Home Cani Salute dei Cani Le orecchie del cane puzzano: cause e rimedi al cattivo odore

Le orecchie del cane puzzano: cause e rimedi al cattivo odore

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:30
CONDIVIDI

Cattivo odore di Fido: e se il problema fossero le orecchie? Capire le cause e le soluzioni quando le orecchie del cane puzzano.

Le orecchie del cane puzzano
Le orecchie del cane puzzano: cosa rende l’odore così insopportabile (Foto Pixabay)

I cani sono pur sempre animali e, per quanta attenzione possiamo dedicare alla loro igiene personale, hanno un odore caratteristico ed è probabile che a volte siano fonte di cattivi odori. E se le orecchie del cane puzzano? Bisogna cercarne la causa e trovare una soluzione adatta affinché il fastidioso (e maleodorante) problema sparisca. Se il cattivo odore diventa gradualmente più forte fino a risultare insopportabile, è tempo di correre ai ripari: capire le cause per adottare le soluzioni più appropriate. Ecco cosa c’è da sapere e da fare.

Potrebbe interessarti anche: Infezione all’orecchio nel cane: i rimedi naturali

L’odore del cane

Cucciolo
Cucciolo curioso (Foto Pixabay)

Tutto dipende dal pelo, ma anche dalla razza: infatti ci sono alcuni cani in particolare, come il Carlino o il Golden Retriver, che hanno un odore della pelle molto forte. Questo accade perché il loro manto secerne una soluzione che, al tatto, sembra ungere: è questa sorta di olio che serve loro per proteggersi dal freddo e dalle intemperie. Ma si può parlare di puzza? In alcune zone del corpo forse sì: soprattutto attorno alle orecchie e le zampe. Nel primo caso i motivi possono essere diversi e li vedremo in seguito; nel secondo invece sono i cani stessi a scavare con le zampe nel terreno o a passare i cuscinetti sulla loro stessa pipì (Leggi qui:Le zampe del cane puzzano? Ecco da cosa dipende e come rimediare al forte odore ). Insomma per quanto attenti, a volte proprio non è possibile evitare i cattivi odori nei cani!

Per non parlare del fatto che a tutti i cani piace rotolarsi a terra, soprattutto nei terreni e in ambienti non sempre del tutto puliti, perché per loro l’importante è giocare. Inoltre anche i loro antenati utilizzavano la tecnica di ‘sporcarsi’ per confondere l’olfatto dei possibili predatori.

Le orecchie del cane puzzano: cause possibili

Le orecchie del cane puzzano
Le orecchie del cane puzzano: alcune puzzano più di altre (Foto Pixabay)

Il fatto che il fantastico olfatto del cane riesca a sopportare benissimo il suo sgradevole odore, non vuol dire che i cani non puzzino. In alcuni casi però la colpa è proprio della superficialità del padrone stesso, che tralascia l’igiene personale di Fido. Oppure i fattori possono essere esterni e quindi bisogna intervenire per curare una possibile infezione che è andata sviluppandosi proprio nelle orecchie.

  • Cura del cane: se il padrone non ha cura dell’igiene personale di Fido, aumentano in maniera esponenziale le possibilità che esso possa contrarre infezioni e malattie. Ma soprattutto lo sporco tende a sedimentarsi. Tra cerume e terreno e insetti, le orecchie del cane hanno bisogno costante di ‘manutenzione’. Quando il condotto uditivo non viene lavato e rinfrescato, si possono sviluppare infezioni per via dell’ambiente umido e non igienizzato. Alcune razze di cani, più di altre (ad esempio il Cocker o il Barboncino) soffrono di questo problema, e sviluppano talvolta patologie e infezioni anche gravi.
  • Allergie: se l’orecchio si infiamma è probabile che si tratti di dermatite atopica, oppure un’allergia dovuta ad una cattiva alimentazione (Leggi qui: Le tipologie di allergie del cane). In ogni caso è bene constatare lo stato di salute generale del cane e notare quanto spesso si gratta le orecchie (Approfondisci qui: Prurito alle orecchie del cane: possibili cause e tutti i rimedi). Con la zampa proverà spesso a darsi sollievo e a raggiungere il condotto uditivo che, ahimè, sarà rosso come se fosse in fiamme. Inoltre la stessa allergia potrebbe irritare la zona tanto da far nascere croste purulente e zone di alopecia.
  • Traumi: se la causa è dovuto a un fattore esterno e accidentale, come ad esempio scontri con altri animali o anche il grattarsi costantemente, le orecchie si possono infettare …e puzzare.
  • Parassiti esterni: se la causa è da ricercare in minuscoli agenti patogeni, è opportuno conoscerli meglio. Solitamente si tratta di acari, appartenenti alla specie Otodectes Cynotis: sono contagiosi e spesso attaccano le orecchie dei cuccioli di cane. Provocano otite esterna e della rogna demodettica e sarcottica. In ogni caso sarà il veterinario a fare la diagnosi e a consigliarci sui rimedi opportuni da utilizzare (spesso creme e prodotti ad uso locale). Ma potrebbe trattarsi anche di batteri, di lieviti.
  • Corpi ed oggetti estranei: anche una spiga oppure un minuscolo oggetto possono entrare nell’orecchio del cane e provocargli un’infezione maleodorante. Evitiamo i metodi fai-da-te per estrarre il corpo: facciamolo fare ad un esperto se non abbiamo molta manualità, perché potremmo fargli solo del male.
  • Otite: si tratta di un’infiammazione dell’orecchio, che può anche emanare un cattivo odore. Spesso può anche trattarsi di un problema congenito. Alcune neoplasie provocano un’otite cronica, che è un’alterazione della mucosa e provoca un restringimento del condotto uditivo (di conseguenza anche l’udito del cane può diminuire).

Potrebbe interessarti anche: Tagliare le orecchie al cane: cosa dice la Legge

Le orecchie del cane puzzano: rimedi e soluzioni

Cane selvatico africano
Cane selvatico africano (Foto Pixabay)

Solo un esperto veterinario potrà fornirci la diagnosi esatta del problema e trattare l’eventuale patologia con rimedi opportuni. Naturalmente al padrone spetta una cura costante dell’igiene personale di Fido, magari utilizzando prodotti specifici ed evitando quelli a basso costo che, oltre a non servire, possono anche risultare troppo aggressivi per la pelle dell’animale.

Bisogna lavarlo regolarmente, anche nelle zone più difficili come le orecchie, ma soprattutto intensificare la pulizia quando il cane si getta nel fango, in un terreno o si trova in altre circostanze per cui una lavata è ‘d’obbligo’. Ci sono diversi modi per pulire le orecchie del cane, ma è sempre meglio seguire l’esempio di u esperto che magari potrà mostrarci come si fa la prima volta. Facciamo attenzione, dopo il lavaggio, ad asciugare bene le orecchie del cane al loro interno poiché l’umidità è la condizione ideale per muffe e batteri.

F.C.