Home Pets & Kids Animali dello stagno: anfibi e non solo che puoi trovare negli acquitrini

Animali dello stagno: anfibi e non solo che puoi trovare negli acquitrini

Animali dello stagno, caratteristiche e curiosità di specie che vivono in uno specchio d’acqua ferma di piccole dimensioni. Scopriamo quali sono.

stagno
(Foto Pixabay)

Gli animali dello stagno, specie singolari, creature che trovano nel suo interno tutto ciò che serve per vivere.

All’interno dello stagno vivono animali, in particolare anfibi e rettili acquatici ma non solo, anche diversi insetti, che costituiscono una componente della catena alimentare.

Alghe e piante sono anch’esse essenziali per il bilanciamento dello stagno. Scopriamo quali sono nello specifico gli animali dello stagno.

Animali dello stagno

In questo articolo scopriremo quali sono gli animali dello stagno più particolari che vivono in questo acquitrino poco profondo ma molto misterioso.

rana
(Foto Pixabay)

Ecco l’elenco dei principali animali dello stagno:

  • biscia d’acqua;
  • raganella verde;
  • rospo;
  • tartaruga;
  • tritone.

Biscia d’acqua

È un serpente acquatico non velenoso, presente in tutta l’Italia ma molto comune in Europa ed è anch’essa uno dei principali abitanti dello stagno.

biscia
(Foto Pixabay)

La biscia dal collare è uno dei più grandi rettili europei raggiunge una lunghezza totale di 150 cm. È tipicamente verde scuro o marrone con un collare giallo caratteristico dietro alla testa a cui deve il nome.

Il colore potrebbe andare inoltre dal grigio al nero. La parte inferiore è più chiara.

Non si tratta di un serpente velenoso e attacca solo se si sente minacciata. La biscia si nutre di anfibi, soprattutto rane e rospi, ma anche tritoni e pesci.

È presente nell’Europa continentale, dalla penisola iberica agli Urali e dalla Scandinavia settentrionale all’Italia meridionale. Si trova anche nell’Africa nord-occidentale, in Asia Minore.

Potrebbe interessarti anche: Animali negli oceani: quali sono e differenze tra Pacifico, Atlantico e Indiano

Raganella verde

La raganella verde è senza dubbio la creatura più di casa negli stagni di tutto il mondo e non solo, è possibile trovarla anche nei cortili più umidi.

Raganella
Raganella (Foto Pixabay)

La raganella verde è una rana che misura in media dai 3 ai 5 cm, ma può toccare i 6,5. Ha il dorso verde e il ventre biancastro.

Diversamente dalle rane è dotata di un solo sacco vocale bruno sotto la gola e di ventose sulle dita delle zampe per arrampicarsi sugli alberi.

È un animale insettivoro e si nutre principalmente di artropodi e altri invertebrati terricoli. È legata allo stagno poiché lo utilizza per la riproduzione.

Possono deporre dalle 200 alle 2000 uova. È ampiamente distribuita in quasi tutta l’Europa: dalla Spagna alla Francia, dalla Germania al Benelux, dai Balcani all’Ucraina. Presente anche a Creta oltre che in Italia.

Potrebbe interessarti anche: Animali senza denti: caratteristiche e curiosità dei più strani

Rospo

Il rospo comune (o “Bufo Bufo”) è il più presente negli stagni d’Italia, è un po’ il re degli stagni, difficilmente non lo si trova al suo interno.

rospo
(Foto Adobe Stock)

Il rospo comune è l’anfibio più grande d’Europa, e misura circa 20 cm. Passa dal rosso al marrone e al nero ma il suo colore varia a seconda delle stagioni e dell’età, dal sesso e dall’ambiente in cui si trova.

Possiede zampe corte, muso schiacciato e nel collo due ghiandole parotoidi ovali.

Queste ghiandole contengono un liquido biancastro irritante per le mucose che può essere sprigionato in caso di pericolo ed è in grado di ustionare e ferire anche l’uomo.

Si nutre di qualsiasi cosa riesca ad afferrare con la bocca, insetti, lumache senza guscio, lombrichi, piccoli vertebrati. È diffuso in Europa (con l’eccezione dell’Irlanda), in Asia e in Nord Africa.

Potrebbe interessarti anche: Animali di colore verde: caratteristiche e curiosità dei più strani

Tartaruga

La tartaruga d’acqua, sceglie lo stagno per i suoi mesi di letargo. Scava sul fondo una buca e vi trascorre i mesi più freddi.

Cosa fare mangiare alla tartaruga d'acqua dolce
(Foto Pixabay)

La tartaruga è un rettile tra i più antichi presenti sul pianeta, le sue dimensioni variano dai 12 ai 30 cm. trascorre la loro vita all’interno di stagni, paludi, laghi o piccoli fiumi.

Solitamente hanno un’aspettativa inferiore degli altri esemplari terrestri. Dotata di un carapace ovale e verde brillante che si scurisce con l’età e zampe molto corte.

Si tratta di un animale carnivoro, per cui si nutre con razioni di pesce e carne.

È possibile trovarla in acque ferme come stagni, laghi, paludi, fiumi tranquilli, dove trascorre la maggior parte della vita. Le specie sono diverse ed è possibile trovarle in tutto il mondo.

Potrebbe interessarti anche: Animali di colore arancione: caratteristiche e curiosità dei più strani

Tritone

Il tritone è un genere di salamandra che somiglia tanto ad una lucertola ed è tra gli animali più familiari dello stagno.

tritone rosso
(Foto AdobeStock)

Possiede un corpo gracile e allungato, concluso da una lunga coda, misura all’incirca 8 cm. Può essere allevato in acquario, preferibilmente in una vasca monospecifica.

Proprio come la lucertola possiede una spiccata capacità di rigenerazione degli arti e della coda.

Si nutre di larve di zanzare e altri piccoli insetti che cadono nell’acqua. In inverno si rifugia sotto le radici degli alberi, nei boschi. diffuso negli ambienti umidi di Europa e Asia occidentale.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Raffaella Lauretta