Home News Restano bloccati sul tetto: chiamano il vicinato a gran voce invano –...

Restano bloccati sul tetto: chiamano il vicinato a gran voce invano – VIDEO

I poveri animali sono rimasti bloccati sul tetto di un ex struttura ospedaliera per più di una settimana. Uno di loro è ancora lì sopra.

bloccati tetto
Tre gatti sono rimasti bloccati sul tetto di una ex palazzina ospedaliera di Torino (Screenshot video Facebook – Katya Dero)

Le colonie feline che vivono le nostre città sono moltissime e vivendo per strada è spesso difficile riuscire a controllare quotidianamente i loro comportamenti. Spesso alcuni membri di queste colonie si cacciano nei guai, entrando in palazzine dismesse o salendo su qualche tetto senza poi riuscire a venirne giù. A Torino tre poveri gatti sono stati i protagonisti di una pericolosa vicenda. I tre animali si sono arrampicati sul cornicione di una ex palazzina ospedaliera e per oltre 10 giorni sono rimasti bloccati lì sopra senza riuscire a scendere in autonomia. I felini hanno miagolato per attirare l’attenzione fino a quando qualcuno si è accorto di loro, ma purtroppo non sono ancora tutti fuori pericolo.

Tre gatti rimangono bloccati per giorni sul tetto di una vecchia palazzina abbandonata

bloccati tetto
Uno dei tre gattini rimasti bloccati sul tetto della struttura in via Cigna a Torino (Screenshot video Facebook – Katya Dero)

A Torino esiste una palazzina ormai dismessa da anni che un tempo ospitava alcuni reparti ospedalieri della città. Questa struttura è da molti anni abbandonata e così una colonia di gatti ha deciso di farne un luogo in cui poter vivere tranquillamente e lontano dai pericoli della strada. Purtroppo però alcuni dei mici che compongono la colonia hanno deciso di intraprendere un’avventura che li ha messi seriamente in pericolo per diversi giorni. Tre gatti infatti hanno deciso di andare ad esplorare il palazzo e si sono arrampicati molto in alto, così in alto da rimanere bloccati sul tetto senza riuscire più a scendere in autonomia.

Ti potrebbe interessare anche >>> Viveva da anni sopra un tetto, ora il gatto Nino cerca una casa in cui vivere

I tre gatti esploratori sono dunque rimasti bloccati e per oltre dieci giorni hanno provato ad attirare l’attenzione di chiunque potesse passare lì sotto per aiutarli a scendere da quel posto così pericoloso. Dopo svariati giorni per fortuna due di loro sono riusciti a scendere in autonomia ma un terzo micio è ancora lì fermo sul cornicione, senza cibo né acqua, oltre che in una posizione davvero precaria. Per poter trarre in salvo il povero animale l’unica possibilità sarebbe quella dell’intervento dei Vigili del Fuoco ma purtroppo per problemi burocratici legati alla proprietà dell’edificio non è stato così semplice e immediato poter richiedere il loro intervento. Nell’attesa l’Ufficio Tutela Animali del Comune aveva chiesto un permesso per potersi avvicinare e dare da mangiare all’animale ma il permesso gli è stato negato poiché la palazzina sembra non essere del tutto in sicurezza.

Ti potrebbe interessare anche >>> Come impedire al gatto di salire sul tetto: ecco a cosa devi fare attenzione

Dopo molte richieste da parte dell’Ufficio Tutela Animali del Comune e de La Cincia Associazione ODV di Torino ( associazione che si occupa di gatti) sembra che finalmente l’intervento dei Vigili del Fuoco sia stato possibile, ma purtroppo il gatto non si è lasciato prendere. Per riuscire a portarlo in sicurezza i Vigili hanno quindi pensato di lasciare una gabbia con all’interno del cibo, sperando così che il gatto si avvicini ad essa e rimanendo bloccato al suo interno per riportarlo poi a terra senza pericoli. Ad ora l’animale si trova ancora bloccato sul cornicione ma la speranza è che in pochi giorni la situazione si possa risolvere e che il gattino possa tornare insieme ai suoi simili nel cortile della struttura. (G. M.)