Home Cani 15 atteggiamenti umani che i cani non sopportano

15 atteggiamenti umani che i cani non sopportano

CONDIVIDI

I cani sono davvero amici pazienti, ma ti sei chiesto se c’è qualcosa di te che proprio non sopportano? Ecco quali sono gli atteggiamenti che i cani odiano

Cosa non sopportano i cani: gli abbracci

Forse non ci abbiamo mai pensato, eppure ci sono delle cose che facciamo inconsapevolmente e che mettono a disagio il nostro Fido. Naturalmente lui non può spiegare a parole il suo malessere, ma se conosciamo bene il nostro amico a quattro zampe riusciremo ad interpretare le sue esigenze. Secondo etologi e veterinari il suo fastidio potrebbe manifestarsi in vari modi: apatia, aggressività, iperattività, affanno e aumento eccessivo della salivazione. Tutti sintomi di uno stress emotivo che si traduce in un malessere fisico.

15 cose che danno fastidio ai cani

  1. Sguardo fisso: i cani non amano essere guardati a lungo negli occhi. E’ un atteggiamento che può farli sentire a disagio, o peggio farli arrabbiare. Uno sguardo costante potrebbe farli sentire minacciati: è meglio avvicinarci in diagonale e non frontalmente.
  2. Abbracci ‘troppo affettuosi’: il cane potrebbe interpretare la stretta affettuosa come una morsa e sentirsi in trappola. Se notiamo che rizza le orecchie, si irrigidisce e sfugge allo sguardo, allontaniamoci: probabilmente non ha piacere di essere toccato in questo modo.
  3. Interagire con chi non sopporta: che sia con umani o con altri cani, il nostro Fido non è sempre disposto a conoscere e giocare con chiunque. Alcune persone potrebbero essergli antipatiche, quindi perché costringerlo ad una forzata amicizia? In fondo anche noi vogliamo essere liberi di frequentare chi più ci piace.
  4. Fiumi di parole: evitiamo i lunghi discorsi e cerchiamo di capire come sgridare il nostro cane quando fa un disastro. Alle parole preferiscono di gran lunga i gesti: brevi, chiari e incisivi. Starà a noi coordinare gesto e parola: devono esprimere lo stesso concetto, altrimenti il nostro cane potrebbe confondersi.
  5. Fare il bagnetto troppo spesso: un cane non ha bisogno di essere lavato tutti i giorni, e tanto meno gli piace sottoporsi a lunghe docce. Inoltre un lavaggio troppo frequente tende a rovinare l’epidermide e inibisce la produzione dell’olio che protegge il suo pelo.
  6. Passeggiate frettolose: uscire per il cane vuol dire esplorare con calma, osservare la natura e ciò che lo circonda, annusare profumi e odori dei suoi simili. Il momento della passeggiata non deve essere limitato al ‘fargli fare pipì’: è il suo momento di svago e ha tutto il diritto di viverlo con calma.
  7. Accessori ‘umani’: rientra nel sempre più diffuso atteggiamento di umanizzazione del cane. Ci siamo mai chiesti se quel cappellino che gli abbiamo comprato sia davvero comodo per lui da indossare? A questo si aggiungono abiti e cappottini che, anzi ché proteggerlo dal freddo, riescono solo a ostacolargli il movimento e impacciare i suoi passi.
  8. Guinzaglio: i cani odiano essere ‘costretti’ ad un guinzaglio che non lascia spazio ai loro movimenti, tanto meno sopportano di essere legati per troppo tempo. Altrettanto fastidioso può risultare strattonarli e avvicinarli in continuazione: li fa sentire in tensione. Attenzione a capire a come usare il guinzaglio per non limitare la loro libertà di movimento!
  9. Noia: i cani hanno bisogno di giocare e noi dobbiamo dedicare loro il giusto tempo per farlo divertire. Anche se siamo stanchi dopo una dura giornata di lavoro, ricordiamoci quanto è importante passare del tempo con i cani: stare a casa da soli e senza fare niente è molto stressante per loro.
  10. Toccargli la testa: anche se con piccoli e affettuosi colpetti, toccargli la testa è sempre un fastidio per il nostro Fido. Potrebbero interpretare questo gesto come una nostra volontà di sottometterli e loro non sopportano di essere dominati. E’ preferibile di gran lunga una carezza sul dorso o sul petto.
  11. Profumi forti: che sia la nostra nuova fragranza o lo smalto delle unghie, vi sono alcuni odori che il nostro Fido non sopporta. Prodotti per le pulizie, aceto, agrumi, peperoncini, alcool e ammoniaca sono ai primi posti tra i profumi più insopportabili al sensibile olfatto canino.
  12. Troppo sport o troppo poco: bisogna conoscere bene il nostro cane per capire di quanto tempo libero ha bisogno. Anche l’attività fisica eccessiva può essere stressante: spesso i cani sottoposti ad allenamenti possono innervosire un cane che ha bisogno anche di passeggiare in tranquillità.
  13. Cambiamenti: che sia un trasloco, una morte improvvisa o l’arrivo di un nuovo membro della famiglia, che sia animale o umano, è sempre uno stress per il nostro cane. Hanno le loro abitudini e fondano il loro equilibrio fisico ed emotivo su una precisa routine.
  14. Il nostro nervosismo: il nostro cane ci conosce perfettamente e riesce ad interpretare le nostre espressioni e i nostri atteggiamenti. Se siamo nervosi trasmetteremo il nostro stress al nostro Fido, che lo assimila e ne soffrirà esattamente come noi.
  15. Fargli i dispetti: tirargli la coda, innervosirli con espressioni minacciose, oppure provocare apposta rumori fastidiosi che li facciano spaventare è ovviamente nocivo per la loro salute. Fa parte del nostro buonsenso evitare di stressarli inutilmente solo per l’insano gusto di ‘prenderli in giro’.

F.C.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI