Home Cani Alimentazione Cani Il cane può mangiare il fegato? Benefici e rischi a riguardo

Il cane può mangiare il fegato? Benefici e rischi a riguardo

Il fegato è un cibo comune nella nostra alimentazione. Ma il cane può mangiare il fegato? Scopriamo benefici e rischi a riguardo.

cane può mangiare fegato
(Foto Unsplash)

Sotto l’aspetto nutrizionale, il fegato è uno degli alimenti fondamentali per il nostro organismo.

Ad alto contenuto proteico, ricco di vitamine e di minerali, il fegato è consigliatissimo per la nostra buona e sana abitudine alimentare.

E proprio per i numerosi benefici che apporta al nostro organismo, quante volte ci siamo chiesti se possiamo far mangiare il fegato anche al nostro cane? Scopriamo insieme benefici e rischi di questo alimento per Fido.

Il cane può mangiare il fegato? Benefici

Il cane per indole è un gran mangione e golosone e se gli mettiamo davanti una bella porzione di fegato statene certi che la divorerà. Ma può mangiarlo tranquillamente?

cane fegato benefici
(Foto Unsplash)

La risposta è una, ed è si. Al nostro cane possiamo servire tranquillamente come pasto il fegato. Ma a delle condizioni: preferibilmente cotto, in piccole porzioni e al massimo due volte a settimana (su queste condizioni ci torniamo dopo).

Far mangiare il fegato al nostro cane è cosa positiva. Infatti apporta al suo organismo gli stessi effetti benefici che apporta al nostro.

Come accennato prima, questo alimento ad alto contenuto proteico, è ricco di Vitamine A e Vitamine B, ferro, zinco, fosforo e rame. Ed inoltre apporta all’organismo grassi e acidi grassi omega-3 ed omega-6 fondamentali per soddisfare il fabbisogno giornaliero del nostro cane.

Facciamo qualche esempio:

  • il fegato è un’ottima fonte di ferro, dunque è l’alimento ideale per aiutare un cane anemico o malato;
  • per la stessa ragione, viene consigliato quando il nostro cane è in dolce attesa o sta allattando dei cuccioli;
  • grazie alle sue capacità di rigenerare il tessuto muscolare, è ideale nell’alimentazione dei cani sportivi, ad esempio.

Dunque, per l’organismo del cane il fegato è fra gli alimenti più benefici e nutrienti. E farne mangiare a Fido, nelle condizioni sopra accennate, può fargli solo che bene.

Possibili rischi per il cane

Come per tutti gli alimenti, anche per il fegato la “moderazione” è il principio base per il suo consumo.

cane fegato rischi
(Foto Pinterest)

Dobbiamo tener ben presente che nell’alimentazione di Fido il fegato non è una componente principale, ma una piccola e sporadica aggiunta alla sua dieta.

Un’eccessiva quantità di fegato, data più volte nell’arco di pochi giorni, può diventare tossica per il nostro amato cane. Vi starete chiedendo perchè? La risposta vede un solo protagonista: la Vitamina A.

Seppur questa vitamina, come ben sappiamo, è indispensabile per il corpo (ricordiamoci che favorisce lo sviluppo e la differenziazione cellulare, fondamentale per il suo buon funzionamento), è altrettanto vero che un eccesso di questa “molecola” all’interno dell’organismo provocherebbe una serie di problemi per Fido, quali:

Quest’ultima patologia è forse la più grave per Fido. L’eccesso estremo di vitamina A stimola una maggiore crescita ossea nel corpo dell’animale, sulle zampe ad esempio. Provocandogli non solo dolore ma anche problemi nel muoversi. Questa patologia viene comunemente chiamata “Cane di Legno”.

Scontato dire, che si arriva dinanzi a questa situazione se siamo soliti far mangiare spesso il fegato al nostro cane, quindi limitare è importante, ricordiamolo sempre.

Ma se malauguratamente ci dovessimo rendere conto che il nostro cane ha tutti questi “sintomi” è bene consultare immediatamente il veterinario. Il quale con una specifica dieta aiuterà a far smaltire al nostro cane l’eccesso di vitamina A.

Naturalmente la ripresa fisica del nostro amato Fido non sarà immediata, ci vorrà del tempo. Ma fortunatamente da questa condizione si guarisce.

Potrebbe interessarti anche: Dieta BARF: cos’è, vantaggi e rischi di questa alimentazione

Come e quando dare il fegato al cane

Assodato che il cane può mangiare il fegato con moderazione, vediamo come e quando possiamo darglielo.

fegato al cane quando e come
(Foto Pinterest)

Inizialmente abbiamo precisato, appunto, che ci sono delle condizioni importanti legate alla “somministrazione” di questo alimento per Fido, vediamo quali.

  • Per evitare che il fegato faccia male al nostro amato cane, è necessario innanzitutto preferire il fegato cotto, magari cucinato a vapore, e accompagnato con del riso.Perchè questa condizione? Perchè la carne cruda, e quindi anche il fegato crudo, potrebbe contenere un’elevata quantità di parassiti che se ingeriti fanno ammalare inevitabilmente il nostro cane. Un esempio di parassita può essere la Trichinella. Quindi è sempre bene cuocerlo anche solo leggermente.

Potrebbe interessarti anche: Fegato di pollo per il cane: ricette per cani anemici

  • Possiamo integrarlo alla dieta giornaliera di Fido in piccole quantità, in base alla grandezza del nostro cane e al massimo due volte a settimana, proprio per evitare i rischi di cui abbiamo parlato sopra (eccesso di vitamina A).

Inoltre, è possibile somministrare piccole quantità di fegato al nostro amico a quattro zampe anche sotto forma di spuntino. Infatti, in commercio è possibile acquistare il fegato disidratato, un ottimo sostituto al classico biscottino, ad esempio.

Ma anche sotto forma di compresse da aggiungere alla pappa di Fido, ed anche queste facili da reperire in qualsiasi negozio di animali.

Rossana Buccella