Home News Saru, il piccolo cucciolo “rapito” da un macaco (VIDEO)

Saru, il piccolo cucciolo “rapito” da un macaco (VIDEO)

Non aveva cattive intenzioni, ma dopo tre giorni trascorsi da quando il macaco aveva rapito il cucciolo, si è deciso di intervenire

Macaco insieme al cucciolo su un albero (Screen video)
Macaco insieme al cucciolo su un albero (Screen video)

In Indonesia e Malesia non è strano vedere un macaco muoversi liberamente vicino all’uomo. Vivono in grandi gruppi, e questo, a volte, rende la convivenza un po’ complicata. Essendo in tanti, può capitare di ritrovarsi nel bel mezzo di una lotta tra le “fazioni”.

I macachi sono animali molto svegli e sanno quello che vogliono. Capita che facciano irruzione nelle abitazioni per prendere il cibo, oppure che rubino oggetti preziosi per l’uomo per poi restituirli in cambio di qualche prelibatezza culinaria. Inoltre hanno un particolare interesse per i cani. Ne sono probabilmente incuriositi, e il nostro piccolo cucciolo “rapito” Saru, non è il primo ad essere preso.

Non lo fanno con cattiveria o per far del male, ma sono probabilmente spinti da un istinto di curiosità verso i cuccioli, o di voler addomesticarli per poi farli stare a guardia del proprio gruppo. E proprio uno dei macachi più birichini a Taman Lestari Putra, Malesia, ha deciso di prendere con se un cucciolo appena nato di cane.

Potrebbe interessarti anche: La prima femmina Alpha nel regno dei macachi in 70 anni

Rapito da un macaco, il cucciolo Saru inizia una nuova vita

Saru (Screen video)
Saru (Screen video)

E’ accaduto qualche giorno fa in Malesia, che un macaco abbia “rapito” un cucciolo. Probabilmente il cagnolino faceva parte di una cucciolata di una cagnolina che viveva per strada, e così una volta che il primate lo ha visto, ha deciso di portarlo con se.

Il video che mostra l’avvenimento, è stato ripreso da una passante, Cherry Lew Yee, nel quale è palese che il macaco non tratti male il piccolo pelosetto, ma che lo tiene sempre con se e non lo lasci mai. Tenendolo stretto in braccio, passava da un albero ad un altro, rendendo difficile seguire i suoi movimenti.

Dopo tre giorni dal “rapimento”, i cittadini del posto, preoccupati per il cagnolino hanno deciso di cercare di toglierlo al macaco: ardua impresa. Sapevano che non gli avrebbe mai fatto del male, ma il cucciolo era troppo piccolo e probabilmente non mangiava da quando la scimmia lo aveva preso con se. Ma il macaco non si è fatto prendere così facilmente, sfuggendo tra gli alberi in continuazione, così alla fine, con dei sassolini lanciati nella sua direzione, senza però ferirlo, il cucciolo è stato lasciato, e i cittadini preoccupati hanno potuto recuperarlo per portarlo immediatamente dal veterinario.

Qui si è scoperto che aveva appena due settimane di vita, che sta bene, ma data la sua tenera età è meglio effettuare dei controlli regolari. Il quattro zampe è stato adottato e gli è stato dato il nome di Saru che vuol dire scimmia in giapponese.

Nel post pubblicato dalla ragazza che ha girato il video, lei tiene a precisare che non si deve incolpare la scimmia, in quanto si è sempre presa cura del cucciolo facendo del suo meglio, e che probabilmente dietro il suo comportamento ci sia una depressione dovuta alla solitudine, in quanto sembra essere l’unico esemplare in quella zona.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

F.D.M