Home Non solo Cani e Gatti 10 pesci più facili da allevare: i pesci adatti per l’acquariofilia

10 pesci più facili da allevare: i pesci adatti per l’acquariofilia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:35
CONDIVIDI

Esistono al mondo centinaia di specie di pesci, alcuni facili da allevare altri meno facili. Ecco 10 specie di pesci più facili da allevare per iniziare l’hobby dell’acquario.

10 pesci più facili da allevare
10 pesci più facili da allevare: i pesci adatti per iniziare (Foto Adobe Stock)

L’acquariofilia è l’hobby dell’allevare pesci in un acquario di casa o in un laghetto da giardino. Innanzitutto chi vuole iniziare questo splendido cammino deve essere a conoscenza che ci sono molte specie di pesci che si possono allevare. Oggi vi proponiamo in questo articolo, i pesci più facili da allevare per chi desidera iniziare l’acquariofilia.

Potrebbe interessarti anche: Guardare i pesci in un acquario: una vera e propria terapia per rilassarsi

10 pesci più facili da allevare: per chi vuole iniziare l’acquariofilia

Pesce Guppy
Pesce Guppy: è una creatura più forte di quanto non sembri (Screenshot Instagram)

Pesce Guppy

I pesci Guppy sono pesci dai mille colori, sono molto prolifici e pacifici. Gli esemplari maschi si presentano di dimensioni minori rispetto alle femmine. Un problema che si può presentare con l’adottare questa specie di pesce è la loro maggior facilità nel contrarre malattie. Ciò nonostante i piccoli avannotti che nasceranno nel vostro acquario saranno sicuramente più robusti. I pesci Guppy amano temperature intorno ai 24°C e adorano l’acquario pieno di piante.

Pesce Corydoras

Molto comune è il pesce Corydoras, vivace e pacifico non ama la solitudine, per questo è necessaria la presenza di 5-6 esemplari. Essendo pesci che vivono sui fondali, è opportuno creare il fondo dell’acquario adatto a questa specie di pesce.

Quindi è necessario evitare pietre o qualsiasi tipo di oggetto che potrebbe ferire l’animale acquatico, è consigliabile invece un fondo di sabbia. Inoltre dato che il pesce Corydoras vive sui fondali vi permette di aggiungere insieme nell’acquario, insieme a lui, altri pesci che amano vivere nella parte alta.

Pesce Scalare

Il pesce Scalare può arrivare ad una grandezza di 15 cm per questo è molto importante che il suo habitat sia abbastanza grande. Questa specie di pesce preferisce la presenza di piante nell’acquario per avere la possibilità di rifugiarsi tra le foglie in caso di necessità, ma anche di abbastanza spazio per nuotare.

Pesce Neon

Pesci neon: le loro caratteristiche (foto Pixabay)

Uno dei pesci d’acqua dolce più facili da allevare è il pesce Neon. Quest’ultimo è di piccole dimensioni e presenta una striscia blu che s’illumina di notte. Questa specie di pesce ama vivere in acque con temperature che variano dai 22°C ai 25°C. è opportuno che nel suo habitat siano presenti piante o posti ombreggiati, per permettere al piccolo pesce di ripararsi. Inoltre i pesci Neon amano vivere in gruppi.

Pesce Barbo Tigre

Il Barbo Tigre è un pesce che presenta delle bande nere ed è molto aggressivo e vivace, per questo è consigliabile non inserirlo in un acquario con altre specie di pesci, come guppy o scalari, in quanto sono molto competitivi.

Pesce Black Molly

Il pesce Black Molly appartiene alla famiglia dei Poecilidae ed è il più comune negli acquari casalinghi. Adora vivere in acquari pieni di piante e le sue dimensioni possono arrivare anche a 15 cm. Inoltre la leggerezza del suo corpo lo rende davvero un esemplare elegante.

Pesce Betta (Combattente)

perchè i pesci nuotano in verticale
Un pesce betta: uno dei pesci più belli al mondo (Foto Flickr)

Un’altra specie molto comune in un acquario casalingo, è il pesce Combattente chiamato anche pesce Betta. Questa specie di pesce è capace di creare un vero e proprio legame con il proprio umano. Infatti può cibarsi direttamente dalle sue mani ed esibirsi in parate.

È un pesce molto bello da guardare per la sua coda particolare, ma è molto aggressivo verso altri pesci ed è territoriale. È consigliabile non mettere due esemplari maschi nello stesso acquario e di evitare anche la convivenza con pesci neon, guppy e ciclidi. Possono però convivere con i pesci da fondo come i Corydoras.

Pesce Platy

Il pesce Platy è uno dei pesci più allevato in acquariofilia, in quanto si adatta ad ogni tipo di situazione dell’acqua. Questa specie di pesce può presentare vari colori, il più conosciuto è il Platy corallo che presenta un colore rosso.

Essendo animali di branco è necessario allevare nell’acquario almeno 4 esemplari di cui 3 femmine e un maschio, in quanto quest’ultimo se in quantità maggiori può stressare le femmine per accoppiarsi.

Pesce rosso

Pesci rossi
Pesce rosso (Foto Pixabay)

Il pesce più comune allevato negli acquari di casa è il pesce Rosso. Quest’ultimo ama vivere in gruppo, per questo è consigliabile tenere 3-4 esemplari nell’acquario, assicurandovi che quest’ultimo sia abbastanza grande. Inoltre i pesci rossi sono i più robusti e longevi rispetto ad altri pesci.

Pesce Arlecchino

Il pesce Arlecchino è molto pacifico ed ama vivere in gruppo con pesci della stessa dimensione e soprattutto dello stesso carattere pacifico come il suo. La temperatura adatta dell’acqua per questa specie di pesce varia dai 24°C ai 26°C. Il pesce Arlecchino non è timido, anzi è vanitoso in quanto preferisce nuotare al centro dell’acquario per essere guardato.

Potrebbe interessarti anche:

M.D.