Home Cani Come aiutare i bambini a superare la morte del cane

Come aiutare i bambini a superare la morte del cane

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:51
CONDIVIDI

La morte del cane per i bambini è un momento che può traumatizzarli per la vita. Vediamo come aiutarli ad affrontare il lutto.

bambini e morte del cane
Come aiutare i bambini a superare la morte del cane (Foto di Matheus Bertelli da Pexels )

La morte di fido è un momento traumatico che riguarda tutta la famiglia. E’ difficile da superare, soprattutto per i bambini, in quanto per loro il cane non è solo un animale domestico ma un vero e proprio amico di giochi.

Spiegare ad un bambino la morte del suo amico a quattro zampe è difficile e molto delicato, ogni persona può affrontare il lutto reagendo in modo diverso, richiedendo tempi diversi.
Vedremo qui di seguito come aiutare un bambino a superare la morte di fido.

Bambini e morte del cane: come aiutarli a superare il lutto

bambini e morte del cane
Come aiutare i bambini a superare la morte del cane (foto Pixabay)

La morte di un cane, come di qualsiasi altro animale domestico, è un evento che provoca sofferenza e dolore. Per questo non è facile da affrontare, soprattutto se bisogna affrontarlo con dei bambini.

Quando viene a mancare fido, i bambini sentono una sensazione di vuoto dentro di loro, è opportuno che il loro dolore però non prenda il sopravvento.

Per questo motivo è importante cogliere i segnali di dolore dei bambini e aiutarli ad elaborare il lutto dell’amico a quattro zampe. Ecco alcuni punti che si possono seguire per aiutare i bambini a superare la morte del proprio amico peloso.

Bambini e morte di fido: come comunicare la notizia

cane bimbo
Come aiutare i bambini a superare la morte del cane (foto Pixabay)

La parte più difficile è sicuramente comunicare al proprio bambino che il suo amico peloso non c’è più, è importante dirgli sempre la verità e non nascondergli nulla. Se per esempio il cane è malato è consigliabile parlare al bambino della morte di fido prima che accada.

Se il veterinario vi ha consigliato di sopprimere fido, è importante affrontare il discorso con il bambino in modo delicato, dicendogli per esempio che il veterinario ha fatto tutto il possibile per non far soffrire il suo amico peloso. Nel caso in cui il cane muore improvvisamente, è importante usare le parole giuste a seconda dell’età che ha il bambino.

E’ necessario non usare la parola ”sta dormendo”, in quanto il piccolo aspetterà con ansia che il suo amico a quattro zampe si svegli. E’ molto importante parlare dell’accaduto, anche rispondendo alle domande che il bambino potrebbe farvi.

Manifestare il dolore 

E’ necessario anche per il bambino che voi non nascondiate il vostro dolore in quanto ciò potrebbe aiutare il piccolo a manifestare i suoi sentimenti.

E’ importante che il bimbo manifesti il suo dolore, piangendo o arrabbiandosi, perché potrebbe essere utile per superare la perdita di fido.

I segnali dei bambini: quando preoccuparsi

bimbo piange cane
I segnali dei bambini: quando preoccuparsi (foto Pixabay)

Solitamente i bambini, quando perdono il proprio cane, piangono e potrebbe presentarsi anche un periodo di depressione, che però dura poco.

Se il periodo diventa più lungo bisogna preoccuparsi. Se il vostro bambino presenta uno di questi sintomi dopo un lungo periodo dopo la morte di fido, significa che sta ancora soffrendo:

  • Mangia di meno rispetto a prima
  • Bagna il letto
  • Ha paura di rimanere da solo
  • Non compie le normali attività
  • Si isola dalla famiglia
  • Ha gli incubi

Per aiutare il bambino a superare questo terribile momento è necessario ricordare con lui ogni giorno i momenti felici che ha trascorso insieme al suo amico peloso, e fargli capire che la ”morte” fa parte del ciclo della vita.

Adolescenti

Con gli adolescenti bisogna affrontare la questione della perdita di fido con molta cautela, in quanto possono avere dopo pensieri ossessivi sulla morte, che possono riguardare amici o genitori.

I momenti belli trascorsi con il cane per gli adolescenti sono più facili da condividere, infatti riescono da soli a crearsi uno spazio dei ricordi, anche aiutandosi con mezzi moderni, per esempio foto fatte insieme al suo amico peloso sul cellulare.

Cosa fare dopo la morte di fido

Cane e bambino
(Fonte: Pixabay)

Come abbiamo detto in precedenza spiegare la perdita di un cane differisce dall’età del bambino, fino a 5 anni infatti i bambini non hanno la percezione che la morte sia una cosa perenne.

Mentre già dall’età di 7 anni i bimbi vogliono sapere dove sia il proprio cane, cercando di collocarlo in qualche luogo. Qui è compito vostro avere fantasia e descrivere il luogo dove si può trovare fido, nel caso potreste aiutarvi con la famosa leggenda ”Il ponte dell’arcobaleno”.

Adottare un altro cane

E’ molto importante non adottare un cane subito dopo la morte di fido solo per rimpiazzarlo, credendo che vostro figlio non ci soffri. Sarà stesso il bambino o il ragazzo a chiedere un altro amico di giochi quando se la sentirà.

Infatti se c’è stato un forte legame tra vostro figlio e il cane appena morto, egli potrebbe non avere voglia di avere subito un amico peloso.

Potrebbero interessarti anche i seguenti argomenti:

M.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI