Home Non solo Cani e Gatti 12 Errori da non commettere con un coniglio: a cosa fare attenzione

12 Errori da non commettere con un coniglio: a cosa fare attenzione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:00
CONDIVIDI

Adottare un coniglio significa prendersi cura di lui, ma ci sono alcuni errori che potreste fare anche incoscientemente. Ecco 12 errori da non commettere con il coniglio.

12 errori da non commettere con un coniglio
12 Errori da non commettere con un coniglio: a cosa fare attenzione (Foto Adobe Stock)

Gestire e prendersi cura di un coniglio non è un’impresa difficile, ciò nonostante può capitare di commettere degli errori nella cura del piccolo mammifero. Vediamo insieme 12 errori da non commettere assolutamente con un coniglio, per rendere la sua vita lunga e salutare.

12 Errori da non commettere con il coniglio

coniglio
Coniglio (Foto Pixabay)

Non fornire abbastanza fieno al coniglio

L’errore più comune che riguarda l’alimentazione del coniglio è quello di non fornirgli abbastanza fieno. Quest’ultimo deve essere alla base della sua dieta e deve essere sempre croccante, fresco e illimitato.

Nutrire il coniglio con un mix di mangime

Un altro errore alimentare molto frequente nella cura del coniglio è nutrirlo con un mix di mangime, in quanto il mammifero in questo modo decide lui cosa vuole e non vuole mangiare, non avendo così il giusto apporto nutrizionale.

Dare al mammifero troppo pellet

È risaputo, per chi si prende cura di un coniglio, che il cibo fondamentale della sua alimentazione è il pellet. Ciò nonostante è molto importante non darne troppo al mammifero in quanto è un alimento ipercalorico e se assunto in dosi eccessive il coniglio potrebbe soffrire di obesità. Sono consigliabili 2 cucchiai al giorno.

Dare al coniglio troppa frutta e carote

Anche se fresche, le carote e la frutta non sono, per i conigli, alimenti molto sani in quanto presentano molti zuccheri e potrebbero causare problemi di salute al mammifero. È consigliabile quindi non esagerare nell’offrire questi alimenti al coniglio.

Non pulire abbastanza la gabbia

coniglio adobestock
(Foto AdobeStock)

I conigli amano la pulizia e per questo è importante tenere sempre la loro gabbia ben pulita. Potreste acquistare una delle lettiere che ci sono in commercio in modo tale da rimuoverle facilmente ogni giorno e lavare la gabbia del mammifero una volta a settimana. In caso contrario è necessario pulire la gabbia del coniglio ogni giorno.

Non spazzolare il coniglio

Solitamente coloro che hanno un coniglio pensano che bisogna spazzolarlo solo quando è periodo di muta, invece non è così! Se il vostro mammifero presenta un pelo lungo è opportuno spazzolarlo spesso durante tutto l’anno, per evitare la formazione di nodi nel pelo.

Tenere sveglio il coniglio

Il coniglio è un animale notturno per questo di giorno dorme e di notte è attivo, ed è molto importante rispettare il suo stile di vita e non tenerlo sveglio al mattino. Inoltre ricordatevi che il coniglio dorme con gli occhi aperti, quindi cercate di non spaventatelo con rumori e non maneggiatelo.

Non lasciare uscire il coniglio abbastanza

Molti pensano che i conigli sono animali da tenere in gabbia, ma non è affatto così. Proprio come i cani e i gatti, questi mammiferi hanno bisogno di uscire in spazi larghi anche perché solitamente il coniglio non cammina ma salta. Per questo è importante anche una stretta sorveglianza per evitare incidenti.

Lasciare il coniglio senza compagnia

Il coniglio è un animale sociale infatti in natura vive in colonie. Per questo è consigliabile, per avere un coniglio sano e felice, adottare sempre due esemplari, magari dello stesso sesso. In caso contrario bisognerebbe pensare alla sterilizzazione.

Non controllare la salute del coniglio

sintomi di ictus nel coniglio
Sintomi di ictus nel coniglio: a cosa fare attenzione (Foto Adobe Stock)

Un errore molto comune per chi ha un coniglio è quello di portarlo dal veterinario solo per le vaccinazioni. Affinché un coniglio possa stare bene in salute bisogna tenerlo sotto controllo. Dovreste osservare bene il vostro coniglio, controllate le sue orecchie, i suoi occhi, il suo pelo, i suoi denti, la sua pelle, le sue unghie. Nel caso in cui vi accorgeste di qualcosa che non va, è necessario portare il vostro mammifero dal veterinario per un accurata visita.

Non lavare il coniglio interamente

I conigli come i gatti, si lavano da soli, non hanno bisogno di bagnetti come i cani. Non amano l’acqua, non sanno nuotare e non amano nemmeno essere toccati. Inoltre potreste non asciugarlo bene e il coniglio potrebbe prendere il raffreddore.

Lasciare che il mammifero si annoi

Come detto in precedenza i conigli amano la compagnia, ma nel caso in cui non sia possibile adottarne due è sempre importante non far annoiare mai il vostro mammifero. Per questo motivo è consigliabile offrire al proprio coniglio, palline, girandole o altri tipi di gioco per renderlo attivo e non annoiato.

Potrebbe interessarti anche:

M.D.