Home News Sorpresa a largo della Sardegna: avvistati dei rari cetacei

Sorpresa a largo della Sardegna: avvistati dei rari cetacei

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:04
CONDIVIDI

Grande sorpresa nelle acque a largo della Sardegna nord-orientale: nelle scorse ore sono stati avvistati dei rari cetacei che nuotavano sereni.

sardegna rari cetacei
Esemplare di zifio (Foto Facebook SEAME Sardinia)

Di sorprese il mare ne regala sempre qualcuna. Questa volta, però, è davvero una sorpresa rara. Siamo esattamente nelle acque a largo della Sardegna nord-orientale. I protagonisti della vicenda di oggi sono delle specie rare di cetacei. Rare e in estinzione. Almeno era quello che si credeva fino a pochi giorni fa Sino al momento dell’avvistamento.

In verità non si può parlare di rarità, ma di una certa rarità che si sussegue giorno dopo giorno e che tende, forse, a divenire normalità. Un colpo d’occhio a sorpresa. A riportare il fatto sono stati, soprattutto, i ricercatori di SEAME Sardinia. Quest’ultimi hanno incrociato ben 40 “delfini comuni” a largo della Sardegna nord-orientale, nel Canyon di Caprera. Non solo: avvistati anche tre zifi, cetacei di cui si sa ancora poco. I tre esemplari osservati  nel nuovo sic a mare tra Tavolara e Capo Comino.

Ti potrebbe interessare anche: Roma, un uomo “pizzicato” con un Suricato al guinzaglio

Rari esemplari di cetacei avvistati a largo della Sardegna: continuano le osservazioni e gli studi di creature davvero speciali

sardegna rari cetacei
Esemplare di zifio (Foto Facebook SEAME Sardinia)

Il primo avvistamento è avvenuto la scorsa settimana, poco prima del giorno di ferragosto. Alcuni ricercatori team di WWS – Whale Watching Sardinia – Snorkeling Offshore, mentre erano a bordo di un’imbarcazione, si sono imbattuti nella prima vera e grande sorpresa.

Su Facebook, i ragazzi di SEAME Sardinia spiegano in modo dettagliato a cosa vanno incontro quando si imbattono in tali esemplari: “Il delfino comune (Delphinus delphis) a dispetto del nome non è comune, ma è considerato in pericolo di estinzione nel Mar Mediterraneo, nella lista Rossa IUCN”. Poi hanno proseguito affermando: “Ci siamo imbattuti in un gruppo di circa 40 esemplari e con sorpresa abbiamo anche potuto osservare che i delfini portavano sottobordo i loro cuccioli. Durante l’avvistamento abbiamo potuto ascoltare e registrare le loro vocalizzazioni con l’idrofono ed effettuare la foto-identificazione degli individui”.

Ti potrebbe interessare anche: Alena Seredova, su Instagram in “lotta” con Sprint: il suo cane

Mentre per gli zifi, cetacei ancora poco conosciuti, che vivono in poche aree del mar Mediterraneo e molto sensibili all’inquinamento acustico, la sorpresa è stata doppia. Vista la rarità dei loro avvistamenti. Concetto confermato anche dai ricercatori che affermano: “È stato il primo avvistamento in questo tratto di mare”.

Davide Garritano