Home Non solo Cani e Gatti 8 razze di serpenti domestici per principianti: i migliori per iniziare

8 razze di serpenti domestici per principianti: i migliori per iniziare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:01
CONDIVIDI

Per chi si avvicina al mondo dei serpenti, all’inizio scegliere un animale domestico può essere difficile. Quali sono i serpenti domestici per principianti più semplici da gestire?

Dasypeltis serpenti domestici per principianti
Serpenti domestici per principianti (Foto Pinterest)

Per molte ragioni, i serpenti tendono a intimidire le persone. I loro corpi muscolosi e senza gambe e le capacità costrittive di alcune specie possono far accapponare la pelle delle persone; tuttavia, altri trovano i serpenti affascinanti proprio per questi stessi motivi. Se siamo curiosi e vogliamo iniziare a accudire un serpente domestico, ma siamo in conflitto su dove iniziare, è questo l’articolo giusto. Anche se troviamo che i serpenti sono un animale domestico adatto a noi, non vogliamo partire con una specie troppo grande, o di cui è troppo difficile prendersi cura.

Perché queste specie sono serpenti domestici per principianti?

Pitone ametistino serpenti più grandi
Pitone ametistino: uno dei serpenti più grandi al mondo. Non proprio adatto in questo caso. (Foto Pinterest)

Fortunatamente, avere un serpente per la prima volta non deve essere uno sforzo travolgente, poiché ci sono numerose specie che sono animali domestici per principianti davvero eccellenti. E dato che i serpenti hanno solo bisogno di mangiare una volta ogni pochi giorni o una volta al mese, hanno molti vantaggi rispetto agli animali domestici “tradizionali”. Questi sono serpenti che non solo sono relativamente piccoli, ma anche facili da curare.

I criteri che abbiamo utilizzato per designare una specie come un buon serpente per chi è agli inizi sono: la disponibilità (la specie è facile da trovare?), la dimensione complessiva, quanto è facile gestire il serpente (se si tratta di animali mansueti), quanto è facile nutrire il serpente (quelli che accettano prede congelate / scongelate, o anche prede non intere come carne e uova).

L’ultima qualità è molto importante perché trattare con un serpente che rifiuta di mangiare può essere stressante e richiede una certa esperienza. Nella maggior parte dei casi, acquistare serpenti che non sono estremamente giovani, o confermare al commerciante se il serpente sia adatto a essere nutrito con prede congelate sarà la soluzione migliore per ottenere un serpente con una buona risposta alimentare, indipendentemente dalla specie scelta. Tutti i serpenti in questo elenco possono essere comodamente alloggiati in terrari da 120 litri o meno.

Gli 8 serpenti domestici per principianti

primo serpente domestico
Il serpente domestico.(Foto Flickr)

Serpente muso di porco occidentale (Heterodon nasicus)

Heterodon nasicus serpenti
Serpente muso di porco occidentale (Foto Pinterest)
  • Dimensioni: da 35 a 90 cm (le femmine sono più grandi)
  • Disponibilità: comune
  • Temperamento: docile. A volte ha dei comportamenti innocui fintamente aggressivi.
  • Risposta di alimentazione: eccellente

Questi serpenti non solo sono unici nel loro aspetto, con il loro corpo robusto e il muso sottosopra, ma possiedono anche comportamenti interessanti. Questi animali hanno un comportamento di bluff impressionante quando si sentono minacciati; sibilano, appiattiscono il corpo e possono persino fingersi morti come ultimo tentativo estremo.

I serpenti allevati in cattività, tuttavia, raramente sentono il bisogno di indossare questi schermi difensivi, con la loro natura rilassata. Inoltre raramente mordono, e questa specie di serpenti che sono difensivi addirittura si lanceranno verso il loro avversario a bocca chiusa. Possono anche secernere una sorta di muschio puzzolente come difesa. Questi serpenti sono semplici da curare e possono essere conservati in un piccolo contenitore economico (una vasca o contenitore di plastica, da 75 litri), tuttavia richiedono un’illuminazione supplementare.

Pitone di Children (Antaresia Childreni)

Antaresia Childreni serpente
Pitone di Children (Foto Flickr)
  • Dimensioni: 75-90 cm (75 cm è il più comune)
  • Disponibilità: comune dai rivenditori di serpenti.
  • Temperamento: calma da adulti. Un po’ più esuberante da piccoli.
  • Risposta di alimentazione: moderata. Gli adulti dovrebbero nutrirsi di topi congelati / scongelati.

Alla ricerca di un ‘mini pitone‘? Questa specie è sicuramente perfetta, allora. Il pitone di Children (che prende il nome da una persona, non la sua idoneità per i bambini, “children” in inglese) è facile da tenere e allevare, e raggiunge una lunghezza estremamente ragionevole di non più di 105 cm, che è molto piccola per un serpente. Questi animali in miniatura possono essere tenuti in un terrario da 60 litri, ma due serpenti andranno bene anche in uno da 75 litri. 

In natura, questa specie si nutre principalmente di rane e lucertole, quindi naturalmente questi animali possono essere pignoli quando sono più giovani, come nel caso della maggior parte dei serpenti. Quasi tutti i pitoni di Children disponibili saranno abituati a mangiare topi congelati / scongelati.

Ci sono alcune altre specie di pitone che sono strettamente correlate al pitone di Children e hanno un aspetto molto simile. Il pitone delle Antille è il pitone più piccolo del mondo, raggiungendo solo 60-75 cm di lunghezza. C’è anche il pitone maculato e il pitone di Stimson. Questi serpenti hanno requisiti di cura simili.

Serpente africano mangiatore di uova (Dasypeltis)

Dasypeltis serpe serpenti
Serpente africano mangiatore di uova (Foto Flickr)
  • Dimensioni: maschi 30-45 cm e femmine 60-100 cm
  • Disponibilità: relativamente rara. Probabilmente si troveranno solo negli annunci online e nei siti web degli allevatori.
  • Temperamento: molto maneggevole. Non ha denti anteriori!
  • Risposta di alimentazione: alimentazione specializzata. Risposta di alimentazione lenta.

Sebbene questi insoliti serpenti non siano prontamente disponibili come gli altri in questo elenco, sono sorprendentemente facili da curare, e sono le uniche specie che possono essere considerate “vegetariane”. Questi serpenti africani che mangiano uova, come suggerisce il loro nome, si nutrono esclusivamente di uova e non richiedono prede di animali interi.

L’unica cosa da tenere a mente, è che ci sarà bisogno di una fonte affidabile di uova di quaglia o di fringillide, extra piccole, che siano preferibilmente fertilizzate. Queste uova possono essere trovate nei mercati alimentari asiatici, online, e talvolta gli allevatori di uccelli le forniranno, tuttavia alcune di queste non sono fertilizzate. 

Quando si usano le uova congelate, scongelarle in acqua tiepida e scuotere leggermente fino a quando non è possibile sentire lo “scrosciare” al loro interno, quindi servirle immediatamente. Se riusciamo a risolvere questo piccolo problema sul cibo, questi piccoli serpenti sono adorabili animali domestici che non hanno denti anteriori, ma che mordono comunque raramente.

Boa delle sabbie keniota (Gongylophis colubrinus)

Gongylophis colubrinus serpenti
Boa delle sabbie keniota (Foto Pinterest)
  • Dimensioni: lunghezza da 50 a 60 cm (le femmine sono più grandi)
  • Disponibilità: comune
  • Temperamento: personalità passiva, alcuni individui possono essere volubili.
  • Risposta all’alimentazione: da cuccioli spesso devono iniziare con l’alimentazione viva, acquistare serpenti più adulti che siano confermati come nutriti con prede congelate / scongelate.

Questi piccoli boa sono favolosi per le persone che vogliono un serpente che rimanga piccolo sia in circonferenza che in lunghezza. Sono colorati e possono essere comodamente alloggiati in un terrario di soli 40 litri, o in una vasca di plastica di dimensioni simili. La gabbia non ha nemmeno bisogno di includere molti decori, poiché questi serpenti preferiscono scavare, e troppi oggetti possono intralciarli. Assicuriamoci però di fornire loro i substrati consigliati. 

La maggior parte dei boa di sabbia del Kenya ha una disposizione ragionevole anche se alcuni individui possono essere volubili, tuttavia non preferiscono mordere in difesa. Tuttavia, possono verificarsi dei morsi se il serpente scambia la mano del padrone per cibo, ma questo può essere evitato con una corretta manipolazione.

Serpente da latte messicano (Lampropeltis triangulum annulata)

Lampropeltis triangulum annulata serpenti domestici per principianti
Serpente da latte messicano (Foto Flickr)
  • Dimensione: 90-120 cm (sono stati osservati esemplari più lunghi)
  • Disponibilità: molto comune
  • Temperamento: molti sono calmi, alcuni possono essere volubili e possono mordere.
  • Risposta di alimentazione: moderata. Esistono alcuni individui particolarmente schizzinosi, quindi meglio assicurarci con il venditore che si nutrano bene.

I serpenti da latte sono alcuni dei serpenti più popolari in cattività, per merito della loro sorprendente colorazione e natura rilassata. Rimangono anche relativamente piccoli. Anche se la maggior parte dei serpenti da latte possono raggiungere circa 120 cm di lunghezza, hanno una circonferenza molto piccola e non sembreranno grandi, il che li rende un ottimo compromesso se si desidera un serpente “più piccolo”. Di seguito sono riportati alcuni serpenti da latte che sono comuni e di facile manutenzione in cattività quando acquistati come alimentatori più vecchi e affermati, tutti ottimi serpenti domestici per principianti:

  • Serpente da latte sinaloano (Lampropeltis triangulum sinaloae)
  • Serpente da latte di Nelson (Lampropeltis triangulum nelsoni)
  • Serpente da latte di Puebla (Lampropeltis triangulum campbelli)

Boa roseo (Lichanura trivirgata)

Lichanura trivirgata serpentelli
Boa roseo (Foto Flickr)
  • Dimensioni: 60-90 cm, fino a 120 cm (raro).
  • Disponibilità: comune da rivenditori di serpenti, negozi online, esposizione di rettili.
  • Temperamento: docile.
  • Risposta di alimentazione: eccellente. Alcuni individui schizzinosi potrebbero aver bisogno di un periodo di brumazione (una sorta di ibernazione) per la migliore risposta alimentare.

Questi serpenti dai corpi più spessi sono uno dei rettili più piccoli che si possa tenere in casa. Alcuni possono anche essere tenuti in un terrario di soli 40 litri, ma la raccomandazione generale è di 60 litri e oltre, a seconda delle loro dimensioni. Questa specie non supererà i 90 cm, una dimensione molto piccola per un serpente.

Hanno una cura semplice, con la possibile eccezione di dover mantenere la loro temperatura costante. Alcuni proprietari scelgono di offrire un periodo di brumazione per migliorare la salute del serpente e la risposta all’alimentazione. Se il boa roseo è riluttante a nutrirsi, questo processo può aiutare a risolvere il problema.

Serpe del grano (famiglia Colubridae)

serpe del grano
La serpe del grano. (Foto Flickr)
  • Dimensioni: circa 120 cm. Alcuni possono raggiungere i 150 cm.
  • Disponibilità: estremamente comune.
  • Temperamento: molto docile. I serpenti molto giovani possono essere volubili.
  • Risposta all’alimentazione: I serpenti più anziani (non i cuccioli) di solito hanno un’eccellente risposta all’alimentazione.

Le serpi del grano hanno un sano equilibrio di grandi e piccoli quando si tratta delle dimensioni. Non sono serpenti “piccolissimi”, ma sono di una dimensione non intimidatoria per i principianti che vorrebbero un serpente abbastanza grande da tenerlo con entrambe le mani. Alcune specie sono più grandi di altre, ma nel complesso, il loro corpo sottile non li farà sembrare lunghi.

Le serpi del grano possono essere le specie migliori per le persone che non conoscono il serpente e sono spesso raccomandate per i principianti. Inoltre esistono in molti colori differenti; alcuni naturali, altri sono “artificiali”, generati in modo selettivo. Le serpi del grano offrono molti vantaggi per le persone che desiderano un serpente alla mano, di dimensioni ragionevoli e colorato con semplice cura, per cui sono perfetti serpenti domestici per principianti. Assicuriamoci solo di procurarci un animale allevato in cattività che sia facilmente disponibile.

I vari serpenti reali (famiglia Lampropeltis)

california king snake serpente
Serpente reale della California (Foto Pinterest)
  • Dimensioni: circa 120 cm, a seconda della specie.
  • Disponibilità: molto comune, a seconda della specie.
  • Temperamento: generalmente calmo con una buona maneggevolezza. Varia in base a specie e individui.
  • Risposta di alimentazione: eccellente. Alcune specie accettano prede non intere come uova, pezzi di carne e rettili.

Esistono molti tipi diversi di serpenti reali di dimensioni molto grandi. Il serpente reale scarlatto (Lampropeltis elapsoides) è uno dei più piccoli serpenti tra gli hobbisti di questi rettili, ma non è adatto ai principianti. Il serpente reale più popolare è il serpente reale della California (Lampropeltis getula californiae), che raggiunge circa 90-120 cm con un corpo magro.

C’è il colubro nero del Messico (Lampropeltis getula nigrita), che è un sorprendente rettile di colore nero di circa la stessa lunghezza, e il serpente reale a bande grigie (Lampropeltis alterna), un’altra bella variante che raggiunge circa 90 cm di lunghezza (è stata registrata una lunghezza record di 145 cm).

Sono chiamati serpenti reali perché consumano altri serpenti in natura (non è consigliabile quindi tenerne due insieme). Questi serpenti hanno una cura simile ad altre specie di principianti e possono essere tenuti una vasca o contenitore di plastica, da 60-75 litri. Sono un’opzione popolare come serpenti domestici per principianti.

Potrebbe interessarti anche:

Fabrizio Burriello