Home Non solo Cani e Gatti Quanto vive un drago barbuto e come farlo vivere più a lungo

Quanto vive un drago barbuto e come farlo vivere più a lungo

Quanto vive un drago barbuto? Come prendersene cura e farlo vivere più a lungo sano e felice. Vediamo quali i migliori consigli da seguire.

drago barbuto
Quanto vive il drago barbuto. (Foto AdobeStock-Amoreaquattrozampe.it)

La scelta di accogliere un animale domestico in casa, non è mai sbagliata, perché tutti gli animali apportano gioia, amore e soprattutto compagnia (chi più, chi meno, a modo proprio fa sentire la sua presenza).

Ognuno, sceglie lanimale domestico più appropriato al proprio stile di vita.

Il motivo di questa scelta mirata, riguarda la responsabilità che ci si assume e i doveri che si hanno nei suoi confronti fino a che avrà vita l’animale.

Anche per questo, è giusto sapere quanto vivono gli animali che si vogliono tenere in casa.

Nell’articolo di oggi, conoscerete meglio questo simpatico animaletto e soprattutto vi farete un’idea più chiara su quanto tempo farà parte della vostra vita.

Perciò, quanto vive un drago barbuto? Scopriamolo insieme.

Quanto vive un drago barbuto?

Non lo immaginereste mai, ma è un animale piuttosto longevo. Conosciamolo meglio.

drago barbuto
Come tenere il drago barbuto. (Foto AdobeStock-Amoreaquattrozampe.it)

Il drago barbuto è un sauro della famiglia Agamide, prende il nome comune dalle squame scure e appuntite presenti nella zona sotto il mento (visibili soprattutto nei maschi).

Tutto ciò ricorda una barba, in particolare quando la espande per intimidire i predatori.

Il drago barbuto misura una lunghezza compresa la coda che si aggira attorno ai 50-60 cm da adulto e ha una livrea bruno-giallastra con qualche macchia più scura per mimetizzarsi meglio nei deserti.

In natura, questa specie è diffusa in buona parte dei deserti dell’Australia centrale e orientale.

Ad oggi invece in cattività è possibile trovarlo ovunque. Per la sua indole mansueta è molto comune in commercio

Inoltre, riscuote un certo successo per la sua docilità e apparente affettività.

Si lascia accarezzare, prendere in mano e si fida addirittura a prendere il cibo dalle mani. State sicuri che ben presto vi lascerete conquistare da un animale così.

Il drago barbuto se tenuto in buone condizioni, può vivere dai 10 ai 12 anni, mente in natura vivono alcuni anni in meno a causa della predazione e della mancanza di cibo, di acqua e di cure veterinarie costanti.

SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE | TWITTER 

È possibile farlo vivere più a lungo?

Per poter dare al drago barbuto l’occasione di una vita più lunga, è necessario fornire a questo simpatico sauro, le seguenti cure:

  • alimentazione adeguata in base alle fasi della vita (la sovralimentazione può portare all’obesità e ad altri problemi di salute);
  • eseguire le analisi del sangue regolari e i test sui parassiti fecali (almeno ogni anno);
  • cambiare le lampadine UV ogni 6 mesi (anche se funzionano ancora);
  • garantire un’adeguata illuminazione del terrario, la giusta temperatura, umidità e illuminazione UVB accessibili;
  • non tenere insieme più draghi barbuti (a meno che non abbiate intenzione di farli riprodurre);
  • non utilizzare mai pavimenti o tappetini riscaldanti (possono causare ustioni termiche).

I punti elencati sono tutti importanti a partire dall’alimentazione fino ai controlli veterinari, ma tra questi troviamo un punto su cui occorre soffermarsi.

Si tratta dell’alloggio del drago barbuto, il cosiddetto terrario che dev’essere abbastanza spazioso, con griglie di ventilazione poste in basso, il substrato ricoperto (da fogli di giornale o sabbia) e con pareti lisce (in vetro, plexiglas, plastica, fibra di vetro) che possano essere pulite facilmente.

Il terrario ideale per il drago barbuto deve avvicinarsi il più possibile al normale habitat naturale.

Per questo motivo, non devono mancare neanche gli arricchimenti ambientali, come i nascondigli e i cespuglietti.

Potrebbe interessarti anche: Attività da fare con un drago barbuto: cose da fare per non annoiare il rettile

Come gli altri rettili a sangue freddo, il drago barbuto non può autoregolarsi la temperatura interna, per tale ragione deve fare affidamento sulla temperatura ambiente per mantenersi caldo o freddo a seconda della stagione.

Ecco perché, il terrario dovrà avere una temperatura che si possa regolare.

Ciò è possibile grazie alla presenza di lampade riscaldanti (a infrarossi o in ceramica) in grado di creare un gradiente di temperatura caldo-freddo.

La temperatura ideale per il drago barbuto va dai 40-43°C in corrispondenza della fonte di calore (il cosiddetto “punto caldo”) ai 25°C della zona più fredda.

Mentre, durante la notte la temperatura può scendere anche a 22-25°C.

Inoltre, occorre considerare anche l’umidità, in quanto essendo un animale deserticolo, necessita di bassi livelli di umidità, ovvero 30-40% di giorno, 50-65% di notte, monitorati da uno strumento chiamato igrometro.

Solo assicurando una tenuta ottimale, le cure basilari e l’alimentazione adatta al drago barbuto, sarà possibile garantire una durata di vita più lunga al vostro drago barbuto.