Rei, il cane precipita nel dirupo: tentano l’impossibile per salvarlo

Foto dell'autore

By Redazione

News

Un cane di nome Rei precipita in un dirupo, dopo essere scivolato i soccorritori tenteranno l’impossibile per potergli salvare la vita.

cane rei precipita dirupo
Rei precipitato nel dirupo (Facebook – Direzione Interregionale Vigili del Fuoco Veneto e Trentino Alto Adige)

Un docile esemplare di Labrador è precipitato in uno scosceso dirupo nei pressi di una frequentata località triestina lo scorso 17 luglio. Il cane, presto identificato con il nome di Rei, è scivolato ad un’importante altezza, che ha dunque significato un’altrettanto ragguardevole dose di impegno da parte dei suoi soccorritori. Dall’alto del dirupo la situazione sarebbe inoltre apparsa ancora più drastica: specialmente agli occhi di colui che avrebbe provveduto a segnalare con prontezza l’accaduto alle autorità.

Rei, il cane precipita nel dirupo: le Fiamme Rosse tentano l’impossibile per salvarlo

cane rei precipita dirupo
Rei recuperato dai Vigili del Fuoco (Facebook – Equilibrio Sicurezza – Il Sindacato dei Poliziotti)

Era mattina quando il proprietario di Rei ha visto improvvisamente precipitare il suo cucciolo di Labrador in un burrone situato nelle vicinanze del Santuario della Beata Vergine del Covolo. Il santuario in questione si trova all’interno della piccola frazione di Crespano del Grappa.

Potrebbe interessarti anche >>> Stitch, cane salvato da un’orfana padroncina: la trasformazione in FOTO

L’uomo aveva scelto la compagnia del suo Rei per cimentarsi in una piacevole gita lungo i sentieri boschivi circostanti, poi il Labrador, probabilmente distrattosi dalla presenza di qualche altro esemplare, avrebbe smarrito la giusta direzione precipitando per oltre venti metri.

Dopo la chiamata ai soccorsi, i pompieri – aiutati dai volontari del luogo e dal nucleo SAF – hanno provveduto ad agganciare una spessa corda alle estremità del dirupo nel suo punto più alto per effettuare, nella maniera più sicura, la discesa. A cimentarsi nell’intervento di soccorso uno degli operatori della squadra e coraggiosamente propostosi per effettuare in soggettiva il recupero dell’esemplare. L’operazione è stata lunga e faticosa, ma sarebbe infine stata in grado di riportare i risultati sperati.

Dopo essere giunto in profondità uno degli uomini appartenenti al Corpo delle Fiamme Rosse ha agganciato l’esemplare e ha mostrato un fiducioso sorriso alle telecamere, seguito da un’incoraggiante reazione anche del suo nuovo amico a quattro zampe.

Potrebbe interessarti anche >>> La strana abitudine di Centaur, il cane non ama fare il bagno in piscina 

Finalmente Rei – gioioso – era in grado di risalire dal luogo in cui era precipitato grazie all’aiuto del Vigile del Fuoco. E soprattutto, dettaglio forse ancor più importante, nonostante il lungo volo, il Labrador avrebbe dimostrato di non avere gravi ferite. Ma soltanto di aver provato un grande spavento. (Giada Ciliberto)

Gestione cookie