Home News Premio Internazionale Fedeltà del Cane va ad Amon (FOTO)

Premio Internazionale Fedeltà del Cane va ad Amon (FOTO)

Ad Amon va il premio “Primus inter pares” della 60esima edizione del Premio Internazionale Fedeltà del cane a San Rocco di Camogli, Genova

Anubi (Screen Facebook)
Anubi (Screen Facebook)

I nostri amici a quattro zampe sono eroi, salvano la nostra vita e si prendono cura di noi. Ci sono tante storie di piccoli grandi eroi. Alcun di loro vengono premiati con il “Primus inter pares”, premio della manifestazione Premio Internazionale Fedeltà del cane che si svolge a San Rocco di Camogli, Genova. 60 le edizioni della manifestazione che ha visto premiare il coraggio di tanti cani.

Tra di loro ad esempio Anubi, incrocio tra un pastore tedesco e groenlandese di circa 3 anni, che con la sua prontezza e grande amore per la proprietaria ha rischiato la sua vita pur di salvare quella della ragazza. Anubi è un cane speciale che aiuta la sua padroncina, una ragazza di 18 anni a superare la sua paura di tornare ad una vita normale a causa dei suoi attacchi epilettici.

Il cane ha fornito un grande sostegno, che fa vivere alla ragazza in piena serenità la sua quotidianità. Una sera però, un essere umano orribile ha rischiato di infrangere tutto questo. La coppia di amici, era in giro, quando la ragazza ha avuto una delle sue crisi. Si è accasciata in strada, facendo partire la chiamata in automatico alla famiglia.

I soccorsi sono giunti sul posto immediatamente, e al loro arrivo la giovane donna era cosciente di nuovo, e si rifiutava di andare via senza sapere dove fosse il suo cane scomparso. Il ritrovamento è avvenuto poco più avanti dove, agonizzante, si trovava Anubi. Si capirà dai rilievi della polizia che il cane non aveva abbandonato la sua padroncina, facendo da scudo con il suo corpo a quello della ragazza. L’auto che lo ha investito non si è fermata, prendendo in pieno il cucciolo.

Fortunatamente, dopo una complessa operazione e tanto spavento, i veterinari sono riusciti a salvare Anubi che è tornato più forte di prima, anche se con la presenza di placche in titanio nel suo corpo. Un vero piccolo eroe come tanti suoi “colleghi”, che senza pensare alle conseguenze mettono la nostra vita davanti alla loro.

E proprio ad un altro piccolo coraggioso campione è andato il premio quest’anno. La scelta è ricaduta su un chihuahua di 4 anni, Amon.

Potrebbe interessarti anche: Sperlonga: 14 persone, tra cui 8 bimbi, salvati dai cani bagnino (FOTO)

Amon, premio Internazionale Fedeltà del Cane

Amon (Screen Facebook)
Amon (Screen Facebook)

Amon è uno tra i tanti piccoli eroi che ha salvato la vita alla sua padrona. La sua disavventura è durata 80 ore, durante le quali non ha mai abbandonato la donna in pericolo.

Era ora di pranzo quando la signora Sandra, che abita in una casa all’interno dell’attività del figlio, un centro ippico, decide di andare a farsi una passeggiata con i suoi due cani Amon e Oscar. Quando i dipendenti hanno iniziato a notare l’assenza prolungata della donna, hanno subito allertato il figlio, che ha coordinato una squadra di ricerca.

Nessuna notizia purtroppo, nonostante fosse calata la notte, e la preoccupazione iniziava a farsi sentire. Con il nuovo giorno, le ricerche ripartono e viene ritrovato Oscar, il quale dopo essere stato rifocillato viene rimesso in campo, con la speranza, purtroppo che si verificherà vana, che possa condurli dalla signora.

Si trova anche un piccolo giovane testimone, che racconta, con tanto di particolari sull’abbigliamento, di aver incontrato la donna e indica la sua direzione. Nel frattempo le ricerche si sono intensificate con l’aiuto di elicotteri e cani molecolari. Purtroppo però, questi ultimi seguono le tracce fino ad un negozio del quale la donna era un abituale cliente fino a 4 anni prima. Le sue tracce si perdono li.

Tante le supposizioni, tra le quali si fa largo anche che la donna abbia preso un mezzo per raggiungere Genova dove aveva vissuto in passato. Ma anche questa pista si vanifica dato che non c’è la presenza della donna in città.

Il quarto giorno di ricerche, quando le speranze iniziano a vacillare, un gruppo composto da Guardia di Finanza e Alpini, seguono il percorso “l’anello della miniera”. Al suono dell’abbaio di un cane, restano inizialmente scettici perché nella direzione del suono corrisponde un dirupo. Controllando per sicurezza, la sorpresa è tanta quando trovano Amon accanto alla donna sdraiata su un albero, che crollato qualche tempo prima ha fermato la caduta della signora.

La donna era ancora viva, e il cucciolo non ha smesso di vegliare su di lei neanche dopo l’arrivo dei soccorsi. Le forze dell’ordine sono rimaste affascinate dal comportamento dell’animale, al quale nonostante venisse offerta dell’acqua e del cibo, continuava a rivolgere tutte le sue attenzioni alla padrona, come a volersi accertare che finalmente fosse in salvo. Inutile dire le innumerevoli feste che il cagnolino ha ricevuto dal figlio della donna che non smetterà mai di ringraziare Amon per aver salvato la mamma.

Di storie meravigliose come queste ce ne sono tantissime.
Come i molti cani addestrati per cercare esplosivi, per rintracciare le persone sotto le macerie, per fare da guida a chi non ha la vista, ritrovare persone scomparse prima che sia troppo tardi, o chi dimostra la propria lealtà restando per 10 lunghi anni a vegliare sulla tomba del proprio padrone. Gli animali sono dei doni che entrano nelle nostre vite e le rendono migliori. Sono i nostri angeli custodi e dobbiamo prenderci cura di loro, come loro fanno con noi.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

F.D.M