Home Cani Alimentazione Cani Alimentazione del Chin: dosi, frequenza e alimenti non adatti

Alimentazione del Chin: dosi, frequenza e alimenti non adatti

Alimentazione del Chin, la dieta adeguata per questa meravigliosa razza di cane di piccola taglia, proveniente dal Paese del Sol Levante.

chin
(Foto AdobeStock)

Il Chin è un grazioso, elegante e simpatico cagnolino di piccola taglia. Allegro, giocherellone e molto vivace. Un compagno di giochi perfetto per i bambini.

Si tratta di un cane vivace, attivo e intelligente, nasconde una grande carica ed un’travolgente vitalità.

Per tale motivo, talvolta è in grado di bruciare davvero tante calorie ma adora anche poltrire e mangiare.

Scopriamo, quindi, in merito all’alimentazione del Chin, gli esperti cosa consigliano anche per le dosi giuste, la corretta frequenza pasti e quali cibi preferire.

Alimentazione del Chin: quantità

Riuscire a somministrare la giusta dose di cibo al proprio cane, può sembrare un’operazione semplice, ma non lo è, se non si conoscono determinati fattori.

(Foto AdobeStock)

Per far in modo che l’alimentazione del Chin giapponese, sia una dieta sana ed equilibrata, è opportuno conoscere alcuni particolari della razza.

Perciò cominciamo con il dire che il Chin è un cane dal carattere, come accennavamo vivace, attivo e intraprendente, adora tanto giocare quanto restare accoccolato accanto al suo padrone.

Si tratta di un cane di taglia piccola, che misura circa 25cm e pesa 5 Kg.

Le sue principali caratteristiche sono il muso corto e largo e gli occhi molto grandi e scuri, ben distanziati e visibilmente sporgenti, di un nero brillante magnifico.

È dotato di un mantello diritto e setoso, generalmente bianco con pezzature nere e lungo su tutto il corpo, non solo sulle orecchie.

Queste indicazioni, per quanto utili, possono non essere sufficienti, per capire la quantità di cibo necessaria per soddisfare il fabbisogno del cane.

Per tale motivo sarà opportuno conoscere anche: il sesso, l’età, la corporatura e lo stato di salute. Naturalmente queste ultime indicazioni possono variare da soggetto a soggetto, occorre regolarsi individualmente.

Generalmente, gli esperti consigliano di somministrare, per un cucciolo dai 2 ai 6 mesi, 3-4 pasti al giorno.

Dovrà essere, una dieta ben bilanciata e ricco di proteine, vitamine, minerali e altri nutrienti per aiutarlo a crescere bene.

Per un cane adulto invece, occorreranno circa 90-120 gr da suddividere in 2 pasti al giorno, considerando anche tutti gli snack che offrite al vostro amico a quattro zampe.

Per la tipologia di alimentazione, la scelta è tra mangime industriale (secco o umido) indicato per taglia e per età del cane, oppure una dieta casalinga tipo BARF.

Potrebbe interessarti anche: Malattie del Chin: patologie della razza di cane giapponese

Cosa dare da mangiare al Chin: nutrienti

Per condurre una vita sana e felice, un cane di razza Chin deve nutrirsi nel modo giusto e con ingredienti nutrienti e sani.

cibo per cani
(Foto AdobeStock)

A prescindere che vogliate offrire al vostro Chin giapponese una dieta casalinga o industriale, ci sono valori nutritivi che non possono mancare e sono:

  • proteine;
  • carboidrati;
  • fibre;
  • grassi;
  • vitamine e minerali.

Come dicevamo, la scelta del tipo di alimentazione è personale. Gli esperti in questo caso suggeriscono solo di non mischiare le due tipologie di diete, al massimo alternarli.

La scelta migliore che possiate fare è quella di rivolgervi al vostro veterinario che potrà suggerirvi cosa è meglio per il vostro cane e controllare che cresca sano.

Potrebbe interessarti anche: Vitamine adatte per il cane debole e magro: multivitaminici giusti per Fido

Cosa non dare al Chin: alimenti proibiti

Il Chin è un piccolo cagnolino che condivide gli spazi di casa con la sua famiglia, è molto presente soprattutto quando sente odore di cibo.

Ha una vera propensione al cibo e a prendere peso, per tale motivo è opportuno negargli alimenti al di fuori di suoi pasti.

Molto spesso, però, si cede davanti a quegli occhioni grandi e dolci e si condividono alimenti che oltre a farlo ingrassare potrebbero anche danneggiare il suo organismo.

Perciò tenete bene a mente che esistono alcuni cibi tassativamente vietati per i cani in genere e sono:

  • alimenti eccessivamente conditi o salati;
  • cibi dolci o speziati;
  • ossa fragili e di piccole dimensioni (come quelle di pollo e coniglio);
  • aglio e cipolle;
  • cioccolato;
  • bevande come il caffè.

È opportuno, sottolineare anche che per la salute del cane è sempre bene somministrare un pasto di qualità, adatto alla razza, al peso, all’età e allo stile di vita del cane.

Ricordatevi che il Chin giapponese è una razza di cane che non ha grossi problemi di salute e se tenuta bene (controllata con visite mediche e vaccinazioni) ha una buona aspettativa di vita di circa 12-14 anni.