Alimentazione del Cane da pastore di Tatra: dosi, frequenza e cibi

Foto dell'autore

By Raffaella Lauretta

Alimentazione Cani

Alimentazione del Cane da pastore di Tatra, la dieta adeguata per questa razza di cane muscolosa, forte e resistente della Polonia.

pastore di tatra
(Foto AdobeStock)

In questo articolo, vi aiuteremo a capire qual è la giusta alimentazione del Cane da pastore di Tatra.

Conoscere le dosi, i nutrienti essenziali e la frequenza dei pasti con cui nutrire il vostro amico a quattro zampe, è fondamentale per la salute dell’animale.

Molto spesso si commette l’errore di pensare che un cane di taglia grande, come il pastore di Tatra anche chiamato Polski Owczarek Podhalański o Tatra Shepherd Dog debba mangiare dosi massicce di cibo.

Questa è una considerazione sbagliata, in quanto ogni cane deve essere nutrito per quello che il suo metabolismo brucia.

Ecco perché, cercheremo di darvi delle indicazioni precise sulle caratteristiche e lo stile di vita di questa razza.

Alimentazione del Cane da pastore di Tatra: quantità

Le dosi di cibo di un cane da pastore rispetto ad un cane che vive in casa, sono per forza di cose differenti, se considerate lo stile di vita, ma vediamo perché.

(Foto AdobeStock)

Questa differenza, è dovuta non solo allo stile di vita, ma ci sono anche altri fattori che possono aiutare a stabilire di quanto cibo necessita questa razza di cane.

Per avere un quadro preciso della tipologia di razza, occorre sapere la struttura fisica, magari percorrendo anche le tappe della sua storia e fino ad arrivare a quello che oggi rappresenta il suo stile di vita.  

Il Cane da pastore di Tetra, come del resto si intuisce dal nome, nasce per proteggere e custodire il gregge. Le sue origini sono da attribuire alla Polonia.

Come infatti, questa razza canina è selezionata nella regione montuosa della Polonia meridionale.

Il Cane da pastore di Tatra è un animale di taglia medio-grande, con un fisico piuttosto muscoloso, dotato di un’altezza al garrese di circa 60-70 cm e un peso che va dai 45 ai 60 kg.

Queste appena fornite sono indicazioni riferite allo standard della razza, ma possono variare da soggetto a soggetto. Ecco perché, in base poi, ad ogni esemplare la sua dieta dovrà essere regolata.

Gli altri riferimenti di cui accennavamo per aver un’idea precisa della razza e somministrare la giusta alimentazione sono: età del cane, sesso, stato di salute che naturalmente sono variabili in ogni individuo.

Una volta scoperti tutti questi indicatori, in generale è possibile, indicare le seguenti dosi.

Per un cucciolo dai 2 ai 6 mesi, 3-4 pasti al giorno saranno sufficienti (potete trovare le dosi sulle tabelle indicate dietro il mangime).

Per quanto riguarda le dosi per un Cane da pastore di Tatra adulto, la dose giornaliera deve essere ricca di proteine, vitamine, minerali e altri nutrienti.

Per le dosi, considerate tra i 500 gr fino addirittura agli 800gr di cibo al giorno (naturalmente da considerare il peso preciso dell’animale, gli altri fattori e quanto ha bruciato) da suddividere in due pasti.

Cosa dare da mangiare al Cane da pastore di Tatra: nutrienti

In ogni pasto è opportuno considerare che devono essere presenti tutti i nutrienti indispensabili per la crescita del vostro Cane da pastore di Tatra.

pastore di tatra
(Foto AdobeStock)

A prescindere dal tipo di alimentazione con cui avete deciso di nutrire il vostro Cana da pastore di Tatra, all’interno di ogni suo pasto devono essere presenti: proteine; grassi; carboidrati; vitamine e minerali.

Perciò, dieta casalinga (basata sul metodo BARF) o normali mangimi venduti nei negozi specializzati, questi nutrienti non devono mai mancare.

Essi sono importanti per fornire energia, per la digestione, per il supporto e lo sviluppo delle articolazioni e del sistema nervoso.

Potrebbe interessarti anche: Cane da pastore di tatra: razza, caratteristiche, carattere e salute

Cosa non dare al Cane da pastore di Tatra: alimenti tossici

Fino ad ora abbiamo visto cosa il cane da pastore di Tatra deve avere nella sua dieta, ora invece vediamo cosa deve tassativamente escludere.

Innanzitutto, occorre sottolineare che non dovete mai condividere il vostro cibo con il cane o almeno non tutto.

Alcuni alimenti di uso comune per l’uomo, possono nuocere gravemente alla salute del cane, come ad esempio: cibi eccessivamente conditi o salati; aglio, cipolle, bevande come il caffè; cibi dolci o speziati; ossa fragili e di piccole dimensioni (come quelle di pollo e coniglio); cioccolato e tutti quegli snack tossici per il cane.

Se si vuole dare un premio al cane, è opportuno chiedere al veterinario quali sono gli snack ideali per la salute del vostro amico a quattro zampe.

Se volete e avete tempo, potete preparare snack per cani fatti in casa.

Gestione cookie