Home News Tiziano Ferro portavoce dei diritti degli animali: “Quanto amore..” VIDEO

Tiziano Ferro portavoce dei diritti degli animali: “Quanto amore..” VIDEO

Tiziano Ferro portavoce dei diritti degli animali, attraverso un incarico che ha il fine di sensibilizzare le persone sull’adozione VIDEO

Tiziano in primo piano (Foto video Facebook)
Tiziano in primo piano (Foto video Facebook)

Anche questa volta, scende in campo per continuare a sostenere concretamente gli animali. Stiamo parlando di Tiziano Ferro che non si ferma nella lotta verso gli esseri più deboli e puri del pianeta. Il suo impegno costante, divenuto sempre più consistente nel corso degli anni, ha ottenuto un importante riconoscimento da parte del Ministero della salute che ha scelto l’artista come portavoce di un progetto dedicato alla promozione dei diritti degli amici a quattro zampe. Vediamo insieme di cosa si tratta.

Potrebbe interessare anche: Tiziano Ferro per il progetto LAV: presta la sua voce nel loro spot -VIDEO

Tiziano Ferro portavoce dei diritti degli animali in un progetto promosso dal Ministero della Salute VIDEO 

Tiziano e il cane (Foto video Facebook)
Tiziano e il cane (Foto video Facebook)

L’iniziativa si chiama codedicasa.it ed è finalizzato alla diffusione e la relativa applicazione del tema dell’adozione degli animali nei canili e nei gattili. L’obiettivo è quello di contrastare il fenomeno dell’abbandono, purtroppo ancora presente, incentivando l’espansione del concetto della responsabilità, un valore fondamentale per la corretta gestione di un animale. Al riguardo, i punti principali trattati nel progetto sono cinque, ognuno dei quali è strettamente connesso all’altro, avendo la finalità incanalata nella medesima direzione da seguire. Il primo punto concerne la scelta dell’animale da adottare che deve essere eseguita con consapevolezza e senso del dovere. Prendere con sé un animale non è una decisione da effettuare “a cuor leggero”. Un animale è un compagno di vita che diventa un membro di famiglia e, come tale, deve essere trattato con amore e rispetto. L’animale che andrà a far parte della famiglia del padrone deve essere scelto per passione e per affetto, non per una questione di utilità, legata ad un momento difficile o di attrazione per la sua bellezza fisica. A tal proposito, diventa necessario valutare il cane più adatto all’interazione con tutti i membri della famiglia, rapportando le sue esigenze al tempo che i padroni possono dedicargli.

Potrebbe interessarti anche: “Sono qui, ti stavo aspettando..”: la rinascita di Tiziano Ferro dopo Beau -VIDEO

Il terzo punto si riferisce ad un valore molto importante di ogni padrone, la responsabilità, che si evince da alcuni obblighi che il padrone dovrà rispettare. Il primo compito da portare a termine consiste nell’applicazione di un microchip al pelosetto, seguito dall’iscrizione all’anagrafe e alla vaccinazioni che tutelano gli animali dalle malattie. Dopodiché, non bisogna mai dimenticarsi di non abbandonare l’animale che si accoglie nella propria famiglia perché oltre ad essere un gesto disumano è un reato punibile dall’articolo 727 del codice penale. Poi, al fine di migliorare e incrementare il rapporto con l’amico pelosetto, si consiglia di seguire uno dei corsi organizzati dal comune, dall’Asl, e da varie associazioni attive nelle città di residenza dei richiedenti. Tuttavia, queste non sono le uniche norme perché il progetto si basa su attività molto più ampie, tutte da scoprire.

Il ruolo di Tiziano è proprio questo, incoraggiare i futuri padroni ad adempiere a questi doveri, essenziali per la salute e la vita di Fido. Il cantante, per enfatizzare ancora di più l’importanza dell’iniziativa, ha realizzato una video-intervista dove spiega cosa pensa dell’abbandono di un animale. L’artista fa l’appello, nel suo stile sempre carico di sentimenti che fa capire quanto sia vile un gesto così: “E’ uno dei gesti più ignobili che ci siano al mondo. Jake è stato abbandonato più di una volta e guardate adesso quanta fede e quanto amore ha intorno. Se non potete più prendervi cura di animale, rivolgetevi ad un canile, un rifugio. L’abbandono è un gesto crudele che nessuno merita.”

Benedicta Felice