Home News Una volpe ha le zampe posteriori bloccate: trovata da una coppia -VIDEO

Una volpe ha le zampe posteriori bloccate: trovata da una coppia -VIDEO

Una volpe ha le zampe posteriori bloccate. Non cammina bene e viene portata in un rifugio per seguire un percorso di riabilitazione -VIDEO

la volpe riprende a camminare (Foto video)
la volpe riprende a camminare (Foto video)

Era sola, triste e abbandonata al suo destino. Una volpe asiatica è stata ritrovata quando era solo un cucciolo in mezzo ad una strada, senza nessuno che si prendesse cura di lei.  Vagava per strada, senza una meta, in attesa di qualcuno che gli offrisse supporto e sostegno. Ad un tratto, il suo desiderio si è avverato..

Potrebbe interessarti anche: Cucciolo di volpe perso nel bosco: arriva la guida turistica – VIDEO

Una volpe ha le zampe posteriori bloccate, una coppia la trova e le offre soccorso -VIDEO

La volpe che gioca (Foto video)
La volpe che gioca (Foto video)

Ci troviamo a Lexington, in Kentucky, negli Stati Uniti. La sofferenza della volpe è stata notata da una coppia intenta a passeggiare in quella zona. Marito e moglie si sono resi conto che la piccola non poteva camminare bene..presentava difficoltà di movimento con le zampe posteriori e la sua sopravvivenza non era scontata. Così, con tanto amore, i due soccorritori hanno condotto la piccola al Kentucky Wildlife Center, un rifugio dedicato al salvataggio e alla riabilitazione della fauna selvatica. Una volta giunta qui, la volpe ha dovuto eseguire un percorso di riabilitazione molto faticoso per riacquistare la capacità di movimento che aveva perso. I  veterinari hanno messo a disposizione dell’animale tutta la loro professionalità e umanità, pensando solo ad una sua efficiente e rapida ripresa.

Potrebbe interessarti anche: Trova un cucciolo di volpe coperto di catrame sui binari di un treno

La fisioterapia della volpe è stata articolata in due passaggi: la prima consiste nell’allenamento con la sedia a rotelle mentre la seconda mediante alcuni esercizi mirati a potenziare le sue abilità e la sua energia. La sedia a rotelle infatti -secondo quanto è stato riferito dai medici – serve per dare supporto al bacino e agli arti posteriori, facilitandone la spinta. Le restanti attività invece, dalla durata di circa quindici, venti minuti, aiutano il cervello a comprendere come muovere le zampe. A ciò si unisce l’esecuzione di altre pratiche di potenziamento per consentire alla volpe di farle vivere un’esistenza serena e del tutto “normale”, come ad esempio, giocare con una pallina.

Inoltre, l’impegno dei medici si è focalizzato anche sulla diminuzione del dolore e della sofferenza dell’animale, messo in atto mediante l’utilizzo dell’ossigenoterapia iperbarica che  aumenta il processo di guarigione. La costanza, supportata da una grandissima dose quotidiana d’amore ha permesso alla volpe di ottenere dei miglioramenti molto significativi, essenziali per la sua ripresa, durante tutto questo tempo. Nonostante i progressi registrati  finora, la volpe non potrà essere inserita nuovamente in natura. Al riguardo, gli esperti hanno riferito che se venisse reintegrata nel suo habitat non avrebbe la possibilità di difendersi in maniera ottimale dai predatori. L’animale ha trascorso la sua esistenza con gli umani, fin da quando era solo una cucciola e non saprebbe come difendersi dagli attacchi dei predatori. In un video emerge tutta la forza e la dolcezza della volpe che sfodera il suo immenso coraggio per tornare di nuovo a camminare. Auguri piccola, di ogni bene.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Benedicta Felice