Home Pets & Kids Animali con il guscio: le 5 specie più spettacolari con la conchiglia

Animali con il guscio: le 5 specie più spettacolari con la conchiglia

Animali con il guscio, caratteristiche e curiosità di specie impenetrabili, in grado di nascondersi e proteggersi dai predatori. Scopriamoli insieme.

tartarughe
(Foto AdobeStock)

Gli animali con il guscio, specie particolari che grazie a questo organo sono in grado di proteggersi, ripararsi e adeguarsi all’ambiente.

Molto spesso si tratta di animali che raramente si possono vedere, perché si mimetizzano o solo perché vivono a decine di metri di profondità sottoterra e nei mari.

Scopriamo quali i meravigliosi e caratteristici animali con il guscio che potresti incontrare da un momento all’altro.

Animali con il guscio

Gli animali con il guscio sono esseri misteriosi che colpiscono per il loro aspetto. Scopriamo quali sono questi animali.

Ecco l’elenco dei principali animali con il guscio:

  • Tartaruga di terra o testuggine di Hermann;
  • Tartaruga palustre americana o scivolatrice comune;
  • Chiocciola africana gigante;
  • Menippe mercenaria;
  • Nautilus pompilius.

Tartaruga di terra o testuggine di Hermann

È uno dei tipi di tartarughe di terra più diffuse nella nostra zona, è dotata di un guscio costituito da rigide squame ossee, spesse e più alte.

tartaruga acqua terra
(Foto Pexels)

La Tartaruga di terra o testuggine di Hermann deve il suo nome a quello del medico e naturalista francese. Si tratta di una tartaruga di che varia nell’aspetto a seconda dell’habitat occupato.

Questo perché è influenzata da fattori quali il tasso di umidità, l’irradiazione solare, la disponibilità di acqua e la tipologia e quantità delle risorse alimentari presenti.

La tartaruga di terra è un animale ectotermo e nelle prime ore della giornata si crogiolano al sole per innalzare la temperatura corporea ed attivare le funzioni metaboliche.

Si nutre principalmente di erba ma, in caso di necessità, può sfruttare anche risorse alimentari diverse, integrando la dieta mangiando artropodi o chiocciole. Risulta particolarmente longeva e può raggiungere oltre 100 anni di età.

Tartaruga palustre americana o scivolatrice comune

Tartaruga palustre americana o scivolatrice comune ha un guscio liscio, piatto e poco rugoso.

La tartaruga non vuole stare al sole
(Foto Pixabay)

La Tartaruga palustre americana è una specie di tartaruga marina che vive in acqua dolce, nelle paludi e nelle lagune del Nord America e del Messico.

Attualmente però è possibile trovarla in cattività come animale domestico, essendo uno il preferito in tutte le famiglie del mondo. Possiede il carapace è verde oliva o marrone nei giovani che si scurisce progressivamente con l’età.

È caratterizzata da macchie gialle (T.s. scripta) rosse (T.s. elegans) o arancioni (T.s. troostii) di forma allungata nella zona post-orbitale. Si tratta di un animale onnivoro particolarmente vorace.

I giovani esemplari, di età inferiore ai tre anni, sono prevalentemente carnivori e si nutrono di piccoli invertebrati e vertebrati. In cattività deve essere nutrita con pesce di lago o fiume fresco.

In caso di cura in cattività è giusto sapere che da piccole devono mangiare una volta al giorno e la quantità deve essere equivalente alla testa della tartaruga. La tartaruga palustre americana può vivere fino a 40 anni.

Potrebbe interessarti anche: Animali senza zampe: caratteristiche e curiosità dei 4 più famosi

Chiocciola africana gigante

La Chiocciola africana gigante possiede un guscio con forma a spirale utile a proteggere gli organi interni e rifugiarsi dai predatori.

chiocciola gigante
(Foto AdobeStock)

La chiocciola africana gigante rientra tra gli animali con il guscio e nessuno meglio di questo essere sa farne buon uso. Infatti con il guscio si protegge, si nasconde e lo rigenera.

Possiede una colorazione brunastra con bande più chiare o più scure, è di forma allungata e formato da spire avvolte comunemente in senso antiorario.

Dotata di un guscio in grado di rigenerare in caso di rottura. I gusci, sono multicolori come il corpo, e può arrivare fino ai 25 centimetri per 900 gr di peso.

Si tratta di un mollusco gasteropode originario dell’Africa, anche se oggi è possibile trovarlo in altre parti del mondo, dove è considerato una specie invasiva. Ha una durata di vita media di circa 7-8 anni.

Potrebbe interessarti anche: Animali senza denti: caratteristiche e curiosità dei più strani

Menippe mercenaria

Il granchio Menippe mercenaria è un crostaceo decapode, possiede un guscio formato da chinino e carbonato di calcio, componenti che gli conferiscono durezza.

Menippe mercenaria
(Foto AdobeStock)

Il Menippe mercenaria o granchio in pietra si trova appena al di sotto della linea di bassa marea dalla costa Atlanic di North Carolina per la costa del Golfo della Florida.

Predilige habitat vicino alla costa nelle acque marine su letti di alghe o intorno a rocce vive emergenti in popolazioni molto dense.

Oltre al guscio duro che in alcune varietà può essere spinoso o liscio, questo granchio ha chele formate dagli stessi componenti.

Si nutre di carogne e pesci. Il maschio di Menippe mercenaria vive per circa 6 anni, mentre la femmina vive fino a circa 7 anni.

Nautilus pompilius

Il Nautilus pompilius possiede una conchiglia a spirale piana che nelle specie pi grandi può misurare fino a 24 cm di diametro.

Nautilus pompilius
(Foto AdobeStock)

Nautilus pompiliusderiva dal greco nautilos (ναυτίλος) e significa “navigante. Oltre alla conchiglia, esternamente al corpo dell’animale è visibile, un cappuccio sul dorso.

Questo cappuccio è formato da tessuto connettivo molto massiccio che utilizza come porta di chiusura in caso si debba ritirare e proteggersi nella conchiglia. È dotato anche di circa 90 tentacoli privi di ventose, ma con delle sottili scanalature simili a delle lamelle.

Inoltre possiede una bocca a forma di “becco da pappagallo” molto robusta e in grado di rompere la corazza dei crostacei (soprattutto paguri) di cui il nautilo è ghiotto. Si tratta di un animale piuttosto longevo che può vivere più di 11-12 anni.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Ettore D’Andrea