Home Video Bandit il toro ha riconquistato la sua libertà – VIDEO

Bandit il toro ha riconquistato la sua libertà – VIDEO

CONDIVIDI
(ritaglio video)

Bandit è un toro che è stato costretto a passare gran parte della sua vita legato a una catena, all’interno di una stalla, in Austria. Lui, come molti animali della sua specie o simili – si pensi ad esempio a cavalli o mucche – vengono spesso considerati degli oggetti. In tanti ritengono che a forza di stare in catena si possano abituare. Un video divenuto virale, che racconta la vicenda del toro Bandit, dimostra il contrario. Quando l’animale viene liberato, infatti, inizia la sua danza per festeggiare. In seguito ha ringraziato a modo suo Christian, l’allevatore che gli ha dato nuova dignità. Bandit è stato poi portato al santuario Gut Aiderbichl, dove altri 500 animali hanno ripreso a vivere.

Storie di tori in fuga

Talvolta, i tori in fuga seminano il panico. E’ accaduto a Pedaso, nel fermano, dove un grosso toro è scappato dal mattatoio, ferendo anche uno degli addetti che cercava di bloccarlo. La fuga del bovino è durata qualche ora, finché i militari dell’Arma dei Carabinieri non lo hanno trovato per strada e ucciso. L’addetto ferito è stato portato al Pronto soccorso di Fermo per essere medicato. Intanto, al mattatoio sono giunti i veterinari dell’Asur e alcune pattuglie di carabinieri. Il personale medico ha constatato che l’animale era fuori controllo e che non restava altra soluzione che quella di abbatterlo.

A metà aprile di quest’anno, i pendolari che attendevano l’autobus alla fermata Cotral di Saxa Rubra a Roma si sono visti interrompere la monotonia della loro quotidianità dall’irrompere sulla scena di un toro. L’animale vagava libero per le strade ed è stato ripreso da numerosi presenti esterrefatti dalla sua presenza. Il toro in particolare ha bazzicato nei pressi del capolinea degli autobus extraurbani, ma a stupire è stata la mansuetudine da lui mostrata, come se tutto ciò che lo circondasse non gli arrecasse disturbo.

Momenti drammatici sull’A1

Un anno prima, si sono respirati momenti drammatici sull’autostrada A1, Roma-Napoli, dove all’altezza dell’uscita per Anagni, nella parte Ciociara della Regione Lazio, un camion per il trasporto d’animali ha preso fuoco. L’autista appena si è accorto di quanto stava accadendo ha immediatamente accostato il camion e chiamato i soccorsi. Sul posto sono giunti gli agenti della polizia stradale-sottosezione A1, per il traffico, e i vigili del fuoco per spegnere il fuoco.

Durante le operazioni, un toro che era a bordo del mezzo è fuggito. Le squadre della polizia e vigili del fuoco assieme all’autista hanno cercato di bloccare l’animale, affinché non scappasse nelle campagne circostanti. Le operazioni per mettere in sicurezza l’animale nervoso perché spaventato dall’incendio sono durate per circa un’ora. Alcuni animali sono morti.