tua attenzione ci sta riuscendo. Per fare in modo che un gatto smetta di fare una certa cosa, dovrai ignorarlo perché se non riceve nessuna risposta da parte tua, smetterà di cercare la tua attenzione in quel modo.

Rinforzo positivo: se invece si comporta bene, esattamente come vogliamo che faccia, sarà il caso di premiare questo suo atteggiamento con un rinforzo positivo. Alla base della sua educazione infatti vi è il fargli notare i momenti in cui si comporta bene, premiarli per indurlo a ripeterli nello stesso modo.

Trovargli un diversivo: se il piede risulta un oggetto così ‘irresistibile’ per lui, abbiamo mai provato a fargli vedere una pallina? Di certo lascerà la nostra caviglia per afferrare con la zampa quello che diventerà, quasi sicuramente, il suo passatempo preferito.

Trovargli una compagnia: e se magari il gatto si sente solo e vuole un suo simile in casa? Pare difficile pensarlo, dato che il micio è solitamente un animale molto territoriale e non ama dividere i propri spazi con nessuno, tanto meno un suo simile. Però dipende dal carattere: i felini socievoli invece amano la compagnia di un altro gatto o animale domestico, quindi potrebbe rivelarsi una buona idea!

…e se fosse un problema di salute?

Facciamo attenzione se il gatto si comporta così perché non si sente bene: quando ha problemi di salute tende a farcelo capire anche in modi poco ‘ortodossi’ come questo. Ma, in questo caso, sta solo cercando di attirare la nostra attenzione. Il nostro compito è quello di notare il suo atteggiamento in generale: se si nascoste, tende a stare solo, non vuole mai giocare e no ha neppure la forza di fare gli agguati, è probabile che soffra di un problema di salute. Contattiamo immediatamente un veterinario per una visita di controllo e spieghiamogli la situazione. Se invece nonostante i tentativi di farlo smettere non otteniamo alcun risultato, contattiamo un etologo. L’esperto di comportamento saprà darci ottimi consigli su come gestire un gatto che morde i piedi.

Francesca Ciardiello