Home Non solo Cani e Gatti Polli e volatili La riproduzione delle cocorite: 10 cose da fare e sapere

La riproduzione delle cocorite: 10 cose da fare e sapere

CONDIVIDI

Le cocorite sono una varietà di pappagalli spesso scelta da chi vuole adottare e tenere uno o più pennuti in casa. Ecco cosa c’è da sapere sulla riproduzione di questi uccelli

riproduzione cocorite
La riproduzione delle cocorite (Foto fonte Pixabay)

Se possiedi una coppia di cocorite a casa e hai deciso di aumentare la famiglia ti sarà utile conoscere un po’ di informazioni sulla riproduzione di questa varietà di pappagalli, sui passaggi da seguire e sugli errori da noi commettere. Sappi che non è possibile addestrare le cocorite a riprodursi, puoi però perderti cura di loro fornendo una dieta salutare e creando un ambiente sereno e privo di stress.

Il decalogo della riproduzione delle cocorite

riproduzione cocorite
Cocorite (Foto fonte iStock)
  1. La prima ed essenziale cosa che devi fare è accertarti del sesso dei tuoi pappagalli, ecco come riconoscerlo.
  2. Alla bellezza preferisci la salute: scegli sempre pappagalli sani da far accoppiare solo così avrai più probabilità di veder nascere piccoli in buono stato di salute.
  3. Sebbene le cocorite raggiungano la maturità intorno ai 3-4 mesi, si consiglia di aspettare i 10-11 mesi d’età per l’accoppiamento. Una gravidanza prima potrebbe causare stress e problemi di salute.
  4. Assicurati che le cocorite si accettino reciprocamente e vogliano accoppiarsi tra loro. Capita a volte che due cocorite non vogliano riprodursi.
  5. Nel periodo dell’accoppiamento fornisci acqua e cibo in abbondanza e integratori vitaminici ai “futuri genitori”. Dai del calcio supplementare alla femmina (ossa di seppia e blocchi di minerali), le servirà per creare le uova.
  6. Elimina tutte le fonti di stress dall’ambiente delle cocorite che vuoi far accoppiare. Riducendo il livello di stress si rinforza il sistema immunitario di questi pappagalli che saranno poi mentalmente e fisicamente preparati. Da cosa possono essere stressati le cocorite? Luce, movimento e rumore. In questo periodo i pappagalli devono dormire di più quindi, durante la notte, la loro gabbia deve essere almeno in parte coperta per proteggerli dalla luce. Tieni la gabbia sempre in perfette condizioni di pulizia e in posto tranquillo; lontano da movimenti bruschi, schiamazzi, televisione e musica alta.
  7. Prepara il nido: deve essere di circa 12 x 12 x 16 cm con l’apertura di circa 4-5 cm in modo da appagare l’istinto di protezione dei genitori e deve avere inoltre una concavità sul fondo. Questa impedirà alle uova di rotolare e aiuterà i piccoli a rimanere al centro. Prima di posizionarlo in una zona riparata della gabbia (non esposto alla luce diretta del sole) il nido deve essere disinfettato e pulito con cura poi non dovrai più toccarlo. Posiziona due posatoi; uno all’esterno e uno all’interno del nido.
  8. Non avere fretta, perché la fecondazione avvenga dovrà passare un po’ di tempo. Il maschio trascorre molto tempo a corteggiare la femmina che saprà comunicargli quando è pronta.
  9. La femmina depone 3-4 uova per covata dopo 10-14 giorni dall’accoppiamento e quando finisce si siede su di esse. Le uova iniziano a schiudersi dopo 18 giorni di incubazione e la femmina si prende cura dei suoi piccoli da sola nutrendoli nei primi giorni di vita.
  10. Pulisci il nido dagli escrementi dei pulli per evitare proliferazioni batteriche e malattie. Quando la mamma esce per mangiare, metti i piccoli in un contenitore morbido foderato con carta assorbente, pulisci il nido e rimetti infine con delicatezza i pulli nel nido.

Infine sappi che appena nati i piccoli sono nudi e ciechi; solo dopo 10 giorni iniziano a spuntare le piume e i pappagallini iniziano ad aprire gli occhi. Dopo poche settimane imparano a muoversi ed emettono lamenti, dopo un mesetto escono dal nido e cercano nutrimento in autonomia.

Non separare i pappagallini dai genitori fino a quando non iniziano a mangiare da soli e sono autonomi in questo.

Potrebbe interessarti anche >>>

S.C.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI