Home Cani Alimentazione Cani Alimentazione senza cereali per il cane: cosa sapere sul Grain Free

Alimentazione senza cereali per il cane: cosa sapere sul Grain Free

Di diete speciali per Fido ce ne sono tante ed una di queste è l’alimentazione senza cereali per il cane: scopriamo cosa sapere sul Grain Free.

Alimentazione senza cereali per il cane
(Foto Pinterest)

Garantire a Fido una dieta sana ed equilibrata alcune volte ci manda in confusione: in commercio esistono così tante tipologie di cibo che scegliere risulta complicato.

Non solo in riferimento alla tipologia di alimento e ai suoi formati ma anche alle “diete speciali”: e tra tutte sta diventando davvero popolare quella “Grain Free”, esattamente priva di cereali.

Ma come mai questa “tendenza” al cibo senza cereali? Sono davvero così dannosi per l’organismo del cane o si tratta solo di “moda”? Scopriamo in cosa consiste l’alimentazione senza cereali per il cane e a cosa prestare attenzione quando scegliamo questo cibo.

I nutrienti di cui ha bisogno Fido

Prima di scoprire in cosa consiste l’alimentazione senza cereali per il cane è opportuno fare un piccolo appunto in merito ai nutrienti di cui il suo organismo ha bisogno affinché sia in salute.

cani che mangiano
(Foto Pinterest)

Una delle più popolari mode in termini di alimentazione consiste nell’offrire a Fido nutrienti il più possibile vicini alla sua natura, e cioè seguendo la dieta naturale del lupo, che sappiamo bene cacciava prede mangiandone quasi ogni sua parte.

Dunque, le proteine animali sono ciò di cui ha più bisogno il cane, devono essere assimilate in grosse quantità:

  • per garantire il rinnovo cellulare;
  • perché sono la principale fonte di energia.

E come può assumerle se non mangiando la carne? Ecco che questa deve essere il principale nutrimento per Fido.

Prestare attenzione al tipo di carne che scegliamo per lui e soprattutto alla qualità gli permetterà non solo di digerire meglio ma anche di utilizzare facilmente le proteine stesse.

Carne di muscolo, meglio se cruda e fresca, le frattaglie, così come il pesce sono gli ingredienti oggi più utilizzati dai produttori che vogliono garantire una dieta sana ed equilibrata per il cane ma soprattutto “naturale” e ricca di proteine.

Ma non è tutto, infatti non dobbiamo pensare che scegliere il pezzo di carne migliore per Fido sia sufficiente, dobbiamo ricordare che il lupo in natura si nutre della sua preda interamente, ossa e contenuti gastrointestinali non vengono scartati, anzi.

Per tale ragione grassi, carboidrati, acqua, ma anche minerali e vitamine sono importanti per il cane, e devono essere aggiunti alla sua alimentazione integrandoli grazie a frutta e verdura, ma in piccole quantità. Solo così potrà vivere in salute e soprattutto più a lungo.

Notate qualcosa? I cereali non vengono assolutamente menzionati, questo perché il lupo nutrendosi maggiormente di proteine animali, consuma pochissimi carboidrati.

Seguendo questa linea possiamo affermare che una grande quantità di cereali nel cibo di Fido non è idonea ed addirittura può risultare dannosa. Ecco perché sempre più alimenti Grain Free.

Alimentazione senza cereali per il cane: cosa sapere

Abbiamo precedentemente detto che la corretta alimentazione per il cane prevede un maggiore apporto di proteine, ma questo non significa che altri nutrienti devono essere eliminati dalla sua dieta.

alimenti senza cereali per Fido
(Foto Pinterest)

I carboidrati sono una fonte preziosa di energia per Fido e deve assolutamente assimilarli: lo può fare mangiando ad esempio, il riso, le patate ed anche cereali come avena, grano e farro, per citarne alcuni.

Ma è fondamentale per la sua salute che i cereali siano correttamente lavorati e che la loro assunzione giornaliera non superi il 10%, perché troppi fanno male.

Se dovessimo dare al nostro cane un elevato quantitativo di cereali andremmo ad appesantire il suo tratto digestivo, e i cani particolarmente sensibili con lo stomaco reagiranno mostrando disturbi gastrointestinali, altri invece una vera e propria reazione allergica.

Vi starete chiedendo come mai. Il motivo risiede nella conformazione del suo tratto intestinale: essendo molto più breve rispetto al nostro, Fido non è in grado di assimilare i cereali, in particolar modo se grezzi.

Per questo molti proprietari al fine di evitare allergie e vari disturbi gastrointestinali hanno deciso di eliminare i cereali dalla dieta del cane, facendo assumere loro la giusta quantità di carboidrati e di tutti gli altri nutrienti essenziali di cui ha bisogno attraverso l’assunzione di patate, ortaggi vari e alcuni tipi di verdura.

In questo modo a Fido non mancherà nulla e sicuramente una dieta Grain Free è da lui ben più tollerata, rispettando così la sua salute e la sua natura.

Potrebbe interessarti anche: Dieta BARF: cos’è, vantaggi e rischi di questo tipo di alimentazione

Alimentazione senza cereali per il cane: caratteristiche

Ma quali sono le caratteristiche di questi alimenti privi di cereali per il cane?

cane con cibo
(Foto Pinterest)

Come precedentemente detto, la caratteristica principale dei cibi Grain Free consiste nel fatto che, essendo privi di cereali, sono facilmente digeribili e soprattutto ben tollerati dal cane.

L’ingrediente principale è la carne, che favorisce il giusto apporto di proteine animali. Carne di muscolo e frattaglie (come fegato e cuore) sempre freschi e ben controllati con l’aggiunta di frutta e verdura sono gli ingredienti alla base di questi cibi.

Vengono esclusi così tutti i carboidrati presenti nei cereali, come mais, avena, grano, orzo, che come abbiamo già più volte ripetuto vengono digeriti con difficoltà dal nostro amico a quattro zampe. Naturalmente ci sono delle precisazioni da fare:

  • innanzitutto ogni alimento senza cereali deve seguire le esigenze nutrizionali ed energetiche del cane, ecco perché vengono differenziati a seconda dell’età di Fido: ne esistono specifici per cuccioli, adulti e cani anziani;
  • ed inoltre non bisogna pensare che solo perché privi di cereali questi cibi siano qualitativamente migliori rispetto a quelli che ne contengono.

Infatti la qualità di un cibo corrisponde essenzialmente alla qualità della carne che viene utilizzata, e soprattutto deve essere un alimento privo di additivi e zuccheri aggiunti.

Che sia con o senza cereali per garantire a Fido un prodotto di alta qualità, garantendogli un ottima salute, dobbiamo prestare molto attenzione agli ingredienti presenti sulle etichette: evitiamo sempre di comprare cibi che contengono conservanti, esaltatori di sapidità, aromi e dolcificanti, questi indicano che quel prodotto è di bassa qualità.

Potrebbe interessarti anche: Alimentazione del cane con colite: come aiutare Fido grazie al cibo

Grain Free: quando è indicato e a cosa prestare attenzione

Sicuramente l’alimentazione senza cereali per il cane è quella più naturale e che supporta il benessere di Fido, ma in quali casi è strettamente indicata?

cibo Grain Free per Fido
(Foto Pinterest)

Decidere di adottare per il nostro cane una dieta priva di cereali è quasi sempre la scelta migliore da fare, ma ci sono casi in cui risulta essere davvero l’unica alternativa. Questa alimentazione è particolarmente indicata se:

  • il nostro cane ha seri problemi digestivi e soffre di costipazione o diarrea;
  • ma anche se è un tipo allergico.

Oltre che difficilmente digeribili, provocando disturbi come diarrea o stipsi, i cereali possono provocare reazioni allergiche cutanee nel cane, presentando dermatite con forte prurito.

Il cane allergico ai cereali comincerà a grattarsi frequentemente irritando una specifica zona (come orecchie o zampe): un’infezione e la perdita di pelo sono le conseguenze di questa situazione.

Se il nostro cane presenta uno di questi problemi di salute non dobbiamo però decidere di cambiare autonomamente la sua dieta, ma la prima cosa da fare è portarlo dal veterinario.

Sarà lui grazie ad una visita specifica ad indicarci l’origine di questi sintomi, ed escluse altre patologie potrà determinare qual è la sostanza che ha causato allergia, ricorrendo ad una dieta ad esclusione: priva di cereali e con la presenza di una sola fonte di proteine animali, questo perché non solo i cereali possono provocare reazioni allergiche in Fido ma anche altri alimenti.

Quando decidiamo o siamo costretti a passare ad una alimentazione senza cereali è importante farlo gradualmente, per abituare Fido al nuovo sapore. Brusche variazioni nella sua alimentazione lo destabilizzano, e potrebbe reagire non mangiando oppure manifestando disturbi gastrointestinali.

Ecco perché è fondamentale introdurre il cibo senza cereali nella sua dieta un pò alla volta, “cucchiaio dopo cucchiaio” riusciremo a sostituire ciò che mangiava prima con questo nuovo alimento.

Fido ne scoprirà il gusto ed i benefici un pò alla volta: per la sua felicità ed anche la nostra.

Rossana Buccella