Home Cani Le zampe del cane puzzano? Ecco da cosa dipende e come rimediare...

Le zampe del cane puzzano? Ecco da cosa dipende e come rimediare al forte odore

CONDIVIDI

Le zampe del cane hanno un odore molto particolare: c’è chi la definisce puzza e chi invece la adora. Ecco che tipo di odore è e da cosa dipende.

Zampe del cane puzzano
Se le zampe del cane puzzano: cosa fare e da cosa dipende

Se avete in casa un cane vi sarà di certo capitato di essere attratti dall’odore che emanano i polpastrelli delle sue zampe. Sulla questioni i padroni si sono divisi: c’è chi non la sopporta e cerca rimedi più efficaci per eliminarla, e chi invece ne va matto perché ricorda l’odore dei pop corn. Ma come è possibile avere una percezione così diversa dello stesso odore e, soprattutto, da cosa dipende questa ‘puzza-profumo’? ecco qualche risposta utile a questo quesito.

Le zampe del cane odorano: ecco perché

Tutta questione di batteri! Sulle zampe dei nostri amici a quattro zampe infatti vivono dei batteri, o meglio si creano delle situazioni vitali ideali per loro, tanto da farli sopravvivere e lasciarli liberi di andare anche sul pelo del resto del corpo. Si tratta di batteri di due tipi: Pseudomonas e Proteus vulgaris. Non sono assolutamente batteri nocivi, quindi non preoccupiamoci di eliminarli dal corpo del nostro amato Fido. Essi si sviluppano grazie alla particolare condizione di umidità dei polpastrelli e dal fatto che essi siano comunque circondati di pelo. Eppure ci sono alcuni che non riescono proprio a sopportare questo odore.

Puzza o profumo?

Una volta assodato che le zampe emanano quell’odore per a presenza di batteri e non perché sono venute a contatto con fango o altro per strada, vediamo a cosa è possibile associare questo forte olezzo. Per rendere l’idea è importante avere in mente l’odore dei pop corn, del mais che emana il suo forte odore nei cinema o alle feste dei bambini. Eppure alcuni che ne hanno avuto ‘testimonianza’, lo hanno paragonato a quello degli insaccati o dei fritti in generale. Non pensiamo che il cane abbia questo odore perché ha magari mangiato per sbaglio una patatina fritta, tra l’altro ai primi posti nell’elenco dei cibi assolutamente da evitare per i cani. E’ vero che i suddetti batteri non arrecano alcun danno al cane, ma è altrettanto vero che bisogna fare attenzione alla cura del pelo ma anche delle zampe del cane. Infatti si tratta di una zona molto sensibile e delicata: se il cane si bagna è importante che si asciughino gli arti con un telo non ruvido, per evitare la formazione di croste e irritazioni.

LEGGI ANCHE: Il cane puzza: come togliere il cattivo odore in casa

Quando fa caldo l’odore è più forte

Naturalmente con l’arrivo del primo sole il cane è portato a giocare all’aria aperta, a muoversi di più e di conseguenza a sudare. Ma la differenza sostanziale è che, se l’umano suda praticamente da ogni poro del suo corpo, il cane suda soltanto nella parti libere da peli, compresi naturalmente i polpastrelli. Il pelo infatti inibisce la fuoriuscita del sudore: per questo, se in estate gli tocchiamo la testa pelosa, non avremo mai la mano bagnata. Al contrario i polpastrelli saranno sempre ‘umidicci’ e questa condizione di bagnato aumenterà l’odore emanato dalle zampe. D’altra parte è il loro modo per espellere il calore interno che, altrimenti, potrebbe farli collassare. Dato che però i polpastrelli da soli non riescono ad abbassare la temperatura corporea i cani, nelle giornate afose, cercano di prendere quanta più aria possibile con ampi movimenti del muso.

Rimedi alla ‘puzza’ delle zampe

Zampe del cane puzzano
Le zampe del cane puzzano? Non dimenticare la sua igiene personale

In realtà i mezzi per provvedere al forte odore emanato dalle zampe sono piuttosto elementari: non si dovrebbe fare molto di più che fare attenzione all’igiene del cane. E’ fondamentale soprattutto asciugare le zampe e tutte le parti che possono restare umide, sia per evitare il rischio di raffreddori nel cane ma anche quello di screpolature che spesso, se non curate, possono dare vita a infezioni purulente e sanguinolente.

Campanello d’allarme

Ammesso dunque che l’odore delle zampe possa o meno piacere, il problema potrebbe presentarsi se le zampe iniziano ad assumere un aspetto strano. I polpastrelli gonfi, rossi e irritati naturalmente gli procurano dolore. In alcuni casi il cane può arrivare ad avere difficoltà di deambulazione proprio perché non riesce a poggiare la zampa a terra. In questo caso è opportuno prenotare una visita dal veterinario, poiché con tutta probabilità si tratta di un’infezione.

Potrebbe interessarti anche: Il cane puzza? I fattori e le razze che influiscono sul cattivo odore

F.C.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI