Home News Record di adozioni nei rifugi “le gabbie sono vuote”

Record di adozioni nei rifugi “le gabbie sono vuote”

Rifugi vuoti gli animali sono stati adottati. La splendida notizia viene dal Texas dove nessuno si aspettava un epilogo così stupefacente. Stabilito un nuovo record, sembra infatti che nonostante la pandemia tutti gli animali siano stati adottati.

cani in canile
recor di adozioni nei rifugi in Texas

San Antonio in Texas Animal Care Services ogni anno accoglie circa 30.000 animali e a causa della pandemia di coronavirus tutti i responsabili dei rifugi erano molto preoccupati pensando che i rifugi si sarebbero riempiti ulteriormente di animali.

Record di adozioni nei rifugi del Texas

record di adozioni canili vuoti
Rifugio Vuoto Record di adozioni (City of San Antonio Animal Care Services)

Ma moltissime persone in tutto il paese si sono mobilitate per far si che gli animali dei rifugi potessero avere una casa. Con la chiusura di molte attività infatti si pensava ci potesse essere un incremento degli animali nei rifugi invece fortunatamente si è verificato l’evento opposto.

Incredibilmente infatti moltissimi animali sono stati adottati svuotando quasi completamente i rifugi.

L’intera comunità è infatti stata felicissima di aiutare il paese, Lisa Norwood, responsabile delle relazioni pubbliche e della divulgazione presso i servizi di cura degli animali della città di San Antonio ha infatti riferito che il rifugio ha ricevuto 254 domande di affidamento a fronte delle 60 che riceve mensilmente nei periodi normali.

A marzo, il rifugio è stato in grado di provvedere l’adozione di oltre 600 animali domestici, 118 collocati in case affidatarie e oltre 900 accolti da partner di soccorso locali.Attualmente nel rifugio sono quindi rimasti circa 150 animali.

Interi edifici e svariate sezioni dedicate ad ospitare gli animali sono completamente rimaste senza animale portano una notevole gioia in tutti i volontari la Norwood ha infatti dichiarato “Una delle cose che abbiamo visto è che durante ogni crisi c’è sempre un aumento della compassione”.

I volontari dei rifugi della città fortunatamente non sono stati gli unici a gioire di questo strepitoso evento. Infatti tutto il mondo si sta adoperando per aiutare gli animali in difficoltà in questo periodo drammatico.

Lo scorso mese questo record positivo ha smosso le coscienze di molte persone che nonostante il brutto periodo che tutto il mondo sta passando hanno deciso di schierarsi in favore degli animali adottandone quanti più possibile e svuotando i canili e i rifugi.

Potrebbe interessarti anche:

L.L.