Sepolta sotto alla neve pur di salvare i suoi piccoli: il coraggio di una mamma aquila (FOTO)

Foto dell'autore

By Elisabetta Guglielmi

News

Dagli Stati Uniti arrivano le incredibili immagini di una mamma aquila che ha resistito a una tempesta di neve pur di salvare i suoi piccoli.

mamma aquila uova tempesta
Mamma aquila sotto la neve (Screenshot foto Facebook – Minnesota Nongame Wildlife Program – amoreaquattrozampe.it)

In Minnesota, uno stato federato degli Stati Uniti d’America, gli inverni sono piuttosto rigidi e le nevicate sono molto frequenti. Le basse temperature e le tempeste di neve però non spaventano affatto una coraggiosa mamma aquila, pronta ad affrontare qualsiasi difficoltà pur di proteggere i suoi piccoli. Le immagini che la ritraggono mentre continua a covare le uova, incurante del freddo e sommersa dalla neve, hanno fatto il giro del mondo, affascinando milioni di utenti del web.

Mamma aquila sfida la tempesta e il gelo per proteggere i suoi piccoli (FOTO)

Le foto di questo meraviglioso rapace sono state condivise da un ente pubblico statunitense che si impegna a proteggere e a conservare la fauna selvatica del Minnesota, il Minnesota Nongame Wildlife Program.

aquila cuccioli protetti Minnesota
La madre insieme ai piccoli appena nati (Screenshot foto Facebook – Minnesota Nongame Wildlife Program – amoreaquattrozampe.it)

🐾 Vi aspettiamo sul nostro nuovo canale TELEGRAM con tanti consigli e novità

Sulla propria pagina Facebook (@Minnesota Nongame Wildlife Program), l’associazione ha condiviso le immagini riprese da una webcam, la EagleCam, posizionata dal Dipartimento delle Risorse Naturali del Minnesota per riprendere ventiquattro ore su ventiquattro i principali nidi delle aquile localizzati nei boschi vicino a Saint Paul (centro cittadino degli Stati Uniti d’America, capitale e seconda più grande città del Minnesota, capoluogo della contea di Ramsey).

piccoli aquila uova salvati
Aquilotti appena nati (Screenshot foto Facebook – Minnesota Nongame Wildlife Program – amoreaquattrozampe.it)

❤ Segui la pagina INSTAGRAM di Amore a quattro zampe e scopri i contenuti esclusivi

L’uccello ripreso dalle telecamere è un esemplare di aquila di mare testa bianca (nome scientifico secondo la classificazione tassonomica di Linneo del 1766: Haliaeetus leucocephalus), chiamata anche erroneamente con il nome di “aquila calva” dalla traduzione del termine inglese “bald”. Questa aquila è un rapace appartenente alla famiglia delle Accipitridae, diffusa in America settentrionale e caratterizzata da un piumaggio marrone scuro con la testa e la coda bianche.

I funzionari del Dipartimento della fauna selvatica del Minnesota hanno posizionato le telecamere con l’intento di monitorare la salute di questa specie di uccelli e dei loro piccoli.

Come spiegato nei post condivisi su Facebook, nelle scorse settimane una violenta tempesta di neve ha ricoperto completamente i rami degli alberi e il nido nel quale si trovava la mamma aquila. L’uccello è rimasto immobile per tutta la notte per proteggere i piccoli dal freddo. Al mattino, poi, come comunicato da Lori Naumann portavoce del Nongame Wildlife Program nel Dipartimento delle risorse naturali del Minnesota, «l’aquila si è scrollata di dosso la neve e ha fatto rotolare le uova per assicurarsi che fossero abbastanza calde». In tal modo il rapace è riuscito a salvare i piccoli pulcini.

Come dimostra il caso dei piccoli rapaci, i pericoli che i cuccioli della maggior parte degli animali selvatici corrono in natura sono purtroppo molteplici. Per fortuna, però, ci pensano le loro mamme a proteggerli. Foto e video condivisi sui social testimoniano spesso il grandissimo affetto nutrito dalle mamme del mondo animale nei confronti dei loro cuccioli, come ad esempio le immagini che mostrano il coraggio di una leonessa che non ha esitato a scendere in un burrone, rischiando la vita pur di salvare il suo leoncino. Così è accaduto anche a un piccolo cerbiatto che sarebbe potuto essere investito dalle automobili mentre tentava di attraversare la strada se non fosse stato per il pronto intervento della mamma cervo. (di Elisabetta Guglielmi)

 

Gestione cookie