Home News Nola: si introduce nell’abitazione e ruba il barboncino (VIDEO)

Nola: si introduce nell’abitazione e ruba il barboncino (VIDEO)

Si introduce nella loro abitazione e ruba il barboncino, si cerca il ladro. Un appello disperato quello fatto dalla famiglia

Il furto di Totò (Screen video)
Il furto di Totò (Screen video)

Sempre più frequenti i furti di animali. Gesti meschini e privi di umanità che lasciano dietro di loro solo la disperazione della famiglia che cerca con tutte le proprie forze il componente scomparso. A volte non è intenzionale il furto del quattro zampe, si prende un auto e all’interno c’è un quattro zampe che riposa, altre invece è voluto.

Come il ladro che si è introdotto in una casa di Nola e ruba il barboncino della famiglia.
Le videocamere di sicurezza inchiodano il momento, mostrando la paura del pelosetto che cerca di liberarsi dalla morsa del suo rapitore.

I bimbi della coppia sono disperati, l’unica cosa che vorrebbero è che il loro piccolo amico torni sano e salvo a casa. L’appello sta facendo il giro dei social e per chiunque abbia informazioni che riportino il barboncino a casa ci sarà una ricompensa.

Potrebbe interessarti anche: Rubano l’auto con i cani all’interno: riportati a casa (FOTO)

Nola: ladro si introduce nel giardino dell’abitazione e ruba il barboncino della famiglia

Il ladro di Totò (Screen video)
Il ladro di Totò (Screen video)

SIAMO DISPOSTI A DARE UNA RICOMPENSA” inizia così il disperato appello fatto dai parenti della famiglia che si è vista portare via il loro barboncino. Immagini forti, che farebbero gelare il sangue di chiunque. Il caldo nido della propria casa è stato profanato da un individuo che senza cuore si è introdotto per portare via il quattro zampe.

Totò, questo il nome del barboncino, ha solo 5 mesi ed è stato un regalo per i figli della coppia, di quattro e sei anni. Da poco più di un mese il pelosetto aveva portato gioia e amore in quella casa, facendosi amare incondizionatamente da tutti i componenti della famiglia.

Quella felicità oggi sembra lontana. Angosciati e in apprensione vorrebbero solo che Totò tornasse, per poterlo così riabbracciare e placare il pianto preoccupato e disperato dei bambini che sentono la sua mancanza.

A condividere la richiesta di aiuto anche F.E.B. consigliere regionale di Europa Verde.
Francesco, le giro questo video con la speranza che lei possa dare un po’ più di visibilità a questa vicenda” gli scrivono e lui prontamente condivide “è successo a #Nola(Na), è stato rapito un cagnolino. Magari si riesce a risalire all’autore del furto. Probabilmente non è stato nemmeno il primo commesso da questa persona“.

Il video postato mostra l’uomo che scavalca il muro dell’abitazione con il cucciolo in mano. Una volta sceso, il barboncino è agitato, piange e cerca di liberarsi, ma lui lo mette nel suo giubbotto. Il suo volto è coperto da un cappellino e la mascherina, ma non si perde la speranza che qualcuno possa riconoscerlo.

Da questo gesto, che ha turbato sia i due bambini che il povero cagnolino indifeso” viene scritto nel racconto della vicenda “si evince l’infinita cattiveria di quest’uomo o del mandante… chissà” aggiungendo che “tanti sono gli interrogativi, ma vi chiederei nel caso in cui riconosceste qualche dettaglio o qualche cucciolo sospetto di contattarmi“.

Purtroppo nell’ultimo periodo i furti di animali sono aumentati. La preoccupazione che lascia dietro di se è un sentimento che ai ladri non importa, ma con il quale lasciano a convivere le famiglie vittime dei loro gesti.

Non si conoscono le motivazioni dietro al gesto, ma per il momento l’unica cosa che importa è che Totò torni a casa, potendo finalmente essere riabbracciato da tutta la sua famiglia che lo aspetta.