Home News Uno studio ha dimostrato che i topi che guidano la macchina sono...

Uno studio ha dimostrato che i topi che guidano la macchina sono meno stressati

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:47
CONDIVIDI

La straordinaria scoperta riguarda  i topi, per loro sono state ideate delle piccole macchinine con la conseguente straordinaria scoperta:  i ratti che guidano sono meno stressati.

topo guida
Topo guida una macchina realizzata dagli scienziati

Potrebbe sembrare una cosa assurda ma è proprio questo lo studio che è stato effettuato da alcuni scienziati dell’università Richmond negli Stati Uniti.

Secondo lo studio imparare a guidare macchine di piccole dimensioni aiuta i topi a sentirsi meno stressati.

I ricercatori d hanno insegnato a un gruppo composto da 17 topi a guidare piccole macchinine di plastica, in cambio di pezzi di cereali e alti tipi di alimenti.

A capo dello studio la dott.ssa Kelly Lambert, che osservando i topi è riuscita a determinare che i ratti si sentono più rilassati durante l’attività. Una scoperta che potrebbe aiutare con lo sviluppo di trattamenti non farmaceutici per le malattie mentali.

potrebbe interessarti anche—>Topi e ratti: le specie più diffuse in Italia

Lo studio sui topi che guidano

topolino guida
Topolino mangia cibo dato in premio dopo aver guidato

La dottoressa con l’aiuto dei suoi  colleghi ha realizzato una piccola macchina elettrica: un barattolo di plastica trasparente a una piastra di alluminio, montata su un set di ruote, nel quale è stato anche inserito, nell’abitacolo, un filo di rame creando tre barre per le direzioni , sinistra, destra e dritto.

Per guidare la macchina, bastava che un topo si sedesse sulla piastra di alluminio e toccasse il filo di rame. Il circuito era quindi completo e l’animale poteva selezionare la direzione in cui voleva dirigersi.

Dopo mesi di allenamento, i topi hanno imparato non solo a come far muovere la “vettura”, ma anche come cambiare direzione. I ricercatori entusiasti hanno infatti rilasciato lo studio sulla rivista Behavioral Brain Research.

I diciassette ratti selezionati per lo studio, non erano solo topi di laboratorio ma anche alcuni che vivevano in ambienti più ricchi simili al proprio habitat naturale, durante lo studio è emerso che i ratti allevati in “ambienti arricchiti” erano guidatori migliori rispetto ai ratti di laboratorio.

Dopo gli studi, i ricercatori hanno raccolto le feci dei topi per testare l’ormone dello stress (corticosterone), e anche  l’ormone antistress  (deidroepiandrosterone).

Tutti i ratti avevano livelli più alti dell’ormone anti stress. Gli scienziati ritengono che questo aumento dell’ormone  possa essere  collegato alla soddisfazione di aver appreso una nuova abilità.

La dottoressa a capo del progetto Kelly Lambert ha dichiarato in un comunicato stampa che i risultati potrebbero rivelarsi utili per future ricerche sui trattamenti per diverse condizioni psichiatriche.

La dottoressa ha infatti dichiarato il suo rammarico sull’inesistenza di una cura per la  schizofrenia o per  la depressione e che visto il risultato soddisfacente dello studio finalmente si potrà recuperare cercando di realizzare qualcosa per curare queste malattie.

“Penso che dobbiamo guardare diversi modelli animali e diversi tipi di compiti e rispettare davvero che il comportamento può cambiare la nostra neurochimica”.


L.L.

potrebbe interessarti anche—>

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI