Home News Si chiama Aglio ed è il primo Gatto clonato da una società...

Si chiama Aglio ed è il primo Gatto clonato da una società Cinese

CONDIVIDI

E stato clonato il primo gatto da una società Cinese, il proprietario del felino aveva perso a causa di una malattia, “l’originale” a gennaio, e da allora non si era dato pace per la morte del piccolo , e ha deciso di farlo clonare.

Aglio il gatto clonato

Huang Yu è il nome dell’uomo che disperato per la morte del suo amato felino ha deciso di contattare la Sinogene, un’azienda commerciale specializzata nella clonazione di animali domestici che ha già clonato più di 40 cani.

Il gatto di nome Aglio, è morto inaspettatamente per un’infezione del tratto urinario a gennaio 2019.

Nel mio cuore, l’aglio è insostituibile“, ha dichiarato l’uomo di 22 anni, in un’intervista al New York Times . “Aglio non ha lasciato una generazione, quindi ho potuto solo scegliere di clonarlo”.

L’uomo secondo quanto riportato da AFP era sconvolto per la morte dell’amato micio a causa dell’infezione precoce e la morte improvvisa . “Mi biasimo per non averlo portato in ospedale in tempo, il che ha portato alla sua morte”

Il gatto che è stato clonato e stato chiamato nuovamente Aglio, ed è stato creato grazie ad alcune cellule epiteliali del gatto “originale” dopo che l’uomo ha riesumato il cadavere del micio.

potrebbe interessarti anche—>Cina: clonato il primo cucciolo di cane poliziotto tramite DNA

L’azienda Sinogene ha prelevato alcuni campioni di DNA e li ha inseriti in alcuni ovuli felini producendo 40 embrioni da impiantare in gatti da utilizzare come mamma surrogata.

Il capo del team degli esperimenti ha riscontrato solo 3 gravidanze su 40 embrioni impiantati, e solo una delle gravidanze è arrivata al termine.

L’intero processo è costato a Huang $ 35.000 circa 32.000€, anche se i 40 cani precedentemente clonati sono costati circa $ 53.000 ciascuno, ovvero 47mila euro .

Parlando in un’intervista con AFP, un portavoce di Sinogene Mi Jidong ha affermato che molti dei clienti che ultimamente stanno pensando di effettuare il trattamento di clonazione, sono giovani e non sono apparentemente ricchi.

“In effetti, gran parte dei clienti sono giovani che si sono laureati solo negli ultimi anni“. “Qualunque sia l’origine degli animali domestici, i proprietari li vedranno come parte della famiglia. La clonazione di animali domestici soddisfa i bisogni emotivi delle giovani generazioni. “

Nonostante la somiglianza con Aglio sia del 90% Huang ha notato alcune differenze che lo hanno portato a non essere del tutto soddisfatto della clonazione.

Clone di Aglio il gatto

Sembra infatti che Aglio (l’originale) avesse sotto il mento un ciuffo di peli neri che il nuovo Aglio non avrebbe.

Nell’intervista rilasciata al Times Huang ha infatti sottolineato alcune differenze asserendo: “Se ti dico che non sono rimasto deluso, allora ti mentirei”, “Ma sono anche disposto ad accettare che ci siano alcune situazioni in cui ci sono limiti alla tecnologia.

Sinogene ha infatti sostenuto che nei cloni si potrebbero riscontrare alcune differenze nel colore del manto e degli occhi.

La società Cinese ha affermato che in futuro spera che la tecnologia potrà essere disponibile per l’uso pubblico.

Potrebbe essere una svolta per effettuare la clonazione di animali in via di estinzione, come le tigri della Cina meridionale, e i panda Giganti simbolo della Cina in tutto il mondo. Ma secondo l’azienda “sarà abbastanza difficile” e richiederà “più tempo”.

Foto Instagram Barbra Streisand con i suoi amati cuccioli e con il clone di Samanta

Molti negli ultimi anni stanno scegliendo di far clonare i propri animali domestici, non sono solo i Cinesi a rivolgersi all’azienda ma anche molte persone della Corea del Sud, Gran Bretagna e Stati Uniti.

Anche Barbra Streisand ha dichiarato di aver fatto Clonare Samantha, il suo adorato cane deceduto che successivamente le ha anche regalato due bellissime cucciole Miss Violet e Miss Scarlett.

L.L.

potrebbe interessarti anche—>Barbra Streisand ha fatto clonare la sua Sammy: la reazione sui social

potrebbe interessarti anche—>Ue: no a clonazione animali per produzione alimentare.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.