Home Cani Alimentazione Cani Alimentazione dell’American Water Spaniel: cibi, dosi e rischi

Alimentazione dell’American Water Spaniel: cibi, dosi e rischi

Qual è l’alimentazione ideale per un American Water Spaniel? Ecco cosa dovresti sapere sulla scelta dei cibi, sulle quantità e come somministrarle.

Alimentazione dell'American Water Spaniel
(Foto AdobeStock)

‘Cosa dare da mangiare al nostro cucciolone?’ è probabilmente la domanda più frequente dei padroni (specialmente quelli con meno esperienza). E’ giusto capire quale può essere l’alimentazione di un american Water Spaniel prima di accoglierne uno in casa: oltre ai preziosi e fondamentali consigli del veterinario di fiducia, ecco una serie di indicazioni su cibi, dosi e rischi legati alla sua dieta.

Cosa mangia un American Water Spaniel: l’importanza dell’alimentazione

Come per tutti i cani. una dieta sana ed equilibrata è sicuramente un punto di partenza fondamentale per la crescita del sistema osseo e muscolare del nostro amico a quattro zampe. Nel caso dell’American Water Spaniel e per la sua attività di cane da riporto, da cerca e d’acqua, sarà fondamentale dunque fare il ‘pieno di energie’.

Cani che amano la spiaggia
(Screenshot Instagram)

Quali elementi non dovranno mai mancare nella sua dieta? E’ fondamentale che tutti i nutrienti siano bilanciati e che il suo cibo sia sempre ricco di proteine, vitamine e sali minerali (in molti sconsigliano l’uso di integratori esterni).

Le proteine supporteranno lo sviluppo di tessuti, organi e muscoli; gli acidi grassi saranno invece un prezioso alleato per il sistema nervoso, mentre il calcio renderà le sue ossa più forti e resistenti.

Alimentazione dell’American Water Spaniel: la scelta tra 3 diete

Prima di dare qualche piccola indicazione sui vari tipi di dieta da somministrare al nostro cane, soprattutto se si tratta di un cucciolo, è fondamentale che i passaggi’ da un tipo di alimentazione all’altra siano sempre graduali e mai improvvisi.

American Water Spaniel
(Foto AdobeStock)

La dieta BARF

La prima scelta possibile si basa su una dieta a base di cibi crudi, la cosiddetta dieta BARF: di fatto il cane è un carnivoro, quindi la carne cruda gli piacerà. Ma attenzione ai pezzi di carne troppo grossi che potrebbero soffocarlo e che il pezzo sia completamente privo di batteri.

Non sarà semplice trovare un giusto equilibrio non solo tra la scelta del tipo di carne ma anche sulle quantità necessarie in base all’età e allo stato fisico dell’American Water Spaniel.

Pasto home made

Vogliamo occuparci personalmente della scelta degli ingredienti freschi, naturali e più genuini per il nostro cane? Nessun problema, o meglio per quanto sia apprezzabile la nostra buona volontà, anche questa dieta ha i suoi ‘difetti’.

E’ vero che in questo modo sappiamo cosa ‘gli diamo’ ma è altrettanto vero che non sarà facile trovare il giusto equilibrio tra un terzo di carne, un terzo di verdure e infine un terzo di riso. Per tutto il resto dei nutrienti bisognerà ricorrere agli integratori naturali a base di vitamine, minerali e calcio.

Potrebbe interessarti anche: Scopri cosa dare da mangiare al cane in base all’età e allo stato fisico

Crocchette (cibo secco)

Non è solo una ‘scelta di comodo’ per il padrone: le crocchette, ovvero il cibo secco, rappresentano la scelta migliore per entrambi.

Di certo aiuta il padrone nella preparazione del pasto che sarà veloce e facilmente ‘porzionabile’. Il cibo somministrato, poiché industriale, sarà stato già ben controllato e privo di germi o batteri.

Inoltre potrai scegliere il cibo più giusto in case alle caratteristiche fisiche del tuo animale (sesso, età, stato di salute); in più non è facilmente deperibile ed è, anche per questo, un risparmio anche economico.

Alimentazione dell’American Water Spaniel: dosi e quantità

Per quanto riguarda le dosi e le quantità di cibo da somministrare al cucciolo, sarà importante basarsi sulla sua età: infatti le porzioni cambieranno in base a questo fattore.

Solitamente fino ai 2 mesi, il cucciolo ricaverà tutti i nutrienti di cui ha bisogno dal latte materno (sebbene non siano rari i problemi durante l’allattamento della cagna): quando lo si dà in adozione dunque sarà già stato svezzato.

Dai 2 ai 6 mesi di età meglio suddividere il pasto scelto in 3 o 4 razioni giornaliere; dai 6 mesi a un anno di età sarà possibile suddividere i pasti in due momenti della giornata.

Potrebbe interessarti anche: Ecco perché l’American Water Spaniel è una razza per i giovani 

I rischi della dieta dell’American Water Spaniel

Ogni dieta ha i suoi rischi che possono dipendere sia dalla scelta dei cibi sia dalla qualità e le dosi degli stessi sia anche, e soprattutto, dalla fame del nostro cane.

American Water Spaniel
(Foto Pinterest-petpress.net)

L’American Water Spaniel gode solitamente di ottimo appetito, ma è anche vero che non si tratta di un cane sedentario, quindi brucerà le energie che ricava dal cibo.

Tuttavia bisogna stare attenti a non esagerare e fare in modo che non mangi più di quanto è necessario per sostenerlo: il rischio di obesità canina è dietro l’angolo, specialmente se l’attività fisica del nostro amico a quattro zampe è scarsa o addirittura assente.

Quindi facciamo attenzione a comprare non solo gli alimenti migliori (qualsiasi sia la dieta che sceglieremo) ma anche a non essere troppo generosi nelle porzioni.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Antonio D’Agostino