Home News Modena, una signora accusa un malore: in casa trovati gatti tra i...

Modena, una signora accusa un malore: in casa trovati gatti tra i rifiuti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:14
CONDIVIDI

A Modena una signora accusa un malore in casa: quando arrivano sul posto trovano un’abitazione piena di gatti tra rifiuti e sporcizia.

modena signora gatti rifiuti
Dei piccoli gatti lasciati nella sporcizia casalinga (Fonte Facebook)

Che i gatti, i cani o qualunque altro animale domestico non sia un giocattolo da tenere lì, senza dare loro cure, magiare e affetto è cosa detta e ridetta. Eppure c’è qualcuno che fa orecchie da mercante. A volte ci si imbatte in singoli, o intere famiglie, che non hanno nessuna cura per il proprio (si fa per dire) amico a quattro zampe all’interno della casa. Gli animali necessitano delle giuste attenzioni e quando non siamo più certi che qualcuno possa darle loro è giusto che vengano allontanati dalla stessa persona.

Purtroppo non è un atto di crudeltà, ma un vero e proprio bisogno. Gli animali non hanno una loto indipendenza, non sono autonomi e non svolgono alcune funziono vitali, all’interno di un’abitazione, se non con l’aiuto di una persona al proprio fianco. Alcune volte, soprattutto in età avanzata, può succedere che la persona tirata causa abbia dei disturbi mentali che non permettono di controllare la propria vita. Figuriamoci quella degli animali. In questi contesti ci vuole solo del sano buon senso e un aiuto collettivo affinché tutti possano vivere una vita degna di essere chiamata tale. È il caso di oggi, di una signora di Modena che, “soltanto” a causa di un malore è stata scoperta con tantissimi gatti dentro casa: lo stato in cui erano, però, ha lasciato tutti senza parole.

Ti potrebbe interessare anche: Lecce: getta 5 gattini in un cassonetto, incastrato dalle telecamere

Modena: la signora accusa un malore, in casa vengono trovati gatti in stato pietoso tra rifiuti e sporcizia

modena signora gatti rifiuti
Gatti trovati in gabbia nella casa della signora di Modena (Fonte Facebook)

Buon senso e aiuto collettivo. Purtroppo, e a insegnarlo è la natura o il ciclo di alcuni aspetti essenziali, la vita non “finisce” per tutti allo stesso modo. A volte non procede nemmeno. Per questo motivo è giusto controllare, ogni tanto e con autorità competenti, chi rimane a casa da sola e necessita di alcune attenzioni. Attenzioni che non sono per niente arrivate a dei piccoli gatti rinchiusi in una casa del centro storico di Modena. Una serie di cuccioli lasciati allo stato brado, in balia del loro destino. Un destino che, “fortunatamente”, ha preso un’altra strada e li ha salvati da un “mondo sporco”.

Nel centro storico di Modena un’anziana signora che non usciva da casa da diversi giorni ha destato sospetto in buona parte del vicinato. Quest’ultimo, conoscendo le abitudini della donna, cioè quelle di uscire poche volte durante l’arco della settimana, in un primo momento ha atteso, poi, decisamente insospettito, è entrato in azione: ha chiamato la Polizia Locale di Modena. Quest’ultimi sono intervenuti prontamente e arrivando alla porta dell’anziana non ha ricevuto risposta. Forza “la mano” ed entrando in casa hanno trovato la signora a terra, colta da un malore. In più, l’altra scena raccapricciante, hanno notato una serie di gatti, cuccioli e più grandi, finiti tra escrementi, rifiuti e sporcizia varia.

La signora è stata ricoverata d’urgenza e in un secondo momento si è venuto a sapere che non è nuova a situazioni di questo genere, quelle riferite all’accumulo di oggetti sporchi per la casa e anche un accumulo di gattini lasciati allo stato brado. In tutto ciò sono intervenute le guardie zoofile di OIPA Modena, che hanno consegnato i gattini a un veterinario competente per far svolgere loro tutti i controlli possibili e capire in quale stato di salute si trovano.

Davide Garritano