Home Cronaca Cina: clonato il primo cucciolo di cane poliziotto tramite DNA

Cina: clonato il primo cucciolo di cane poliziotto tramite DNA

CONDIVIDI

Esperimento che fa discutere molto in Cina: clonato il primo cucciolo di cane poliziotto, prelevando DNA da un famoso cane da fiuto.

Clonato cane poliziotto
(Twitter/Sinogene)

Un cucciolo clonato, che è stato allevato usando il DNA di un pluripremiato cane da fiuto della polizia, ha iniziato ad allenarsi per le forze dell’ordine nel sud-ovest della Cina. All’inizio di questo mese Kunxun, una femmina di due mesi, ha iniziato ad allenarsi presso la base di cani della polizia di Kunming nella provincia dello Yunnan, secondo quanto riportato dai media locali, a partire dal South China Morning Post.

Potrebbe anche interessarti –> Ue: no a clonazione animali per produzione alimentare

Cucciolo di cane poliziotto clonato: prosegue la sperimentazione

Il lupo Kunming è il primo cane da polizia clonato della Cina ed è nato dopo che gli scienziati hanno prelevato un campione di DNA da una femmina di sette anni di nome Huahuangma, che ha vinto una serie di premi per aver contribuito a risolvere diversi casi nella città di Puer. Da quando è arrivato a Kunming, Kunxun si è adattato bene all’ambiente locale, come ha sottolineato l’analista del progetto di base Wan Jiusheng a Science and Technology Daily. “È amichevole con gli umani, socievole e vigile”, ha detto Wan, aggiungendo che il cucciolo non ha paura degli spazi bui o sconosciuti, ha un forte senso dell’olfatto e può trovare rapidamente cibo nascosto. Il progetto è stato realizzato dalla Yunnan Agricultural University e dalla Sinogene, un’azienda con sede a Pechino specializzata nella clonazione di animali domestici e animali per scopi commerciali.

Per produrre Kunxun, il materiale genetico di Huahuangma fu estratto e inviato a un laboratorio di Pechino. Un embrione è stato ingegnerizzato usando un uovo di un altro cane e impiantato in una madre surrogata. Il cucciolo è un surrogato che assomiglia molto a un beagle. “Per prevenire complicanze e migliorare il tasso di sopravvivenza, abbiamo effettuato un taglio cesareo”, chiarisce il tecnico del progetto Sinogene Liu Xiaojuan. I beagle sono i cani di razza maggiormente utilizzati da Sinogene, che investe molto in questo tipo di sperimentazioni. Ci possono volere anni per trovare un cane poliziotto come Huahuangma – che è stata descritta dalla polizia di Kunming come “una su mille” – e Sinogene ha sostenuto che la clonazione era un modo migliore di allevare un nuovo cucciolo, preservando la genetica di tali animali.

Huahuangma ha contribuito a trovare una prova cruciale – una chiave di hotel – che ha portato all’arresto di un sospettato di omicidio nel 2016. “Attualmente, la clonazione dei cani poliziotti è ancora in fase sperimentale. Speriamo nei prossimi 10 anni, una volta che la tecnologia diventerà più sofisticata, di clonare in massa cani da polizia eccezionali “, ha detto l’analista del progetto Wan. La Corea del Sud è stato il primo paese a introdurre cani clonati per uso di polizia o militari nel 2007. La clonazione animale sta diventando sempre più diffusa in Cina per scopi di ricerca e usi commerciali. Ma tutto questo, ovviamente, non può non scatenare polemiche.

Per saperne di più –> Sperimentazione animale: i mostri creati in laboratorio

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI