Home Cani Alimentazione Cani Alimentazione dell’Epagneul nano continentale: cosa mangia, dosi e rischi

Alimentazione dell’Epagneul nano continentale: cosa mangia, dosi e rischi

Vuoi conoscere tutto sull’alimentazione dell’Epagneul nano continentale? Tutto sulla sua dieta, dal cibo alle dosi.

Alimentazione dell'Epagneul nano continentale
(Foto AdobeStock)

Si conoscono le due varietà in cui si presenta la razza, ma forse non tutti sanno che l’alimentazione dell’Epagneul nano continentale deve avere alcune caratteristiche importanti: ecco cosa si sa sulla sua dieta, dalla scelta dei cibi ai rischi connessi per la sua salute. Lo stato fisico di questo cane, che si presenta in natura in due varianti (Papillon e Phalene) dipende da quello che gli somministreremo ai pasti, quindi è bene non sottovalutare la questione.

Alimentazione dell’Epagneul nano continentale: cosa mangia

La scelta della dieta è una delle prime domande che si pongono i nuovi o potenziali padroni di un quattro zampe: solitamente è tra un’alimentazione di tipo industriale, e dunque a base di crocchette, e una di tipo casalinga.

Epagneul nano continentale
(Foto AdobeStock)

Non si tratta di preferire l’una perché migliore dell’altra, ma è importante capire quali sono le esigenze specifiche fisiche del cane per dargli tutti i nutrienti di cui ha bisogno. Nel caso dell’Epagneul nano continentale, gli esperti consigliano spesso una dieta fatta in casa a base di:

  • carne,
  • verdure fresche,
  • pesce.

E’ fondamentale però che tutti questi cibi siano controllati, che abbiano subito un abbattimento batteriologico e che siano sempre cucinati senza sale e senza condimenti che potrebbero fargli male.

Nel caso in cui, per esigenze pratiche ed economiche, volessimo optare per le crocchette (scegliendo ovviamente quelle die ottima qualità), è sempre consigliato consultare il parere dell’esperto per scegliere la dieta industriale più adatta alle esigenze dell’Epagneul nano continentale.

Alimentazione dell’Epagneul nano continentale: dosi e porzioni

Si tratta di un cane che, per fortuna, non soffre di sovrappeso e non rischia l’obesità ma ciò non significa che dobbiamo esagerare con le porzioni del suo pasto. Una porzione di cibo al giorno può essere sufficiente per soddisfare le sue esigenze alimentari.

Epagneul nano continentale
(Foto AdobeStock)

Sarebbe preferibile dargli da mangiare la sera, in un’unica soluzione a fine giornata, in modo da garantirgli le energie per il giorno successivo.

Potrebbe interessarti anche: Razze di cani francesi: carattere, aspetto e foto dei più affascinanti quattro zampe d’Oltralpe

I rischi della dieta di un Epagneul nano continentale

In realtà l’obesità canina non è un problema che affligge questa razza, ma è bene puntare l’attenzione sulla qualità del cibo: sia che si preferisca una dieta casalinga sia industriale, è importante che i prodotti siano sempre di ottima qualità, controllati e sani.

Alimentazione dell'Epagneul nano continentale
(Foto AdobeStock)

Potrebbe interessarti anche: Quanta carne deve mangiare un cane: tabella dosi per peso e età

Inoltre è sempre opportuno farsi consigliare dal veterinario di fiducia anche per quanto riguarda l’apporto energetico: infatti in una dieta casalinga è facile sbagliarsi e non fornire i nutrienti necessari.