Home News Ritrovato grazie a una mobilitazione di volontari Baby, il Golden retriever smarrito

Ritrovato grazie a una mobilitazione di volontari Baby, il Golden retriever smarrito

La storia del Golden Retriever Baby: dopo essersi smarrito in montagna è stato ritrovato grazie a una mobilitazione di volontari.

trovato Baby smarrito volontari
Il cagnolino Golden Retriever di nome Baby (Screenshot foto Facebook – ZAMPA Trentina)

Sulla pagina Facebook dell’organizzazione non profit Zampa Trentina (@Zampa Trentina) sono stati condivisi alcune foto e un post che testimoniano una storia a lieto fine. Tutto è iniziato a Folgaria, un comune della provincia autonoma di Trento in Trentino-Alto Adige. Qui, il 28 novembre scorso, un cane di nome Baby, un Golden Retriever dal manto arancione di circa un anno, si è allontanato dalla sua famiglia, senza riuscire a fare ritorno. Nella zona di Carbonare a Folgaria, nei pressi del sentiero dell’Acqua (andando verso forte Cherle), Davide e Jessica stavano infatti facendo una passeggiata in compagnia del loro cane, quando, dopo essersi distratti per un secondo, hanno smarrito il loro cane.

Il cane Baby, smarrito in montagna, è stato ritrovato grazie alla solidarietà di un gruppo di volontari

trovato cane Baby smarrito
Il cagnolino Golden Retriever di nome Baby è bisognoso di coccole dopo essere stato ritrovato (Screenshot foto Facebook – ZAMPA Trentina)

🐾💖 SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE | TWITTER 🐶🐱

Per fortuna, lungo la strada hanno incontrato subito Giorgia, una volontaria del rifugio Zampa Trentina. La donna è riuscita a mobilitare sin dall’inizio decine di volontari che si sono offerti di contribuire alla ricerca del cagnolino smarrito. Come ricordato sulla pagina Facebook di Zampa Trentina «Giorgia non è un’esperta in ricerche cani, ma ha fatto partire immediatamente una macchina organizzativa pazzesca. L’appello è stato condiviso da migliaia di persone, ripreso da alcuni quotidiani e fatto rimbalzare in tutti i gruppi della zona. È nato il caso Baby. La sera stessa c’era già chi lo cercava, la mattina dopo erano pronti i volantini».

Ti potrebbe interessare anche >>> Cagnolina di 11 anni scappa di casa: la storia a lieto fine di Shila

Sono stati in tantissimi ad andare a cercare il cane, coordinati nelle ricerche dalla volontaria del rifugio, che ha organizzato le perlustrazioni in modo che tutte le zone fossero battute, e contemporaneamente ha raccolto e verificato le segnalazioni non mancando di supportare i proprietari e aggiornare tutti. Attorno alle 12 del primo dicembre scorso, in zona Nosellari, la Polizia Municipale ha avvistato Baby, ma non è riuscita a impedire che il cane scappasse di nuovo nel bosco.

Ti potrebbe interessare anche >>> L’incredibile ritorno a casa dopo cinque anni del cagnolino Paris (VIDEO)

Poche ore dopo la postina del luogo lo ha trovato lungo la strada e ha avvertito i proprietari. Sempre sulla pagina Facebook si legge che la scena dell’incontro tra il cane e i proprietari «è stata commovente: Baby si è fiondato sulla sua mamma umana, pazzo di gioia e senza freni. Le lacrime più dolci della storia. Il birbante è pure bello in forma, sicuramente stanco ma per nulla patito o sofferente». Baby sta bene: è solo tanto stanco, ha fame ed è desideroso di coccole. Zampa Trentina ricorda che a volte le disavventure permettono di scoprire che esistono «persone stupende che non si perdono a giudicare, ma si attivano per supportare e aiutare», spinte dalla solidarietà verso il prossimo e dall’amore per gli animali.  (di Elisabetta Guglielmi)