Home Non solo Cani e Gatti Diabete mellito nel coniglio: cause, sintomi, cura

Diabete mellito nel coniglio: cause, sintomi, cura

Diabete mellito nel coniglio, una patologia rarissima che può colpire il piccolo roditore. Vediamo di capire quali sono le cause scatenanti, i sintomi che si manifestano e la cura prevista.

Diabete mellito nel coniglio
(Foto Pixabay)

Sono tante le malattie che possono colpire il coniglio domestico. Anche lui, come gli altri animali, necessita di attenzioni quotidiane e di controlli periodici per fare in modo che viva sereno e in salute la sua vita con noi ma, purtroppo, non sempre è possibile proteggerlo da un problema. Oltre alle malattie comuni, può soffrire di patologie meno diffuse. Parliamo di una condizione molto rara, il diabete mellito nel coniglio.

Diabete mellito nel coniglio: le cause e i sintomi tipici

Si tratta di una malattia molto più comune nei cani e nei gatti ma, per un caso sfortunato, può colpire anche il piccolo roditore. Colpisce così poco questo animale che è difficile anche fare una prognosi della patologia. Leggiamo di più sulle cause che lo provocano e sui suoi possibili sintomi.

Il diabete mellito del coniglio
(Foto Pexels)

Prendersi cura di un coniglio in casa implica tante responsabilità e cure quotidiane, oltre che tanta soddisfazione nel vederlo felice e a suo agio. Alcune volte, però, le cure del suo padrone non bastano a proteggerlo da malattie o disturbi.

Esiste una patologia rarissima che può colpire il tenero roditore e che mette in difficoltà anche i veterinari per la sua prognosi: stiamo parlando del diabete mellito. A questa malattia così rara non sono ancora preparati i medici ma si è potuto capire che una delle cause scatenanti è il malfunzionamento del pancreas.

Ciò si verifica quando la produzione di insulina si azzera o diminuisce e di conseguenza il glucosio resta tutto nel sangue, provocando iperglicemia nel peloso. Un’altra causa o, comunque, un fattore determinante che può svilupparlo è l’obesità nel coniglio.

Un roditore malato di diabete mellito è davvero un caso unico e i suoi sintomi sono i seguenti:

  • Aumento della sete;
  • Dimagrimento;
  • Aumento dello stimolo ad urinare;
  • Letargia.

É importante sapere che uno o più di questi sintomi possono comparire e variare di gravità, anche all’improvviso.

Le condizioni possono aggravarsi in base alle condizioni generali dell’animale. La difficoltà sta nel saper identificare i segnali e differenziarli da quelli di malattie più comuni per lui.

Potrebbe interessarti anche: Insufficienza renale nel coniglio: cause, sintomi, cura

Il roditore e il diabete: la diagnosi e la cura prevista

Per la diagnosi e la terapia giusta di questa rara patologia nel coniglio, sono previsti diversi esami ed è necessario valutare attentamente tutti i sintomi e i segnali che si manifestano. Vediamo qual è la procedura prevista per poter effettuare una diagnosi corretta e decidere per la cura del roditore affetto da diabete mellito.

La malattia nel coniglio
(Foto Unsplash)

Una volta notati sintomi sospetti nell’animale, si consiglia di recarsi il prima possibile dal medico veterinario, per poter sottoporre a controllo il peloso. Il veterinario di fiducia effettuerà, innanzitutto, l’esame del sangue.

Tramite questo esame, infatti, il medico potrà verificare il livello di glucosio; se è molto alto, allora probabilmente è presente il diabete mellito.

É anche vero che un’innalzamento della glicemia è comune nei conigli stressati, quindi occorrerà distinguere la patologia da un’iperglicemia da stress.

Per assicurarsi della presenza di diabete mellito si valutano le fruttosamine a livello ematico, le quali possono indicare la persistenza della glicemia di qualche settimana.

É previsto anche l’esame delle urine per verificare la glicosuria, presente soltanto nei conigli con iperglicemia altissima.

La cura prevista in caso di diabete mellito nel roditore

Il coniglio affetto da diabete mellito è, nella maggior parte dei casi, anche obeso. Il roditore, quindi, soffre di un disturbo alimentare precedente che lo ha portato ad ammalarsi gravemente.

La sua cura deve necessariamente iniziare con una correzione della sua alimentazione: una dieta sana ed equilibrata può aiutarlo a controllare l’andamento della patologia.

Nella dieta del peloso devono essere esclusi assolutamente i carboidrati, mentre devono comparire fieno in abbondanza, le verdure giuste da inserire nella dieta del coniglio,  sempre lavate, e una bassa percentuale di pellet, che siano privi di cereali e semi.

Inoltre, una buona dose di acqua giornaliera è fondamentale per la sua salute.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Ilaria G