Home Curiosita Animale selvatico ferito in strada: cosa fare e cosa sapere in caso...

Animale selvatico ferito in strada: cosa fare e cosa sapere in caso di incidente

Abbiamo notato un animale selvatico ferito in strada o siamo stati protagonisti dell’incidente? Cosa dice la Legge in proposito e come aiutare l’animale.

Animale selvatico ferito
Animale selvatico ferito: cosa fare se ci imbattiamo in uno di essi (Foto Pixabay)

Quando si guida in strada bisogna avere estrema prudenza per salvaguardare la nostra e l’altrui salute. Inoltre i pericoli sono davvero dietro l’angolo: potremmo ritrovarci protagonisti, spesso incolpevoli, di un incidente con animali in strada, anche selvatici. Ecco cosa fare se troviamo un animale selvatico ferito in strada e come comportarci in caso di incidente con lo stesso. Una serie di consigli per tutelare la salute dell’animale e cosa sapere in base al comportamento da adottare in base alle Leggi vigenti.

Animale selvatico ferito: cosa fare

Daino
Daino in strada (Foto Pixabay)

Eravamo alla guida su una strada provinciale e all’improvviso è sbucato da un angolo un animale selvatico? Oppure ci siamo accorti che un animale agonizzante era sul ciglio della strada? Non possiamo continuare a guidare come se nulla fosse accaduto. Bisognerà assolutamente segnalare l’accaduto alle autorità di competenza della zona e, se è il caso, provvedere a trasportare l’animale al Pronto Soccorso veterinario più vicino.

Bisognerà innanzitutto rendersi conto delle condizioni dell’animale e agire nel modo più corretto per non peggiorare la sua situazione. Naturalmente cambia tutto in base alla specie e all’esemplare con cui è avvenuto l’urto.

Per fortuna le statistiche indicano che sono numerosi gli automobilisti che soccorrono animali selvatici in difficoltà, feriti e spesso in fin di vita sul ciglio della strada. Sia se abbiamo causato noi l’incidente sia se abbiamo trovato un esemplare agonizzante a terra, è nostro dovere fermarci sia per coscienza sia per Legge. Come in tutti i casi di incidente, il tempismo è fondamentale per salvare la salute dell’animale: quindi bisogna sapere come maneggiarlo, come e se muoverlo per evitargli danni ulteriori.

I numeri utili da contattare

In base alla situazione e al tipo di animale selvatico è il caso di chiedersi se sia il caso di muoverlo oppure chiamare i soccorsi: talvolta si può trattare di un animale di grosse dimensioni oppure in condizioni gravi tali da suggerirci di contattare un esperto. Meglio evitare di somministrare autonomamente farmaci in nostro possesso, se non dietro consiglio dell’esperto.

Bisognerà contattare il Centro Recupero animali della zona e portarlo lì. Gli altri numeri da contattare in caso di emergenza sono: i vigili urbani, i guardia caccia, le guardie zoofile provinciali, l’Ambulanza Veterinaria, la Guardia Forestale.

Come trasportare l’animale ferito

Animale selvatico ferito
Animale selvatico ferito: come trasportare in base alle dimensioni (Foto Pixabay)

Una volta contattata la struttura o dopo aver deciso di trasportare l’esemplare ferito al Pronto Soccorso veterinario più vicino, sarà necessario capire in che modo e se è possibile portarlo in macchina. Se si tratta di un uccello è un conto, totalmente diverso se si tratta di un daino: nel primo caso basterà uno scatolone comodo e forato, nel secondo bisognerà chiamare i soccorsi. Prima meglio fare alcune considerazioni:

  • si tratta di animali, non di giocattoli;
  • essendo esemplari abituati a vivere in natura e non ‘addomesticati’ il loro comportamento è assolutamente imprevedibile;
  • meglio armarsi di guanti e magari di scatoloni su cui procurare fori in caso di volatili;
  • non dobbiamo assolutamente portarli a casa o in altre abitazioni private;
  • non improvvisarci veterinari o esperti: ne vale la vita dell’animale. Limitiamoci a disinfettare la possibile zona sanguinante con acqua ossigenata magari in un kit di pronto soccorso per il cane.

Incidente con animale selvatico: cosa prevede la Legge

Volatile sul ciglio della strada
Volatile sul ciglio della strada (Foto Pixabay)

Eravamo alla guida e, per quanto avremmo voluto, non siamo riusciti ad evitare l’impatto con l’animale selvatico che era in strada? Dopo esserci fatto carico delle condizioni di salute dell’animale e aver provveduto al suo soccorso, possiamo valutare anche l’aspetto legale della questione. Di chi è la responsabilità in caso di incidente con un animale selvatico?

Quando ci troviamo, nostro malgrado, protagonisti di incidenti del genere, bisognerà capire se e in che misura sia responsabile la Pubblica Amministrazione locale. Soprattutto nelle zone di montagna, è possibile che ci si imbatta in daini, caprioli, cinghiali, cervi. La prima cosa è di sicuro provvedere alla salute dell’animale ferito, ma dopo è bene capire chi dovrà ripagare il danno subito dall’automobilista.

Le cose possono cambiare in base al singolo caso, ma quando un animale selvatico si trova su una strada pubblica solitamente la responsabilità è del Comune o della Provincia o della Regione: sono questi tre organi quelli preposti alla salvaguardia delle strade. Sono responsabili della recinzione dei tratti stradali, ma di certo non possono recintare tutti i passaggi da boschi e strade sterrate. Dovranno provvedere ad effettuare controlli periodici, segnalare opportunamente il rischio di animali selvatici in strada e provvedere ai lavori di manutenzione delle recinzioni per impedire l’accesso alle strade.

In caso in cui l’incidente sia stato provocato da una cattiva condotta è molto probabile che, se si riesce a dimostrarlo, sarà lui a doverne pagare le spese. Infatti in questo caso l’automobilista non avrà fatto nulla per evitare l’incidente, e non avrà diritto ad alcun risarcimento.

Potrebbe interessarti anche:

F.C.