Home News Vanno a fare shopping, lasciano il cucciolo di cane in auto: muore...

Vanno a fare shopping, lasciano il cucciolo di cane in auto: muore dal caldo

Vanno a fare shopping e lasciano il cane in auto. Un tragico epilogo

cane auto caldo
Cani in auto con il caldo

Nonostante tutte le campagne di sensibilizzazione, le raccomandazioni delle associazioni, i vademecum dei veterinari, c’è chi continua ad ignorare il pericolo cani lasciati in automobile. Quando inizia la stagione estiva, si moltiplicano infatti i casi di cani che hanno malori o colpi di calore perché lasciati in macchina dai proprietari.

Leggi–> Lega nazionale del cane: 10 consigli per un’estate senza rischi

Probabilmente, il primo pensiero è che “non può accadere a me”. Nonostante tutte le accortezze, il finestrino aperto, la macchina in sosta all’ombra, i rischi ai quali si espone un cane, lasciandolo in automobile sono numerosi. A cominciare dal fatto che il parcheggio all’ombra potrebbe nell’arco di poche ore essere al sole, trasformando il mezzo in una trappola mortale per l’animale.

E’ quanto accaduto, tragicamente a una famiglia croata che ha lasciato un cucciolo di pastore tedesco di appena 3 mesi in auto. La famiglia aveva parcheggiato il mezzo nel parcheggio dell’outlet di Noventa ed era andata a fare shopping.

Al ritorno, il cucciolo era morto. Alcuni testimoni hanno fermato la famiglia che cercava di andare via. Sul posto sono intervenute le forze dell’ordine e il corpo dell’animale è stato trasferito presso l’istituto zooprofilattico di Treviso per un’autopsia con la quale accertare le cause del decesso. Il cucciolo potrebbe essere morto per disidratazione, colpo di calore o soffocamento.

Sul posto, erano presenti anche gli animalisti della Leidaa, lega italiana difesa animali e ambiente.

“Due ragazzi di Torre di Mosto si sono accorti che la famiglia croata, mamma papà e figlia, stava cercando di rianimare il cucciolo in fin di vita, lasciato all’interno dell’abitacolo dell’auto. I due ragazzi hanno subito chiamato le forze dell’ordine. La coppia di proprietari con la giovane figlia di 15 anni, compresa la situazione, ha cercato di andarsene”, racconta Andrea Marin di Leidaa.

La famiglia è stata bloccata fino all’arrivo dei carabinieri. Dopo qualche minuto è giunto anche il veterinario della Usl che ha constatato il decesso del cane.

Leggi–> Caldo record: precauzioni utili per combatterlo e proteggere gli animali

“La coppia di croati è stata quindi denunciata”, dichiara Marin, aggiungendo che “ritengo non sia possibile che nel 2019 succedano ancora queste cose. Anche se si lascia uno spiraglio di finestrino aperto, l’abitacolo ci mette pochissimi minuti a trasformarsi in un forno e a diventare una soffocante trappola mortale”.

Dopo questo ennesimo dramma, il volontario di Leidaa ha invitato “le grandi catene di negozi e i centri commerciali ad affiggere dei cartelli nei parcheggi dove sia ricordato, anche in lingua inglese, che gli animali non possono essere lasciati soli in macchina, poiché si rischia nei casi peggiori di ammazzarli e in altri casi di essere denunciati per maltrattamento e abbandono di animale. Invito i sindaci ad emettere un’ordinanza che obblighi all’esposizione di cartelli educativi”.

Un’iniziativa che sarebbe costruttiva e sicuramente con la quale salvare molti animali domestici, vittime della negligenza dei proprietari.

E’ giusto ricordare che i cuccioli, come i cani anziani o con patologie cardio respiratori sono più a rischio e risentono maggiormente il caldo. Per questo richiedono maggiori accortezze.

Leggi–>
Cura del cucciolo in estate: le attenzioni stagionali per la sua sicurezza
C.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.