Home Cani Alimentazione Cani Lupini per il cane: tutti i possibili rischi dell’alimento per la sua...

Lupini per il cane: tutti i possibili rischi dell’alimento per la sua salute

Lupini per il cane, sono adatti alla sua alimentazione o si tratta di un cibo tossico? Vediamo quali possono essere le conseguenze di questo alimento per la salute del nostro animale.

Lupini per il cane
(Foto Pixabay)

L’alimentazione del nostro amico a quattro zampe è uno degli argomenti più spigolosi. Questo affettuoso animale domestico è molto sensibile a ciò che mangia, non tutti i cibi che mangiamo noi umani sono adatti a lui. Allo stesso tempo, però, il peloso deve basare la sua nutrizione e il suo benessere su alcune categorie fondamentali come carne, verdura e frutta. Ci sono dei cibi, poi, su cui esistono dubbi. Vediamo, oggi, se i lupini per il cane possono essere buoni o dannosi. Se si tratta di un alimento consigliato o no.

Lupini per fido: cibo tossico per la sua salute?

I lupini si trovano, spesso, sulla nostra tavola. Ma che cosa sono e quali possono essere gli effetti sul nostro amico peloso, se dovesse mangiarli? Leggiamo qui nell’articolo.

Il cane mangia i lupini
(Foto Pexels)

I lupini sono un cibo molto diffuso nelle nostre cucine. Questo particolare legume giallo è considerato molto sfizioso e pratico, perché può essere consumato al volo come merenda veloce o usato per preparare ricette. É un cibo molto proteico e saziante, sono semi grandi ricchi di fibre, omega 3 e sali minerali. Questi vengono mangiati secchi o ammollati. Senza esagerare nelle quantità, insomma, noi umani possiamo tollerarli. Ma vale lo stesso anche per il nostro fido? Possiamo offrirli anche a lui? Vediamo insieme.

Quando pensiamo a un cibo da offrire nel piatto del peloso, non pensiamo subito ai lupini, questo è certo. Può succedere, però, di averli in casa ed ecco che ci viene in mente di darne qualcuno anche al nostro amico. Prima di farlo, dobbiamo sapere qualcosa in più su questo alimento. I lupini che si trovano in commercio sono quasi sempre trattati in salamoia, per eliminare gli alcaloidi tossici contenuti nel suo seme. Questo trattamento non può ripulirlo di tutte le molecole tossiche ma solo di una grande parte.

In tale modo, possiamo nutrirci di questo legume in piccole dosi, senza stare male. Questa possibilità, purtroppo, non esiste per il cane. Mentre per noi il livello di tossicità dei lupini è basso, non vale lo stesso per fido. Come abbiamo accennato, i semi dei lupini contengono alcaloidi, i quali possono danneggiare gravemente il nostro animale. Se i lupini sono freschi, essi contengono una maggiore quantità di queste molecole e provocano problemi seri, come malattie del fegato nel cane e problemi ai reni.

La circolazione di sostanze tossiche possono colpire il suo sistema nervoso e causare diversi sintomi, come vomito nel cane, dolori addominali, agitazione e gravi problemi respiratori nell’animale; inoltre, il cane può soffrire di vertigini. La presenza di tossicità nel suo organismo può portarlo alla comparsa di tutti questi sintomi in breve tempo, dopo la loro ingestione, arrivando ad affrontare una condizione molto pericolosa per la sua salute.

Potrebbe interessarti anche: Il cane può mangiare gli edamame? Benefici e rischi per la sua salute

Il cane mangia i lupini: cosa fare

Abbiamo visto che i lupini possono essere particolarmente pericolosi per la salute del nostro amico domestico. Come dobbiamo comportarci se li mangia per errore? Ecco cosa bisogna sapere.

L'alimentazione del cane
(Foto Pexels)

Se il cane ha mangiato i lupini, la prima cosa da fare è contattare immediatamente il proprio veterinario di fiducia. Prima interviene il medico in suo aiuto, prima si potranno bloccare i sintomi dell’intossicazione nell’animale. Per questa intossicazione da alcaloidi non esiste una cura specifica, dunque il veterinario interverrà con un trattamento sintomatico, andando a limitare ogni singolo sintomo manifestatosi in fido, in particolare i gravi problemi respiratori, che possono condurre il cane alla morte.

L’intervento immediato del medico può aiutare fido a sopravvivere all’intossicazione, tramite il trattamento degli organi colpiti e con l’aiuto di un supporto per la respirazione: col passare del tempo, l’organismo dell’animale si attiverà per eliminare le sostanze tossiche e, progressivamente, fido tornerà in salute nel tempo di qualche giorno. In casi come questo, è fondamentale agire subito all’inizio dell’intossicazione e portare il peloso dal veterinario per curarlo. Se non si interviene presto, le conseguenze sono fatali per lui. Si sconsiglia, comunque, la somministrazione di lupini al proprio cane.

Ilaria G