Home Cani Alimentazione Cani Il cane può mangiare la focaccia: cosa è importante sapere

Il cane può mangiare la focaccia: cosa è importante sapere

Il cane può mangiare la focaccia? Questo cibo spesso presente sulla nostra tavola può essere offerto anche a lui o ci sono dei pericoli? Scopriamolo insieme qui.

Il cane può mangiare la focaccia
(Foto Unsplash)

Quando l’amico a quattro zampe sente un buon profumo di cibo nella casa, cerca di avvicinarsi il più possibile alla nostra tavola, anche se ha appena finito la sua pappa. Fido non riesce mai a resistere alla tentazione di gustare nuovi alimenti, spinto anche dalla curiosità. Ma non tutto può fargli bene e occorre stare attenti. Vediamo se il cane può mangiare la focaccia o no.

Il cane può mangiare la focaccia?

Un alimento non solo gustoso per noi umani ma anche nutriente e molto calorico. Infatti, la focaccia è uno dei prodotti più pesanti da mangiare. Quali potrebbero essere gli effetti sul peloso? Approfondiamo nell’articolo.

Il cane e il pane
(Foto Pixabay)

Molto spesso, siamo tentati di preparare o acquistare dei cibi che non consumiamo ogni giorno, perché li consideriamo speciali, un po’ come i premi che diamo regolarmente a fido.

Di queste nostre scelte alimentari particolari se ne accorge presto anche l’amico peloso, il quale non vede l’ora di seguirci e curiosare in ciò che facciamo e mangiamo.

A tavola, non è affatto facile tenere a bada fido, tra le cui caratteristiche c’è la sua golosità senza limiti. Se, poi, sulla tavola mettiamo cibi invitanti come pizze e focacce, non c’è scampo.

Anche se ha i suoi pasti fondamentali durante la giornata, bau non riesce a resistere alla tentazione di elemosinare qualche altro boccone qui e là.

Come tutti i padroni, però, ci si domanda se il cane può mangiare la focaccia, ad esempio. Ebbene, parliamo di un cibo che è poco digeribile per lo stomaco delicato e l’organismo sensibile di bau.

Tutti i rischi della focaccia per fido

L’impasto stesso della focaccia, il contenuto di ingredienti come sale, olio e altri, possono essere dannosi per lui, provocando diversi problemi quali vomito nel cane e diarrea, nonché disturbi nella digestione.

Inoltre, il sale insieme ad altre spezie utilizzate per preparare la focaccia, può causare problemi gravi, come pancreatite del cane.

Proprio come la pizza e altri cibi simili, purtroppo la focaccia non è un alimento da poter offrire al cane, troppo calorico e grasso, tossico per la sua salute.

Ma se fido riesce ad agguantare un pezzetto di focaccia lontano dagli occhi attenti del suo padrone, senza che nessuno se ne accorga? Come bisogna comportarsi? Continuiamo la lettura.

Potrebbe interessarti anche: Il cane può mangiare i grissini: cosa è importante sapere

Fido ha mangiato la focaccia: cosa fare

Come tutti i pelosi domestici, fido può sottrarre accidentalmente del cibo dalla nostra tavola e ingerirlo in un attimo. Cosa fare se si tratta di un alimento dannoso per lui? Ecco come dobbiamo agire.

Il cibo per l'animale
(Foto Pixabay)

Come abbiamo detto, spesso la curiosità e l’energia dell’amico a quattro zampe non possono essere fermate e, in quel caso, bisogna sapere come intervenire.

Non sempre si riesce a bloccare fido dal tentativo di afferrare uno o più cibi pericolosi presenti sulla nostra tavola o in giro per casa.

In un momento di distrazione, il caro bau approfitta per mangiare un po’ di focaccia rimasta nel piatto e, allora, occorre muoversi bene per aiutarlo a non stare male.

Innanzitutto, dobbiamo sapere che se si tratta di un pezzetto piccolo non c’è nulla di pericoloso da temere.

Ma, in ogni caso e tenendo conto che il nostro esemplare può essere più sensibile rispetto ad altri, la prima cosa da fare è contattare il veterinario di fiducia e consultarsi con lui.

Il veterinario dovrà visitare subito il cane, conoscendo tutte le informazioni necessarie riguardo la sua salute, la cartella clinica, ed essendo informato su eventuali allergie nel cane e intolleranze alimentari.

Sarà il veterinario, una volta visitato fido, a indicare come procedere con lui e come averne cura, cosa fargli mangiare per farlo tornare sereno, con i consigli migliori.