Home News L’ultimo atto d’amore per una cagnolina malata: l’adozione e tante coccole

L’ultimo atto d’amore per una cagnolina malata: l’adozione e tante coccole

L’ultimo atto d’amore per una cagnolina malata. Il prezioso gesto di una volontaria restituisce la speranza ad una vita terminale

Cane espressivo (foto Pixabay)
Cane espressivo (foto Pixabay)

Le restavano pochi mesi da vivere, nella più completa solitudine, con il grande peso della sofferenza fisica e morale da sopportare. Nonostante questo, la sua richiesta di aiuto è arrivata alle persone giuste che si sono prodigate per donarle tutto il sostegno che finora gli è stato ingiustamente sottratto. Si chiama Mae ed è un esemplare femmina di mastino francese che ha dovuto fare i conto con la dura realtà della vita. Fortunatamente, il suo ultimo desiderio è stato esaudito.

Potrebbe interessarti anche: La lista dei desideri per un cane malato terminale: la storia di Kron

L’ultimo atto d’amore per una cagnolina malata, una storia commovente 

Bisogno di affetto e fiducia (Foto Pixabay)
Bisogno di affetto e fiducia (Foto Pixabay)

I volontari del rifugio Southern Indiana Animal Rescue, contattati dalle persone che l’hanno ritrovata, a prima vista, si sono subito resi conto che qualcosa non andava. La pelosetta era molto magra, presentando un peso che era al di sotto della norma. Invece dei minimi 65 kg di peso, la quattro zampe era solo 30 chili. Oltre a questo però, c’era un altro aspetto da tenere in considerazione.

La situazione era resa ancora più grave dalla sua malattia perché Mea aveva una grave forma di tumore che purtroppo non le consentiva di oltrepassare i due mesi di vita. Nonostante ciò, una volontaria di nome Elisabeth Starck ha deciso di compiere un grande atto di generosità nei suoi confronti. La donna si è offerta di aiutarla, raccontando la sua storia sul web, al fine di sostenere economicamente le cure della cagnolina. Centinaia di persone, dopo aver ascoltato la sua vicenda, hanno voluto offrire il proprio contributo per ottenere il suo benessere. Nel corso delle settimane, sono arrivate circa 800 scatole di cibo per cani, un gran bel numero che ha permesso alla donna di occuparsi non solo della cagnolina ma anche di tutti gli altri. Poi, il grande amore verso la pelosetta le ha permesso di esaudire uno dei suoi più grandi sogni: essere adottata.

Potrebbe interessarti anche:Il cane malato terminale: la famiglia lo saluta con un regalo speciale -VIDEO

Il suo ultimo passo infatti è stato quello di prenderla ufficialmente con sé, adottandola in modo ufficiale. La signora è andata in Tribunale, giurando davanti al giudice della Contea di prendersi cura di lei per sempre. E così ha fatto. Elisabeth ha mantenuto la promessa, rendendo gli ultimi giorni di Mea felici e pieni di gioia. Le sue cure hanno alleviato la tristezza e la sofferenza causata dalla malattia, anche se per un arco di tempo molto breve.  Elisabeth ha potuto rimanere al suo fianco solo per nove mesi. La malattia ha portato con sé la sua voglia di vivere, di amare e di essere amata, in pochissimo tempo. Tuttavia, Mae ha vissuto gli istanti finali della sua esistenza, circondata da una marea di affetto che finora le era mancata.

Elisabeth ha asciugato le sue lacrime interiori, quelle che nessuno vedeva e le ha trasformate in piccole gocce di rugiada che hanno coperto la sua nostalgia. Un immenso grazie a questa donna che ha fatto rinascere, seppure per poco tempo,  una dolce cagnolina che aspettava di essere ricoperta d’amore.

 

Benedicta Felice