Home Cani Salute dei Cani Incontinenza nel cane: cause, sintomi, diagnosi e rimedi

Incontinenza nel cane: cause, sintomi, diagnosi e rimedi

CONDIVIDI

A volte il cane presenta problemi di incontinenza, ossia non riesce a trattenere i propri bisogni: scopriamo le possibili cause, i sintomi e i consigli pratici per rimediare.

incontinenza cane
Cane incontinente: cause e rimedi

L’incontinenza urinaria del cane si riferisce all’impossibilità per l’animale di controllare la propria vescica, con conseguente impossibilità a trattenere la pipì: la perdita del controllo volontario della minzione può avere differenti cause, alcune legate alla vecchiaia del cane, altre causate da problemi di salute di svariata natura.

La prima cosa di cui bisogna accertarsi è di essere effettivamente in presenza di una patologia: l’incontinenza canina, infatti, spesso viene confusa con un problema comportamentale. In realtà, il cane incontinente non lo fa apposta: se non riesce a trattenere l’urina è perchè non può fare altrimenti, pertanto è importante non sgridarlo e non arrabbiarsi.

In questo articolo, approfondiamo il tema dell’incontinenza del cane analizzando possibili cause, sintomi, cure e rimedi.

Incontinenza nel cane: di cosa si tratta?

cane incontinenza pipì

Abbiamo già trattato il tema dell’incontinenza del gatto, mentre oggi ci soffermiamo su tutto ciò che riguarda il cane incontinente: un’incontinenza urinaria può avere tante possibili cause, ma solitamente si sostanzia in una perdita di urina che può essere continua, intermittente (ad esempio, soltanto mentre il cane dorme) oppure sporadica, se non capita di frequente.

I problemi di incontinenza urinaria risultano più diffusi tra gli esemplari di cane femmina , probabilmente perchè l’uretra, ossia il canale che collega la vescica verso l’esterno, è più corto rispetto a quello dei cani maschi. In generale, esistono alcune razze maggiormente predisposte a questo problema tra cui ad esempio il Doberman o il Bobtail. Spesso, a rischiare di diventare incontinenti sono i cani più avanti con l’età.

Possibili cause di incontinenza nei cani

cane ritardo mentale

1. PROBLEMI ORMONALI > gli squilibri ormonali che causano incontinenza son frequenti sia nelle femmine che nei maschi, rispettivamente a causa di un calo di estrogeni o testosterone. Spesso sono legati alla vecchiaia e alla sterilizzazione e si risolvono con un’apposita terapia ormonale.

2. CAUSE NEUROLOGICHE > ci sono alcuni problemi di natura neurologica come le lesioni del midollo spinale che impediscono al cane di mantenere il controllo della vescica, rendendo l’animale incontinente.

3. MALATTIA RENALE > se il cane soffre di insufficienza renale o di altre patologie come i calcoli ai reni o alla vescica, può subentrare un problema nel controllo della minzione. La cosa migliore da fare in questi casi è portare fuori il cane più spesso, per evitare che faccia la pipì in casa. Inoltre, bisogna seguire la terapia farmacologica prescritta dal veterinario.

4. INFEZIONI > proprio come le patologie renali, anche le infezioni urinarie come la cistite sono causa di incontinenza nel cane. Queste infezioni, spesso di natura batterica, sono più frequenti nelle femmine.

5. STRESS E INVECCHIAMENTO > quando è sotto stress, il cane è ansioso e nervoso oppure spaventato: questa condizione lo rende più esposto all’eventualità di espellere qualche goccia di urina a causa di emozioni negative. In altri casi, è la vecchiaia a rendere il cane incontinente perchè iniziano a subentrare problemi come i dolori dell’apparato muscolare e scheletrico nel cane, che limitano i suoi movimenti.

Cura e rimedi per l’incontinenza nel cane

cane incontinente pannolino
Rimedi per il cane che soffre di incontinenza (Sutterstock)

Ci sono varie opzioni che il veterinario può prescrivere di fronte all’insorgere di condizioni di incontinenza nel cane: terapia ormonale, farmaci antibiotici, medicinali per rinforzare la muscolatura sono soltanto alcuni dei possibili esempi. In altri casi, sarà possibile intervenire chirurgicamente (ad esempio per eliminare i calcoli).

Oltre ai trattamenti medici tradizionali, esistono altri possibili rimedi naturali che possono servire a migliorare la situazione del cane incontinente: ad esempio, l’agopuntura o il ricorso ai Fiori di Bach, ma anche alcuni rimedi di erboristeria come l’uva ursina e l’equiseto.

Infine, ci sono alcuni consigli pratici:

– non lasciare il cane solo a casa per troppe ore,
– utilizzare dei tappetini assorbenti specifici,
– far indossare al cane dei pannolini igienici durante la notte.

Cane anziano: come fare se è incontinente?

cane anziano

Se l’incontinenza si presenta quando il cane è già anziano, bisogna trattare il problema con molta delicatezza: durante la vecchiaia, il nostro amico a quattro zampe ha bisogno ancora di più delle nostre cure e attenzioni e sgridarlo per le perdite di pipì sarebbe un’inutile mortificazione.

Molto meglio provvedere con alcuni piccoli accorgimenti quotidiani, che aiuteranno ad affrontare il problema con maggiore semplicità: ad esempio, portate il cane a spasso con maggiore frequenza, ma facendo passeggiate più brevi per non affaticarlo.

Riguardo alla dieta per il cane anziano incontinente, non limitate in nessun caso la quantità giornaliera d’acqua da dare al cane! I liquidi sono fondamentali per mantenere l’organismo del cane in salute. Piuttosto, evitate di offrire a Fido cibi salati che affaticano i reni.

Potrebbe interessarti anche >>> Il cane adulto fa i bisogni in casa: cause e rimedi

C.B.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI