Home News Michela Brambilla come Brigitte Bardot: “Finirò come lei”

Michela Brambilla come Brigitte Bardot: “Finirò come lei”

Da sempre in prima linea per la difesa degli animali, Michela Brambilla ha raccontato a La 7 la sua vita circondata dagli animali, proprio come la diva B.B.

Michela Brambilla
Michela Brambilla: la sua vita come quella di Brigitte Bardot

Un racconto a cuore aperto quello della paladina degli animali ed esponente di Forza Italia, Michela Brambilla. Il suo amore per gli animali ha caratterizzato tutta la sua vita fin dalla nascita, grazie ai valori trasmessi dalla mamma e che lei stessa sta provvedendo a impartire ai suoi tre figli Vittorio, Stella e Leonardo. Ecco tutte le indiscrezioni sulla sua vita privata che ha raccontato nell’intervista di Candida Morvillo.

Ciò che si evince dall’intervista della Morvillo è lo sconfinato desiderio della Brambilla di aiutare gli animali più sfortunati e la sua capacità di ‘dare l’esempio’ senza imporre regole troppo rigide. Lei ad esempio è vegetariana ma non impone questo regime alimentare anche ai suoi figli, semplicemente espone le sue opinioni a riguardo nel tentativo di farli ragionare. Anche per quanto riguarda le adozioni di animali sembra non essersi fatta scrupoli nell’accogliere in casa la tigre Rom: probabilmente il fatto che la sua stessa mamma adottò un leone quando lei era appena una bambina ha determinato il suo ruolo da attivista. Da sempre contro le sperimentazioni sugli animali con la Lega Antivivisezionista di Lecco e le manifestazioni che vedono animali maltrattati per business e spettacolo (pensiamo al Palio di Siena), la Brambilla è riuscita perfino a convincere Silvio Berlusconi ad adottare un cane, l’amato Dudù. Lei stessa ammette che la sua non è una posizione facile:

Essere animalisti è scomodo: gli animali non dicono grazie e non votano. Se votassero, sarei premier».

E quando la Morvillo le chiede come si vede in futuro, la Brambilla non ha dubbi: “Finirò come Brigitte Bardot. Meno bella, ma come B.B.”

La casa di Michela Brambilla: una tenuta piena d’amore

Quella di Michela Brambilla pare essere proprio una versione fiabesca di un enorme parco dove gli animali possono trovare rifugio e soccorso. Infatti gran parte degli animali che entrano a far parte della famiglia sono stati salvati dalla stessa padrona di casa. 14 cani, 30 gatti, cavalli, capre, daini, asini, maiali, pecore e naturalmente la tigre Rom vivono tranquillamente nella sua tenuta di Calolziocorte a Lecco, insieme ai suoi tre figli. Qualche esempio di animali ‘salvati’ dalla Brambilla? Alissa, la cagnolina zoppa, la cui mamma era stata sepolta viva dal vecchio proprietario, il beagle Nina salvata dalla vivisezione e infine Lara, sopravvissuta a 7 operazioni dopo che il vecchio padrone le aveva spaccato la testa con un’ascia.

Michela Brambilla: lo schock da bambina

Ripensando alla sua infanzia e all’amore per gli animali trasmessole dalla sua mamma, la Brambilla ricorda che il suo sogno da bambina era proprio quello che poi è riuscita a realizzare:

“Il Signore mi ha mandato sulla Terra per salvare tutti gli animali del mondo”.

Purtroppo la sua prima esperienza si sarebbe rivelata traumatica: dopo aver allevato due papere, Palmira e Arimlpa, perde la seconda. Dopo averla cercata per giorni e giorni chiese ai vicini di casa, che le dissero di averla trovata proprio nel loro giardino. Ma il sospiro di sollievo dovuto al ritrovamento fu subito strozzato dalla visione della sua Arimlpa spennata e pronta er essere cucinata, depositata nel frigo dei suoi vicini.

Brambilla: ‘Sono vegetariana’, ma lascia la libertà di scelta

Un’animalista come lei ha una naturale repulsione verso il consumo di carne, soprattutto dopo il trauma della sua sfortunata papera e dopo aver assistito in campagna alla lavorazione della porchetta. Sebbene il pensiero di mangiare animali le faccia ribrezzo, non vuole imporre le sue idee in casa ma vuole essere liberale anche in famiglia:

“Ognuno deve maturare il suo percorso, nella consapevolezza delle sofferenze inflitte agli animali e delle ferite prodotte all’ambiente”.

Mangia le uova, ma solo di galline allevate in spazi verdi e ampi; beve il latte ma non quello prodotto dalle mammelle torturate dalle mucche. Insomma le sue scelte sono state ampiamente condivise dai suoi figli, ma senza alcun obbligo da parte sua. E conclude l’intervista con un accenno alla sua vita politica:

“Faccio politica per sbaglio da qualche anno, ma sono animalista da tutta una vita!”.

Ti potrebbe interessare–>
Le donne che hanno dedicato la loro vita agli animali
Le più belle donne amanti dei 4 zampe: hanno dedicato la loro vita agli animali
F.C.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI