Home News Texas: in mezzo a tanto dolore, i cani K9 offrono il loro...

Texas: in mezzo a tanto dolore, i cani K9 offrono il loro aiuto (FOTO)

Texas, ad offrire aiuto a chi sta soffrendo per le vittime della Robb Elementary School di Uvalde, i cani K9

Cucciolo K9 insieme ad una bimba (Screen Facebook LCC K-9 Comfort Dogs)
Cucciolo K9 insieme ad una bimba (Screen Facebook LCC K-9 Comfort Dogs)

Dolore immenso quello provato dalle famiglie delle vittime della Robb Elementary School di Uvalde, Texas. Notizia che spezza il cuore, ha tenuto con il fiato sospeso tutto il mondo, con la speranza che potessero tutti essere salvi. Purtroppo così non è stato.

Il 24 Maggio 2022 è stato un giorno triste, che ha visto genitori e intere famiglie dover dire addio a chi più amavano, vittime di un atto crudele e privo di senso. A dare supporto emotivo, il cani K9, che tentano di offrire, anche se per un solo momento, un po’ di pace.

Potrebbe interessarti anche: Cane da terapia conforta i bambini ucraini traumatizzati dalla guerra

I cani K9 in supporto delle famiglie in lutto

Cucciolo K9 (Screen Facebook LCC K-9 Comfort Dogs)
Cucciolo K9 (Screen Facebook LCC K-9 Comfort Dogs)

Con l’animo triste tutto il mondo ha appreso della disgrazia avvenuta il 24 maggio 2022 in Texas. Molte le vittime, soprattutto innocenti bambini, delle azioni folli presso la Robb Elementary School di Uvalde.

Una tragedia che fa stringere intorno al dolore provato dalle famiglie delle vittime. A tentare di aiutare anche i cani K9, i Comfort dogs. Molte le organizzazioni che hanno deciso di inviare squadre di pelosetti in supporto emotivo a chi sta soffrendo.

Si spera che, anche se solo per un breve momento, possano mettere pace al tormento che si sta vivendo grazie ai loro occhi dolci, musetti meravigliosi ed infinita energia. Sono addestrati a fornire supporto emotivo a chi sta vivendo profondi traumi.

Tra di loro 8 cuccioli Golden Retriever, dell’associazione nazionale LCC K-9 Comfort Dog Ministry. I loro nomi sono: Joy, Cubby, Triton, Abner, Elijah, Gabriel, Miriam e Devorah. Hanno tra i 3 e i 9 anni e alcuni di loro sono già intervenuti in simili situazioni.

Grazie all’addestramento, riescono, una volta arrivati sul posto ad instaurare un contatto con le persone. Generalmente chi soffre non vuole rapportarsi con altri esseri umani attraverso la parola. Per questo avere un conforto e una dolcezza da parte di un animale risulta molto più spontaneo, riuscendo così ad esternare ciò che sti sta provando.

Gli amici animali sono davvero speciali e non è un mistero che grazie al loro aiuto si riducano le situazioni di paura, stress e ansia nelle persone. Poterli avere vicino è solo un immenso dono del quale essere grati.

La speranza è che possano donare supporto anche a tutte le famiglie che stanno soffrendo. Questo non basterà certo a mandare via il dolore o la rabbia, ma può donare un piccolo sorriso anche se il cuore è in mille pezzi.