Home Non solo Cani e Gatti Polli e volatili Anatra muta: caratteristiche morfologiche e le curiosità sulla sua voce

Anatra muta: caratteristiche morfologiche e le curiosità sulla sua voce

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:35
CONDIVIDI

Chi è l’anatra muta e quali sono le sue caratteristiche? Scopriamo il suo habitat, le sue abitudini e perché è così particolare.

Anatra muta
Anatra muta: caratteristiche e curiosità (Foto Pixabay)

Tra le anatre quella muta occupa un posto di primo piano per alcune sue caratteristiche, vedremo da vicino le sue caratteristiche non solo fisiche ma anche dal punto di vista delle sue abitudini. A dispetto del suo nome queste anatre sono famose per la loro voce. L’aspetto può ingannare, e anche il nome, in questo caso. Ecco tutto quello che c’è da sapere sull’anatra muta.

Carta d’identità

Anatide nello stagno
Anatide nello stagno (Foto Pixabay)

Ti aspetteresti mai di sentire una vasta gamma di vocalizzi e suoni da un’anatra muta? Eppure è proprio così. Infatti questo volatile è molto chiassoso, almeno per gran parte della sua vita. ecco qualche notizia in più sulle sua caratteristiche ed abitudini. Il nome ‘anatra’ indica un genere di uccelli, appartenenti a sottofamiglie di anatidi che hanno una caratteristica comune: un becco largo con lamelle, che servono a filtrare le particelle di cibo che sono filtrate dall’acqua.

  • Notizie generali: la Cairina moschata, o anatra muschiata, deriva dalla famiglia degli Anatidi. Il dimorfismo sessuale tra generi è molto accentuato sia per le dimensioni (maggiori nei maschi) sia nel peso. Questi due fattori influiscono sul tipo di volo: più alto e slanciato quello delle femmine e più basso quello dei maschi. Dal punto di vista caratteriale pare essere estremamente docile, soprattutto con l’essere umano. Non a caso infatti l’anatra viene scelta spesso come animale di compagnia (Leggi qui: L’anatra come animale domestico: caratteristiche, alimentazione e salute)
  • Aspetto fisico: ha le ghiandole dell’uropigio meno sviluppate, il che si traduce con un piumaggio meno grasso. Le sue piume assorbono l’umidità e si appesantiscono. Le caruncole, ovvero quelle escrescenze carnose attorno all’occhio e alle guance, hanno un colore vivido nel maschio e pare che indossi una maschera. L’esemplare di anatra muta domestica è spesso con piume bianche e becco rosso, mentre nei maschi le piume sono multicolore. La coda si agita a seconda del suo stato d’animo. L’organo che consente all’anatra di emettere suoni produce espirazioni gutturali nel maschio, mentre la femmina emana dei fischi.
  • Habitat: tipica delle zone sudamericane, questa anatra è arrivata anche in Europa ma non è ancora molto diffusa. Il suo habitat ideale è costituito da zone paludose, dove c’è acqua e un alto tasso di umidità.
  • Alimentazione: ha una dieta particolare, composta principalmente da vegetali. Di tutti i tipi, anche foglie fradice, ma non disdegna insetti e molluschi. Insomma si accontenta di mangiare tutto ciò che le zone paludose in cui vive offrono.

La voce dell’anatra muta

Anatra muta
Anatra muta: eppure ha la vice (Foto Pixabay)

A dispetto del nome, quest’anatra è tutt’altro che muta. Anzi è stata proprio la sua voce ad attirare l’attenzione su di sé da parte degli osservatori di uccelli e, purtroppo, anche dei cacciatori (sempre più interessati alla preda per la sua pregiata carne). Riesce ad emettere una vasta gamma di suoni sia a bassa intensità sia pari a un sibilo.

Potrebbe interessarti anche:

F.C.