Home Cani Il cane fa la pipì a rate: scopriamo come mai

Il cane fa la pipì a rate: scopriamo come mai

CONDIVIDI

Perchè il cane fa la pipì a rate? Portando fuori Fido per una passeggiata, avrai sicuramente notato questa buffa e simpatica particolarità. Scopriamo quali significati impliciti ci sono dietro.

cane fa pipì a rate
perchè il cane fa la pipì a rate? (fonte foto Pixabay)

Quando andiamo a fare una passeggiata con il nostro cane, potremmo giudicare divertente e curiosa la sua usanza di urinare in differenti momenti e “tappe”. Eppure, dietro a questo gesto ci sono delle precise ragioni, dettate dall’istinto di sopravvivenza del nostro fedele amico.

Quali sono nel dettaglio?

Perchè il cane fa la pipì a rate

cane che fa pipì
cane che fa pipì

La ragione principale è che, in questo modo, il cane è in grado di marcare il territorio di appartenenza. I cani scelgono in maniera accurata i diversi luoghi in cui urinare e tendono a coprire il punto preciso con le zampe posteriori. Nelle zampe sono infatti presenti delle ghiandole che liberano feromoni, raccolti di conseguenza dagli altri cani che sapranno chi è il cane alfa della zona. In pratica, i nostri amici a quattro zampe utilizzano questa tecnica per comunicare tra di loro attraverso il loro senso più sviluppato, ovvero l’olfatto. In tal senso vi invitiamo a leggere l’articolo Olfatto: perché il cane annusa ovunque? per approfondire l’argomento.

Fido segnala in modo chiaro la sua presenza sul territorio agli altri animali “rivali” e alle femmine: può coprire gli odori altrui e proteggersi dal nemico.

Nel caso vi siano più cani in uno stesso ambiente famigliare, possono esserci delle notevoli differenze nel modo di urinare. E’ principalmente il cane maschio alfa, quello dominante, che sceglie scientificamente i punti giusti per fare pipì; un eventuale secondo cane maschio sarà sotto nella gerarchia implicitamente esistente tra i due e agirà in maniera differente nella distribuzione della sua urina, riconoscendo l’autorità del primo. Le cagnoline preferiscono invece urinare una sola volta, proprio perchè non hanno questa esigenza di esprimere dominanza nei confronti di altri animali.

Quando preoccuparsi: le malattie che causano poliuria nel cane

cane urina a tappe
Quando il cane cambia il modo di urinare (fonte foto Pixabay)

Un cane adulto sano fa pipì ogni 3-6 ore. In estate, il cane soffre il caldo, comincia a bere di più e tende a regolare la temperatura attraverso un respiro più corto e affannoso. La conseguenza principale di questo ansimare è un maggiore consumo delle riserve d’acqua presenti nel suo organismo, che vengono prosciugate più in fretta. Quando sono al caldo i cani non bevono di più, ma appena tornano in un ambiente fresco smettono di ansimare e non sono in grado di smaltire l’acqua in eccesso, che è espulsa attraverso la minzione: per questo fanno pipì più spesso.

Se invece un cane urina molte volte al giorno e ogni volta fa un’eccessiva quantità di pipì, potrebbe trattarsi di un problema di salute.

L’infezione del tratto urinario è una patologia comune nei cani, soprattutto nelle femmine anziane. Essa è determinata dalla presenza di batteri nell’uretra.

Oltre alla poliuria, ossia a una maggiore quantità giornaliera di urina, gli altri sintomi sono:

  • la presenza di sangue nelle urine
  • urina torbida
  • difficoltà e dolore durante l’atto di minzione, con lamenti del cane

In questo caso, è meglio rivolgersi al proprio veterinario per una diagnosi e relativa cura, probabilmente a base antibiotica.

Un’altra causa di urinazione più frequente potrebbe essere il diabete mellito, ossia una malattia caratterizzata dall’aumento della concentrazione di glucosio nel sangue, che porta il cane a bere di più e di conseguenza a fare pipì più spesso.

Diciamo quindi che, se notate dei cambiamenti significativi da parte del cane nel suo consueto modo di urinare, è consigliabile indagare meglio per capire se vi è un problema di salute.

Al contrario, se il vostro cane ha un atteggiamento dominante e fa da sempre la stessa quantità di pipì a rate, questo è un comportamento del tutto normale e naturale. Sarebbe quindi meglio essere pazienti e assecondare i tempi e le modalità di minzione di Fido, evitando di interferire per non aumentare l’ansia connessa ad una ipotetica invasione territoriale da parte di altri animali.

 

Potrebbe interessarti anche >>>

R.B.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI