Home Non solo Cani e Gatti Vaccinazioni criceto: tutto ciò che c’è da sapere

Vaccinazioni criceto: tutto ciò che c’è da sapere

CONDIVIDI

Anche i piccoli criceti possono trasmettere malattie all’essere umano o ammalarsi. Scopriamo allora, se le vaccinazioni per il criceto sono necessarie.

Vaccinazioni criceto
Vaccinazioni criceto: tutto ciò che c’è da sapere (foto Pixabay)

Quando si adotta un animale, che sia cane, gatto o un piccolo roditore come il criceto, diventa parte integrante della famiglia e come tale deve essere trattato. Quando inizia a stare male ci si preoccupa e si cerca qualsiasi soluzione per farlo stare meglio.

La soluzione migliore è quella di informasi su come mantenere l’animale in salute. Per questo i vaccini sono un elemento fondamentale per prevenire alcune malattie. Vediamo allora se è necessario vaccinare il criceto.

Vaccinazioni criceto si o no?

criceto dorme troppo

Avete appena adottato un criceto pensando di avere meno responsabilità rispetto all’adozione di un cane o un gatto. Ma nonostante sia piccolo, il criceto è anche molto delicato e ha bisogno comunque di attenzioni particolari. La prima cosa da fare per prendersi cura di lui è portarlo dal veterinario.

Nonostante le varie attenzioni che richiede il criceto, come per esempio una giusta alimentazione, non esistono vaccinazioni obbligatorie per il lui. Per la sua delicatezza però il criceto potrebbe avere bisogno di visite improvvise dal veterinario. Vediamo qui di seguito alcuni casi in cui è necessario portare il criceto dal veterinario.

Malattie comuni del criceto

zampa rotta nel criceto (foto Pixabay)
zampa rotta nel criceto (foto Pixabay)

Nonostante il roditore non abbia bisogno di vaccinazioni, si possono comunque riscontrate anche nel criceto malattie gravi o meno gravi, che hanno bisogno di una visita da uno specialista. Ecco un piccolo elenco di malattie comuni del criceto che potreste riscontrare nel vostro piccolo e delicato roditore:

Infezioni intestinali

I responsabili delle infezioni intestinali nel criceto sono i batteri. Esse si presentano a causa di una scarsa igiene, di errori alimentari o di stress nel criceto. Se notate una diarrea acquosa nel criceto che imbratta il suo pelo o una mancanza d’appetito dell’animale, il roditore potrebbe avere un’infezione intestinale, in tal caso è necessario portarlo dal veterinario.

Parassiti intestinali

I criceti possono essere infestati da vari parassiti tra i quali l’Hymenolepis nana. In generale questa infestazione non provoca alcun problema all’animale, ma in casi gravi può causare ostruzione intestinale nel criceto. E’ importante lavarsi le mani una volta toccato il criceto e dopo aver pulito la sua gabbia, in quanto questo parassita può essere trasmesso all’essere umano.

Lesioni traumatiche agli arti

Essendo un animale molto delicato il criceto potrebbe riscontrare varie lesioni e fratture. Molto comune, a causa di cadute dall’alto, è la rottura della zampa del criceto.

Malattie cutanee

Una malattia parassitaria molto comune nel criceto è la demodicosi causata da un acaro del genere Demodex. Solitamente quando il veterinario riscontra questa malattia significa che il roditore presenta un’altra malattia non visibile ma molto più grave, come il tumore. Il roditore particolarmente soggetto a tumori cutanei è il criceto russo.

Patologie alle tasche guanciali

A volte può capitare che il cibo che si trova nelle tasche guanciali del criceto, resta attaccato a queste ultime, che non vengono svuotate dal roditore, andando così incontro a putrefazione. In tal caso è opportuno portare il criceto dal veterinario.

Può capitare anche che le tasche guanciali del criceto escano al di fuori della bocca, in quanto si rompe il legamento che le mantiene. In tal caso si ha un prolasso delle tasche guanciali ed è assolutamente necessario portare il roditore dal veterinario, che potrebbe decidere, a seconda della gravità del problema, di ricorrere alla chirurgia.

Potrebbero interessarti anche i seguenti argomenti:

M.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI