Home News Saul, il cane gli salva la vita dopo essere precipitato da una...

Saul, il cane gli salva la vita dopo essere precipitato da una scogliera

Era precipitato da una scogliera altissima quando il suo cane, Saul, salva lui la vita aiutando nelle ricerche la squadra dei soccorsi.

Saul cane salva vita
La squadra di soccorso (Facebook – Nevada County Sheriff’s Search & Rescue)

Un cane di nome Seul è stato riconosciuto in queste ultime ore come il vero eroe di una difficile missione di salvataggio. Il suo proprietario era da poco precipitato da un’elevata scogliera. La squadra di soccorso “Nevada Country Sheriff’s Seach & Rescue” ha subito preso in carica il compito di iniziare le ricerche per tentare di recuperare l’uomo e scegliendo di portare inconsapevolmente con sé il piccolo esemplare.

Saul, il cane gli salva la vita dopo essere precipitato da una scogliera

Saul cane salva vita
Il Border Collie diventa un eroe (Facebook – Nevada County Sheriff’s Search & Rescue)

Quando la missione ha avuto inizio i membri della squadra di soccorso avevano compreso sin dai primi istanti che sarebbe stato più complicato del previsto. Il padroncino del coraggioso esemplare di Border Collie dal lucido manto nero, ora identificato come un uomo di cinquantatré anni, era improvvisamente precipitato sotto i suoi occhi.

Potrebbe interessarti anche >>> Luna, la sorpresa del cane in aeroporto: passeggeri commossi – VIDEO

L’accaduto si è verificato lo scorso 14 luglio, quando l’uomo – vittima del grave incidente – si ritrovava a percorrere una scogliera di ben 21 metri d’altezza all’interno della foresta nazionale di Tahoe, in California.

Dopo aver ricevuto una prima segnalazione da parte dell’uomo – che era fortuitamente riuscito a contattare il 911 dopo essere precipitato – il personale della contea del Nevada avrebbe dapprima intuito la difficoltà di raggiungere con i loro mezzi a disposizione la zona indicata dall’uomo. Per fortuna, a indirizzare verso la direzione giusta le ricerche e a disinnescare sul finale il diffuso scetticismo dei soccorritori, sarebbe intervenuto lo stesso esemplare di Border Collie.

Pertanto, nonostante l’operazione abbia avuto una durata complessiva di sette ore e abbia al contempo necessitato della mobilitazione a piedi di circa venticinque addetti alle ricerche, Saul avrebbe rappresentato la loro guida nei momenti di maggiore difficoltà. Secondo le testimonianze dei soccorritori, e dello sceriffo del luogo, pare che l’instancabile Border Collie si assicurasse di mantenere un contatto visivo essenziale con i membri della squadra, permettendo a questi ultimi di seguirlo passo dopo passo nella ricerca.

Potrebbe interessarti anche >>> Mila, la mamma cane diventa una star di Tik Tok – Video

La missione si è conclusa, dopo aver schivato arbusti e gli ispidi sentieri della foresta, con Saul che è infine corso incontro al suo padrone lasciando che la squadra potesse infine soccorrerlo. L’uomo, tratto in salvo e trasportato in un luogo in cui un veivolo potesse condurlo in ospedale, ha riportato diverse ferite importanti, tra cui la rottura di alcune costole e di un’anca.