Home Non solo Cani e Gatti Polli e volatili Il pappagallo becca : perché e come comportarsi

Il pappagallo becca : perché e come comportarsi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:36
CONDIVIDI

Anche i pappagalli, come il resto dei volatili, possono beccare. Vediamo insieme perché il pappagallo becca e come dobbiamo comportarci.

pappagallo becca la mano
(Foto Adobe Stock)

I pappagalli, proprio come ogni altro uccello, utilizzano il loro becco come noi esseri umani usiamo le mani. Infatti con il becco compiono molte funzioni, afferrano il cibo, i giocattoli e i posatoi.

Qualche volta possono beccare anche il loro umano. Ma vediamo insieme perché il pappagallo becca, quando la situazione è preoccupante e soprattutto come dobbiamo comportarci.

Il pappagallo becca: le varie cause

pappagallo morde mano
(Foto Adobe Stock)

Il pappagallo solitamente utilizza il suo becco per arrampicarsi, mangiare, afferrare oggetti e per mantenere l’equilibrio. Molto spesso però il nostro amico pennuto, lo utilizza anche per beccare.

E’ importante sapere che i pappagalli possono dare dei veri e propri morsi, anche al loro umano, in determinate situazioni. I motivi per cui un pappagallo becca, sono principalmente:

  • Per nervosismo
  • Per difendersi

Un pappagallo può essere nervoso per vari motivi, se nella sua gabbia non sono presenti giocattoli, se il volatile non esce dalla gabbia oppure non viene tenuto all’aria aperta e anche se soffre di solitudine. Inoltre potete accorgervi che il vostro volatile è nervoso se presenta le penne del capo arruffate, le pupille allargate ed emette strani versi.

I pappagalli sono animali territoriali e quando devono difendere il loro habitat, da un altro animale o anche dal proprio umano iniziano a beccare. Altri motivi per cui questi volatili possono beccare sono: per gioco, per problemi di salute, per paura o anche per evitare di fare qualcosa come tagliare le unghie o essere rimessi nella gabbia contro la loro volontà.

Potrebbe interessarti anche: Cosa fare quando il pappagallo scappa: i vari consigli

Il pappagallo becca forte: come comportarci

posatoio pappagallo
Posatoio pappagallo (Foto Adobe Stock)

La prima cosa da fare quando un pappagallo becca, è riconoscere la causa e agire di conseguenza. Per esempio nel caso in cui il volatile ci becca perché prova dolore o non sta bene è opportuno portarlo dal veterinario.

Se il pappagallo ci becca perché nervoso o stressato, è necessario non punire e non sgridate il vostro volatile, in quanto invece di risolvere peggiorereste la situazione. Quindi se il volatile vi morde allontanatevi e ignoratelo per qualche minuto.

Per evitare di essere beccati è molto importante osservare il comportamento del pappagallo. Infatti come detto in precedenza, prima di beccare il volatile inizia ad arriffare le pinne, a spalancare gli occhi e ad emettere strani suoni. Quando notate questi piccoli comportamenti allontanatevi dal vostro amico pennuto e aspettate che si tranquillizzi, altrimenti sarete beccati sicuramente.

Infine assicuratevi di soddisfare al meglio i bisogni del vostro pappagallo e di trascorrere del tempo con lui, in modo tale che il volatile non arrivi a beccarvi. In questo caso potrebbe esservi utile l’articolo: Come far vivere più a lungo il pappagallo con le cure adatte.

Marianna Durante