Home News Roma: pappagalli vivevano in condizioni terribili, prezioso l’intervento Oipa

Roma: pappagalli vivevano in condizioni terribili, prezioso l’intervento Oipa

A Roma è stato prezioso l’intervento dell’Oipa che dopo diverse segnalazioni hanno portato in salvo tre pappagalli che vivevano nel degrado.

pappagalli trovati roma
Pappagalli e personale Oipa Roma (Facebook – OIPA Roma)

Non solo cani e gatti, anche gli altri animali trovano nel loro percorso diverse difficoltà. Per la precisione, a Roma in un’attività commerciale dei Castelli Romani, tre pappagalli erano costretti a vivere in condizioni terribili e di degrado. I tre animali erano senza documenti, quindi sono stati importati in modo illegale. Ad intervenire in soccorso di questi pappagalli è stata l’Oipa (Organizzazione internazionale protezione animali) della capitale italiana.

Tre pappagalli salvati dall’Oipa di Roma, tutta la vicenda

pappagalli salvati oipa
Pappagallo (Pixabay)

I pappagalli trovati sono rispettivamente: un Amazona aestiva, un Amazona amazonica e un Parrocchetto monaco. Questi animali sono tutti e tre specie protette e hanno caratteristiche uniche. L’Amazona amazzonica, è infatti uno dei pappagalli più chiacchierone del mondo. Come specie, i pappagalli sono noti per imitare il suono e la lingua umana, una qualità straordinaria. A causa della loro particolarità, molte specie sono vittima del traffico illegale di animali. Tutta l’Unione Europea infatti ha reso illegale il commercio di questi pappagalli come animale domestico. Mentre l’amazzonica è una specie particolare, il Parrocchetto è più diffuso in Italia, fino a considerarsi come specie invasiva a causa proprio delle fughe e i rilasci dalla cattività.

Ti potrebbe interessare anche >>>  Cane abbandonato salvato dai volontari dell’OIPA di Alcamo – VIDEO

A seguito del salvataggio, il proprietario dell’attività è stato denunciato per detenzione illegale di specie protette e per possesso di animali in condizioni incompatibili con la natura e per detenzione. Per questo tipo di reato è prevista una multa fino 200 mila euro e l’arresto, ovviamente oltre al sequestro degli animali, i quali dopo il recupero sono stati portati presso un centro apposito.

Ti potrebbe interessare anche >>> Cane abbandonato insieme ai suoi cuccioli: ritrovati nel fosso – VIDEO

Il coordinatore dell’Oipa di Roma ha raccontato che i tre uccelli erano rinchiusi in delle piccola gabbie anguste e sporche, di certo non a norma di legge. Per mangiare inoltre avevano a dsposizione poco cibo ciascuno. Ad oggi i tre pappagalli stanno bene e sono stati portati presso una struttura apposita dove se ne stanno prendendo cura.